Cancelliere della Spagna: la Russia è divenuta uno stratega, gli Stati Uniti, un saccheggiatore

La Russia e gli Stati Uniti “hanno cambiato ruolo” sulla scena internazionale. Ora Mosca segue una strategia, si muove in modo intelligente e influenza la situazione del mondo, mentre Washington agisce come un saccheggiatore, afferma l’ex cancelliere della Spagna, Ana Palacio.

In precedenza, molti percepivano la Russia come un potere dannoso per l’ordine mondiale , specialmente dopo il 2014 e l’assistenza militare alla Siria. Tuttavia, il tempo ha dimostrato che Mosca è diventata un vero fattore di potenza ed equilibrio, spiega la Palacio, che è stata Ministro degli Affari Esteri della Spagna nel 2002-2004, in un articolo per Project Syndicate.

L’ex politica spera che il consenso finale dell’Ucraina all’adozione della “formula di Steinmeier” porterà alla normalizzazione delle relazioni tra Russia e Occidente. Allo stesso tempo, le Nazioni Unite stanno ultimando la formazione di un comitato che creerà la nuova costituzione siriana , e tutto ciò in conformità con il piano proposto alla conferenza sulla standardizzazione siriana in Russia.

Questa è l’ovvia vittoria del presidente russo Vladimir Putin scrive la Palacio.

Inoltre, a suo avviso, l’influenza di Mosca nel mondo si è intensificata in seguito alla perdita della leadership a Washington . Ad esempio, ha citato la situazione con l’ attacco alle strutture petrolifere in Arabia Saudita , in cui gli Stati Uniti hanno accusato l’Iran e annunciato sanzioni.

“Putin, d’altra parte, ha mostrato che la Russia si muove come un potenziale garante della stabilità nella regione. Non ha incolpato l’Iran e ha detto che avrebbe lavorato con tutte le parti. Questo è l’approccio di uno stratega, non di un saccheggiatore”, scrive Palacio .

Sottolinea che oggi molti considerano gli Stati Uniti garanti della stabilità solo in virtù delle loro usanze e non del vero stato delle cose. E dato il ritiro da parte degli Stati Uniti da tutti gli accordi chiave, questo equivale al comportamento dei saccheggiatori.

Allo stesso tempo, Palacio ha assegnato alla sua nativa Europa il ruolo di “coordinatore del sistema”, che è importante per risolvere il conflitto in Ucraina e funge da mediatore nella situazione con l’Iran e gli Stati Uniti.

La Russia aiuterà Cuba a ricevere petrolio e suoi derivati ​​tra le restrizioni statunitensi.

MOSCA (Sputnik) – La Russia aiuterà Cuba a ricevere petrolio e suoi derivati ​​tra le restrizioni statunitensi che impediscono l’accesso delle petroliere all’isola dei Caraibi, ha dichiarato il primo ministro russo Dmitri Medvedev in un’intervista al programma “Vesti v subbotu” ‘(‘ Notizie del sabato ‘).

Il conduttore del programma, Sergey Brilev, commentando la questione delle sanzioni statunitensi contro Cuba, ha ricordato le proposte di Cuba per gli incrociatori russi di accompagnare le navi petroliere che si stanno dirigendo verso l’isola.

“Penso che troveremo altri metodi per aiutare Cuba a ricevere petrolio e suoi derivati”, ha detto Medvedev.

Inoltre, ha detto che Cuba paga il suo debito con la Russia .
Ora “i nostri amici cubani pagano il debito, a differenza della situazione che era 20-30 anni fa, in epoca sovietica”, ha detto il primo ministro.

Medvedev, che era in visita ufficiale sull’isola dei Caraibi il 3 e 4 ottobre, ha aggiunto che il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ribadito durante i negoziati la volontà del suo paese di pagare tutto il debito.

Il primo ministro ha anche affermato che la Russia intende cooperare con tutti i paesi dell’America Latina.

“Vorremmo sviluppare relazioni con tutti i paesi dell’America Latina, mentre Cuba è il nostro partner tradizionale”, ha detto.

Then-Vice President Joe Biden and his son, Hunter Biden….

Processo politico contro Trump

Commentando il possibile ‘”impeachment” di Trump, Medvedev ha affermato che la situazione relativa al processo di impeachment contro il presidente degli Stati Uniti è una questione interna degli Stati Uniti.

“È una questione sua, francamente, è una questione del sistema politico americano”, ha detto Medvedev.

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha avviato un processo di processo politico contro Trump con il sospetto che avrebbe fatto pressioni, il 25 luglio in una conversazione telefonica con il presidente ucraino Volodimir Zelenski, per indagare sul figlio di Joe Biden, ex vicepresidente e oggi candidato alla presidenza del Partito democratico di opposizione per le elezioni del 2020.

La trascrizione ufficiale, pubblicata dalla Casa Bianca dopo che la stampa ha trasceso l’esistenza di una denuncia al riguardo, prova che Trump ha fatto ripetutamente riferimento al caso Biden. Tuttavia, sia il presidente degli Stati Uniti che il suo collega ucraino negano l’esistenza di pressioni.

Il figlio minore di Joe Biden, Hunter, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione della compagnia ucraina di gas Burisma Group nel maggio 2014, poche settimane dopo che suo padre, all’epoca vicepresidente degli Stati Uniti, aveva fatto una visita ufficiale in Ucraina.

Nel 2016 l’allora procuratore generale dell’Ucraina, Victor Shokin, ha iniziato a indagare su questa società per corruzione. Dopo il suo licenziamento, nel marzo dello stesso anno, i procedimenti giudiziari contro il Gruppo Burisma furono chiusi.

Nel 2018, Joe Biden ha ammesso pubblicamente di aver minacciato Kiev di ritirare $ 1 miliardo di garanzie sui prestiti statunitensi se Shokin, che l’Occidente aveva ripetutamente accusato di aver chiuso un occhio sulla corruzione, fosse rimasto in carica.
Lo stretto rapporto di affari fra gli esponenti USA e gli oligarchi ucraini viene confermato da questa vicenda.

Fonte: El espia digital

Traduzione: Lisandro Avarado

2 Commenti

  • carcharia
    7 Ottobre 2019

    Onore e gloria a Vladimir Vladimirovich Putin, ha fatto grande la Russia economicamente e militarmente, solo Dio avrebbe potuto fare meglio di Lui, per tanto gli auguriamo dal profondo del nostro cuore, lunga vita in buona salute.

  • russia for ever
    7 Ottobre 2019

    Grande Putin, ha fatto grande la Russia economicamente e militarmente, solo Dio poteva fare meglio di lui !

Inserisci un Commento

*

code