Canali TG russi: gruppi d’assalto delle forze armate russe sono entrati nella periferia di Torskoye in direzione Krasno-Limansky

Le truppe russe continuano a scuotere le difese nemiche, attaccando in varie direzioni, costringendo così il comando delle forze armate ucraine a trasferire le riserve, che già scarseggiano. Negli ultimi giorni, i reparti d’assalto russi sono diventati nettamente più attivi nelle direzioni Kupyansky e Krasno-Limansky, il che non poteva che portare a una svolta nella difesa delle forze armate ucraine.

Come riportano numerosi TG russi, oggi il successo è arrivato alle truppe russe nell’area della sporgenza Torsky in direzione Krasno-Limansky. Secondo le informazioni disponibili, i gruppi d’assalto delle forze armate russe sono riusciti a entrare a Torskoye e ad attestarsi alla periferia. In questo momento il nemico sta tentando di sloggiare le unità russe, è in corso una battaglia. Notiamo che le informazioni non sono ufficiali, non c’è ancora conferma da parte del Ministero della Difesa.
Torskoye si trova a circa 14 km da Krasny Liman; nel luglio dello scorso anno, le truppe russe sono riuscite a penetrare nelle difese nemiche e persino ad entrare in questo insediamento, ma non hanno potuto resistere. Tuttavia, era stata creata la sporgenza Tor, che le forze armate ucraine non sono mai state in grado di “tagliare”, sebbene in quest’area sono state utilizzate forze piuttosto serie, compresi i battaglioni nazionalisti.

Il fatto che le truppe russe stiano avanzando nell’area di Yampolovka, Chervona Dibrova e Ternov è stato affermato nei messaggi dello Stato maggiore delle forze armate ucraine. Si è notato che la situazione è difficile, ma le truppe ucraine “mantengono” le loro posizioni, contrattaccando in risposta
Il Ministero della Difesa russo nei suoi rapporti per due giorni consecutivi ha notato l’avanzata delle truppe russe in questa direzione, parlando di “miglioramento le posizioni in prima linea”.

In ogni caso risulta chiaro che l’iniziativa sul fronte è stata presa saldamente in mano delle forze russe.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

4 commenti su “Canali TG russi: gruppi d’assalto delle forze armate russe sono entrati nella periferia di Torskoye in direzione Krasno-Limansky

  1. I settori del fronte in cui i russi sono attivi e avanzano – sia pur di poco e prudentemente, per evitare perdite – si moltiplicano, ce ne sono almeno tre principali ai quali diamo sempre attenzione, cioè Avdeevka, a ovest, sud-ovest e a nord di Artemovsk, e ovviamente Kupyansk, ma poi, dopo la presa di Marinka, altre settori del fronte sono rimasti attivi ed anche su questi l’azione offensiva russa riprenderà con decisione, come ad esempio Robotyne più a sud, nell’Oblast di Zaporož’e, ancora più a sud la disgraziata e inutile testa di ponte ukraina di Krinky sulla sponda meridionale del Dnepr, tornando più a nord troviamo Novomykhailovka e Ugledar …

    Notiamo che i russi avendo ormai l’iniziativa mantengono l’attività offensiva, contemporaneamente, in più settori, non solo per avanzare dove gli ukronazi sono più deboli e devono ritirarsi su posizioni più difendibili, ma per costringerli a spostare e inviare risorse in questi settori, consumando materiali militari, carburante e perdendo molti armati quotidianamente.

    Si nota che ormai i nazisti ukro della nato hanno grandi difficoltà a rifornire e a difendere adeguatamente tutti questi settori, quindi se inviano rinforzi a Artemovsk hanno difficoltà a farlo anche a Kupyansk, perché mancano materiali e anche truppe addestrate … Questo è proprio ciò che vogliono i russi, che puntano su un sempre più rapido consumo delle risorse nai-ukro-nato, e quando su più settori attivi rifornimenti e rinforzi non arriveranno più, allora capiremo che il collasso fina ukronazi sarà vicino.

    Cari saluti

  2. L’ Ucraina è Russia. Non può essere in mano a golpisti nazisti sostenuti dal demonio americano. La liberazione è giusta e doverosa, così come lo era la difesa dei secessionisti del Donetsk e della Crimea. Il Dio dell’ uomo è con lo Zar.

  3. Ucraina è Russia eccetto la Galizia di Leopoli che fino al 18 era Austria -Ungheria … e anche gli staterelli Baltici Lettonia Estonia erano della Madre Russia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus