"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Canale Tv Israeliano: Hezbollah, un fattore determinante nella vittoria di Beit Yinn

Il canale 2 della Tv israeliana ha trasmesso un reportage in cui mostra il panico estremo di Israele di fronte alla prospettiva di una presa del controllo completo della zona strategica della provincia di Quneitra nel sud della Siria, da parte dell’esercito siriano e di Hezbollah.
L’informativa inizia con le parole di Ibrahim al Yebawi, uno dei capi del gruppo terroristi dell’ESL (Esercito siriano Libero), preoccupato per l’ultimatum di 72 ore lanciato dal comando dell’Esercito siriano: “Damasco ci ha dato 72 ore per ritirarci verso Idlib. Coloro che vogliono arrendersi dovranno sottoscrivere un accordo con il governo siriano”.

Il canale israeliano ha confermato di seguito l’avanzata delle forze siriane e dei suoi alleati nella regione di Beit Yinn: “I ribelli (i terroristi di Al Nusra) sono circondati”, ha segnalato. “Di fatto, Beit Yinn era l’ultimo bastione dei ribelli nelle vicinanze della zona sud est di Damasco. Si informa che Hezbollah ha iniziato a distruggere le posizioni ribelli su Beit Yinn. L’operazione di Hezbollah era stata lanciata su tre assi, cosa che ha permesso all’Esercito sirino dividere le aree controllate dai ribelli in due. ” Secondo il canale Tv, una colonna di combattenti di Hezbollah è arrivata direttamente dal sud del Libano per prendere parte alle operazioni su Beit Yinn.
In questo senso, “l’intelligence Militare (israeliana) segnala che Hezbollah ha giocato un ruolo predominante nella recente avanzata dell’esercito siriano su Beit Yinn. Le istanze di sicurezza israeliane hanno avvisato circa una presenza rinforzata degli alleati da Damasco nel sud della Siria. Le recenti operazioni armate su Beit Yinn gli danno ragione”.

Israele si è servita dei terroristi di al Nusra (al Qaeda) dal 2011 nella zona del Golan e nel sud della Siria contro questo paese e i suoi alleati. Il canale Tv segnala che il prossimo obiettivo dell’Esercito siriano dopo Beit Yinn, può essere la provincia di Quneitra.
Il reportage critica il governo israeliano per il suo silenzio e la sua inazione di fronte all’avanzata dell’Esercito siriano e di Hezbollah su Beitr Yinn.
Tuttavia alcuni analisti segnalano che l’esercito israeliano non aveva realmente la capacità di inserirsi in questa battaglia.

Hezbollah e forze siriane su Qalamun

Adesso Israele ritiene che il Sud della Siria sarà presto pacificato da parte dell’Eserciro siriano.
In ogni caso la sconfitta di Al Nusra e la dipartita dei terroristi dalla zona prossima al Golan occupato per rifugiarsi su Idlib, ha suscitato le peggiori paure di vedere l’esercito siriano ed Hezbollah con il pieno controllo della zona di frontiera.

Questo chiude i margini di manovra delle forze israeliane che contavano su un successo dei gruppi terroristi per ottenere una zona di controllo in Siria dove espandere il potere di Israele ed i suoi territori occupati. Per tale motivo Israele ha per anni sostenuto i gruppi terroristi di Al Nusra, fornendo loro appaggio logistico, assistenza ed armamenti.

Fonte: Al Manar

Traduzione: Luciano Lago

*

code

  1. Mardunolbo 4 mesi fa

    ” Chi semina vento, raccoglie tempesta !” I giudei cominciano a rendersi conto di aver tirato troppo la corda. Un bel rimpasto di governo in Israele, sarebbe la soluzione giusta e la loro salvezza !
    Chissa’ che non succeda ?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lister 4 mesi fa

      Ed ecco l’imbecille di turno (ebreo?) che clicca “non mi piace” senza spiegarne il perché…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 4 mesi fa

        personalmente non sono interessato alla ‘loro’ salvezza. (non sono stato io a mettere il ‘non mi piace’)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. GTX 4 mesi fa

    Ebrei di merda. La razza più razzista del pianeta terra, usurpatrice ed assassina. Speriamo che la storia sia generosa e che raccolgano il seminato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. max tuanton 4 mesi fa

    Ogni TANTO vedo rai international e sembra di sentir radio americagiudeobretagna TUTTO l’opposto di quello che si sente in internet ,e’una lotta impari ,vincono facille vedevo il film ” LA fortuna di essere Donna” sempre con LA stessa eminente propaganda ebraica ll lusso l’eredita arrivismo ecc vado a vedere il produttore che ha prodotto decine decine di film e toh sorpresa ! Anche lui senza prepuzio! CAPITE chi tira I fili?!?!?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace