Caitlin Johnstone: I neoconservatori amano la guerra in Ucraina

Bill Kristol, il neoconservatore che ha svolto un ruolo fondamentale nell’invasione americana dell’Iraq, rende evidente il motivo per cui i neoconservatori hanno provocato la guerra in Ucraina e perché ne amano ogni minuto.

Di Caitlin Johnstone

Il gruppo “Repubblicani per l’Ucraina” guidato da Bill Kristol ha pubblicato uno spot televisivo per aiutare a raccogliere il sostegno del GOP alla guerra per procura di Washington contro la Russia, ed è sorprendentemente onesto su cosa sia realmente questa guerra: promuovere gli interessi strategici degli Stati Uniti utilizzando gli ucraini come vittima sacrificale. pedine.

Ecco una trascrizione:

“Quando l’America arma l’Ucraina, otteniamo molto in cambio di poco. Putin è un nemico dell’America. Abbiamo utilizzato il 5% del nostro budget per la difesa per armare l’Ucraina e, con ciò, hanno distrutto il 50% dell’esercito di Putin. Abbiamo fatto tutto questo inviando armi dai depositi, non dalle nostre truppe. Quanto più l’Ucraina indebolisce la Russia, tanto più indebolisce anche il suo più stretto alleato, la Cina. L’America deve essere forte contro i nostri nemici, ecco perché i repubblicani al Congresso devono continuare a sostenere l’Ucraina”.

“Repubblicani per l’Ucraina” è stato lo slogan lanciato il mese scorso da “Defending Democracy Together”, un’altra operazione di gestione narrativa guidata dal mr. Kristol e finanziata da oligarchi come Pierre Omidyar .

Kristol, che come leader del pensiero neoconservatore ha svolto un ruolo fondamentale nel promuovere l’invasione dell’Iraq nel 2003, ha twittato sabato che l’annuncio “andrà in onda negli spettacoli domenicali domani a Washington”.

Una delle cose più stupide che l’impero USA ci chiede di credere è che questa guerra allo stesso tempo (A) sia stata completamente immotivata e (B) per pura coincidenza (sic!) ha fatto avanzare in maniera massiccia gli interessi strategici del governo accusato di averla provocata.

Dal momento in cui la Russia ha invaso l’Ucraina nel febbraio 2022, gli occidentali sono stati martellati aggressivamente più e più volte dai mass media con il messaggio propagandistico uniforme che si trattava di una “invasione non provocata”.

Ma da allora hanno anche ricevuto questi messaggi peculiari dai manager e dagli spinmeister dell’impero statunitense secondo cui questa guerra sta aiutando gli Stati Uniti a schiacciare i suoi nemici geopolitici e a promuovere i propri interessi all’estero.

Questo bizzarro passaggio in due fasi si verifica perché l’impero centralizzato degli Stati Uniti ha bisogno di trasmettere al pubblico in ogni momento due messaggi evidentemente contraddittori:

1) che gli Stati Uniti sono un “piccolo fiore innocente” che vuole solo aiutare i suoi buoni amici, gli ucraini, a proteggere la loro democrazia dai russi assassini che hanno invaso solo perché sono malvagi e odiano la libertà, e
che è nell’interesse americano continuare questa guerra.
2) Il secondo punto è necessario perché il messaggio secondo cui gli Stati Uniti sono semplicemente un innocente testimone passivo della violenza in Ucraina porta necessariamente alcune fazioni politiche a chiedersi: “Okay, allora cosa stiamo facendo lì? Perché stiamo investendo tutti questi soldi in qualcosa che non ha nulla a che fare con noi?”

Quindi è necessaria un’altra narrazione per spiegare che il sostegno a questa guerra per procura rappresenta anche un enorme vantaggio per gli interessi strategici degli Stati Uniti all’estero, creando al contempo posti di lavoro americani nella produzione di armi in patria e profitti per le società del settore armamento.

E ovviamente questa guerra promuove gli interessi strategici degli Stati Uniti. Naturalmente lo fa. Solo un idiota potrebbe credere che gli Stati Uniti stiano riversando armi in un altro paese perché amano le persone che vivono lì e vogliono che siano libere, e che è solo per pura coincidenza che ciò uccida molti russi, rafforzi la NATO e promuova gli interessi energetici statunitensi in Europa.
Questa guerra non avvantaggia gli americani normali in patria, ma serve assolutamente gli interessi dell’impero globale centralizzato attorno a Washington. Ecco perché l’impero la ha deliberatamente provocata .

I dirigenti dell’impero discutevano apertamente dei modi in cui una guerra in Ucraina avrebbe portato benefici diretti all’impero americano molto prima dell’invasione.

Nel 2019 un documento della “Rand Corporation”, finanziata dal Pentagono, intitolato “ Extendere la Russia: competere da un terreno vantaggioso ” descriveva in dettaglio come l’impero può utilizzare la guerra per procura, la guerra economica e altre tattiche della Guerra Fredda per spingere sull’orlo del baratro il suo nemico geopolitico di lunga data senza costare vite americane o innescare scintille. un conflitto nucleare.

Il documento commissionato dall’esercito americano menziona l’Ucraina centinaia di volte e discute esplicitamente di come una guerra nel paese potrebbe essere utilizzata per promuovere sanzioni contro Mosca e attaccare gli interessi energetici della Russia in Europa.

Nel dicembre del 2021 John Deni della società di propaganda della NATO The Atlantic Council ha scritto un articolo per il Wall Street Journal, “ Il caso strategico per rischiare la guerra in Ucraina ”, sottotitolato “Un’invasione sarebbe un errore diplomatico, economico e militare per Putin. Lascialo fare, se deve.

Deni ha sostenuto che “ci sono buone ragioni strategiche perché l’Occidente adotti un approccio intransigente” contro Mosca e si rifiuti di negoziare o fare marcia indietro sull’Ucraina, perché se ciò provocasse l’invasione della Russia, “forgerebbe un’opposizione ancora più forte” al consenso russo in tutta Europa”, “si tradurrebbero in un altro giro di sanzioni economiche più debilitanti che indebolirebbero ulteriormente l’economia russa” e “indebolirebbero la forza e il morale delle forze armate russe, minando al contempo la popolarità interna di Putin e riducendo il soft power della Russia a livello globale”.

[Correlato: Biden conferma il motivo per cui gli Stati Uniti avevano bisogno di questa guerra – Notizie dal consorzio ]

Le menti all’interno dell’impero parlavano di come questa guerra avrebbe avvantaggiato gli Stati Uniti prima dell’invasione, e da allora hanno continuato a parlare di quanto avvantaggerebbe gli Stati Uniti .

Come ha affermato David Ignatius del Washington Post lo scorso luglio :

“Questi 18 mesi di guerra sono stati una manna strategica, a un costo relativamente basso (a parte gli ucraini). L’antagonista più spericolato dell’Occidente è stato scosso. La NATO è diventata molto più forte con l’adesione di Svezia e Finlandia. La Germania si è liberata dalla dipendenza dall’energia russa e, in molti modi, ha riscoperto il proprio senso dei valori. I litigi della NATO fanno notizia, ma nel complesso questa è stata un’estate trionfale per l’alleanza”.

I dirigenti dell’impero ottengono tutto ciò che vogliono da questa guerra. In pubblico si stracciano i vestiti e piangono lacrime di coccodrillo e la definiscono una terribile atrocità criminale, ma ogni tanto guardano la telecamera e le lanciano un rapido sorriso in stile Fleabag.

Sapevano esattamente cosa stavano facendo quando hanno provocato questa guerra, e sanno esattamente cosa stanno facendo per portarla avanti.

E ne amano ogni minuto.

Questo articolo proviene da CaitlinJohnstone.com.au e ripubblicato con il suo permesso.

Traduzione: Luciano Lago

14 commenti su “Caitlin Johnstone: I neoconservatori amano la guerra in Ucraina

  1. i popoli europei devono svegliarsi … l’ Europa alle elezioni prossime europee deva scegliere politiche che si schierino contro l’ invasione USA GB in Ucraina Balcani ed Europa … opporsi alle sanzioni alla Russia .. opporsi al regime di Zelenky

  2. L” Impero USA e i suoi politici fanno i CAFONI ARROGANTI perché sanno che Russia e Cina non gli porteranno MAI la guerra in CASA o sotto casa !
    Portare la guerra dentro nei confini USA sarebbe un giochetto da ragazzi !
    Cuba anche se si è resa indipendente dagli USA ha dovuto accettare che una parte del Isola di Cuba fosse ancora occupata da una base militare USA chiamata Guantànamo .
    Fornendo soldi è armi moderne al governo Cubano e alle forze armate Cubane Russia è Cina potrebbero aprire un fronte di guerra contro gli invasori e occupanti USA e anche contro i paesi NATO se si mettono in mezzo !
    Da Cuba si potrebbero colpire anche le coste USA con Droni e Missili !
    P.S.
    Se si volesse ripagare gli USA e i paesi NATO con la stessa moneta di fornire armi a combattenti di paesi terzi si potrebbe fare con relativa facilità !
    La Serbia non ha dimenticato i bombardamenti selvaggi USA & NATO né ha dimenticato la invasione-occupazione USA & NATO del Kossovo !
    Se rifornisci di armamenti moderni la Serbia lei si riprende il Kossovo in un lampo e forse pure si prende un accesso al mare Adriatico !
    USA e NATO se la Serbia fosse bene armata dopo la prima scaramuccia con relativa sconfitta militare scappano via dal Kossovo Serbo !
    Anche in Siria-Iraq nazioni occupate ed invase dagli USA e dai paesi NATO si potrebbero accendere focolai di guerra !

  3. Tutto vero , avevo già visto il doc della Rand , esattamente come dicevo già mesi fa’ . Gli americani in questo conflitto stanno vincendo alla grande , il 5% del loro budget militare ( una bazzecola … ) e neanche un morto , per ottenere 200k tra morti e feriti nel esercito russo , un ecatombe a livello di armamenti, e le sanzioni più pesanti della storia ( che pian piano stanno erodendo il sistema economico russo …) . Tutto questo senza mandare ( ufficialmente) un soldato in guerra e smaltendo i ferri vecchi ( dei quali ne hanno ancora per anni a sti ritmi …) . Ditemi voi chi sta’ vincendo sta’ guerra … le più grosse fabbriche di armamenti americani stanno macinando miliardi , la guerra in Ucraina ha fatto da pubblicità gratuita in tutto il settore militare , gli himars sono diventati il modulo più venduto negli ultimi 20 anni , le richieste a livello mondiale sono crescite del 2000% ( due mila !!!) … questa è la triste realtà di questa guerra … e i russi ogni giorno perdono centinaia di soldati e milioni in armamenti, sono costretti a chiedere aiuto ai coreani … meditate gente …

    1. Avrebbe dovuto risponderti al Redazione per le minchiate che spari a gettito continuo? scommetto che te le ha detto tuo cuggggino quei numeri? o troll disinformatore? i tuoi amici americani hanno perso a iosa personale militare imboscato sotto le effigie della nato , hanno perso tutto l’hardware inviato nei mesi precedenti , hanno fallito la controffensiva a detta di tutta la stampa filo biden , hanno fatto uccidere 300k soldati ucraini detta dello stesso Kennedy Junior , il congresso è fortemente scettico ad inviare aletri armamenti…ma supponiamo che tu sei solo un troll vero? oppure un credulone delle balle del tg1 della meloni e di mentina mentana? non puoi farcela cosi su dai!

  4. Kristol come tutti i neocons o quasi è ebreo, l’odio degli ebrei verso i russi è patologico, la loro volontà di annientare la popolazione slava è maniacale, sono convinti che i russi di Kiev abbiano distrutto l’impero ebraico dei Cazari, in realtà una popolazione di lingua turca dove pare che solo il clan reale si fosse convertito all’ebraismo per poter trattare in modo autonomo con i cristiani di Bisanzio e i musulmani di Baghdad, dopo la sconfitta da parte del principe russo Svyatoslav, che peraltro era pagano, i Cazari si dispersero e passarono all’Islam.
    Gli USA non hanno nessun interesse nel combattere la Russia, solo l’oligarchia ebraica che non arriva all’1% della popolazione spera di poter mettere le mani sulle risorse naturali russe per poi da lì attaccare la Cina, la quale non si rende troppo conto della minaccia e continua a portare avanti rapporti economici con gli USA, mentre la Russia ha bloccato l’esportazione di uranio arricchito negli USA.
    Ormai ci siamo, stanno cercando di promuovere nuove guerre nel Caucaso, in Moldova ed Asia centrale, a Tashkent in Uzbekistan c’è stata un’enorme esplosione all’aeroporto della città. forse perchè il governo uzbeko non vuole attaccare la Cina, primo partner economico del paese.
    I talmudici sono molto vendicativi.

  5. Ad essere precisi precisi sono pochissimi gli americani che si dividono i profitti di questa guerra. Semplicemente i soci di maggioranza delle industrie delle armi. Ogni giorno milioni di dollari! Ecco perchè i generali russi farebbero bene a lavorare più di intelligence con i servizi segreti a eliminare i singoli nemici piuttosto che i loro fratelli cristiano – ortodossi.

    1. Certamente , nessuno voleva dire che questi incassi andavano ad arricchire il popolo americano , è chiaro che se li spartiscono i soliti 4 maiali. Ma vallo a dire al meridionale qui sopra …

  6. L’America Us ha perso la guerra in maniera clamorosa ed ad eccezione della stampa destroide e sinistroide nato italia – che nin caga nessuno solo quattro sfigati senior creduloni – tutti ammettono che le sanzioni non hanno funzionato anzi , la Russia ha dato avvio ai Brics si è espansa a livello globale ancora di più , ha esercitato una persuasione economica anche in Africa..la guerra è solo il vantaggio delle corporations Blackrock Vanguard etc per il sacrifico per povero e falcidiato in maniera biblica popolo ucraino …

  7. Questo vecchio politico USA rincoglionito repubblicano non fa altro che ripetere la solita stupida propaganda di guerra USA & NATO contro la Russia !
    Solamente un povero cittadino occidentale scemo è credulone può credere alle baggianate della propaganda USA & NATO !
    Le bugie occidentali hanno le gambe molto corte e i danni sono evidenti !
    La Propaganda USA & NATO si dimentica di specificare che ……….. 1) il 5 % cento dei soldi usati dagli USA per finanziare ed armare gli Ucraini perché possano fare la guerra contro la Russia corrisponde al 100 % cento delle spese militari Russe di manutenzione e di nuovi armamenti di un intero anno !
    Significa che la Russia NON ha subito nessun danno economico significativo nelle spese militari !
    2) L” 80 % cento di tutti gli armamenti USA & NATO consegnati agli Ucraini Nazisti dal 2014 al 2023 sono stati distrutti -catturati -danneggiati dai Russi !
    3 ) Le sanzioni contro la Russia sono fallite ! Le economie Occidentali dei paesi USA-UK-UE-NATO sono finite tutte in BANCAROTTA !
    Le economie occidentali se la guerra in Ucraina non finisce nel 2023 andranno tutte FALLITE !
    4 ) Le perdite Russe di mezzi militari e di uomini sono irrisorie !
    Un migliaio di economici e vecchi armamenti pesanti Russi ( perlopiù di epoca Sovietica ) distrutti da Febbraio 2022 a Ottobre 2023 NON sono affatto un grosso danno economico .
    5 ) Le perdite militari Russe sono di circa 20 mila uomini tra feriti -invalidi-morti che più o meno corrispondono ai soldati e mercenari persi dai paesi USA & NATO combattendo contro la Russia !
    6) Le perdite Ucraine di soldati sono di circa 700 mila tra morti -feriti-invalidi !
    7 ) Ben 19 mila sono i mezzi corazzati-blindati alcuni molto costosi distrutti o danneggiati seriamente Ucraini e dei paesi USA & NATO !
    P.S.
    Sarei curioso di sapere il perché la Propaganda USA & NATO NON diffonde MAI queste cifre reali ?
    Chi può continuare molto a lungo questa guerra ?
    La Russia che dispone di una completa AUTONOMIA INDUSTRIALE-ENERGETICA -DI MATERIE PRIME E DI CIBO oppure i paesi USA & NATO che sono obbligati a rubare e a rapinare le risorse energetiche di materie prime e di cibo ai paesi Asiatici-Africani -Sudamericani -Mediorientali e perfino al” Armenia ???
    P.S.
    La guerra in Armenia ( se ho capito bene ) è stata voluta dagli USA e dai paesi NATO perché vogliono depredare l” Armenia di materie prime indispensabili per la mobilità ecologica elettrica molto più inquinante del petrolio !
    Prima ancora di produrre nuove batterie al litio per auto la “ecologica” UE già inquina alla grande ed assassina dei poveri Armeni ! Litio -Tungsteno -Rame e forse altro ancora di proprietà Armena finirà nelle mani degli USA e dei paesi UK-UE-NATO !

    1. Ahhahahaahahah ma sarababma dove li trovi questi dati , neanche la propaganda russa ha numeri così bassi , ok tirare L acqua al proprio mulino , ma minimizzare come fai tu è ridicolo , così fai la figura del presentatore del tg4 …. Fai il bravo tacabanda …

  8. Facendosi schermo del regime di Kiev gli USA agiscono come già in Viet Nam. La differenza, stavolta, consiste nel non impegnare i propri soldati. Differenza importante ma che non muta la prospettiva politica. Washington deve vincere. Attenzione: deve vincere, altrimenti non è più Washington, che diamine! Ed è sufficiente che gli USA non vincano perché perdano la faccia sul piano globale, come già in Viet Nam, o in Afganistan. E questa volta di fronte alla Russia! Anzi, perderebbero la faccia solo relegando qualche prestanome a negoziare una soluzione qualunque. E la Russia sino ad oggi, al contrario di tante convinzioni ammanniteci, ha retto bene lo scontro. Lo si evince ogni giorno di più da come recita oggi (a differenza di un anno fa) la propaganda nostrana. Non occorre essere geni per accorgersene. Grazie per l’attenzione // Giorgio Stern

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM