BUGIE, BUGIE, BUGIE: LE IMMAGINI SATELLITARI HANNO RIVELATO LE FALSE VITTORIE DI KIEV

Nella notte del 5 aprile, le forze russe hanno respinto un massiccio attacco di droni ucraini nelle regioni posteriori. Il Ministero della Difesa russo ha riferito che 53 droni sono stati distrutti in cinque regioni russe. A sua volta, il regime di Kiev ha dichiarato false vittorie.

Durante la notte scorsa e la mattina presto del 5 aprile sono stati repressi i tentativi del regime di Kiev di lanciare attacchi terroristici utilizzando UAV di tipo aereo contro installazioni nel territorio della Federazione Russa.

Sistemi di difesa aerea in servizio intercettati e distrutti sui territori delle regioni di Rostov (44 UAV), Saratov (1 UAV), Kursk (1 UAV) e Belgorod (1 UAV), nonché sul territorio della regione di Krasnodar (6 UAV) ‘, ha riferito il Ministero della Difesa russo.

Gli obiettivi degli attacchi ucraini erano tre aeroporti militari russi, tra cui l’aeroporto di Morozovsk nella regione di Rostov, Engels nella regione di Saratov e Yeysk nella regione di Krasnodar.

Gli ufficiali militari e i media ucraini hanno dichiarato che circa 10-15 aerei russi sono stati distrutti e danneggiati in seguito all’attacco, compresi 6 aerei presumibilmente distrutti a Engels.

Il 6 aprile, le immagini satellitari di tutti e tre gli aeroporti hanno rivelato le bugie di Kiev. Nessun danno agli aeroporti o agli aerei è stato confermato.
Il regime di Kiev continua a mentire nonostante le prove delle sconfitte subite.

Ad esempio, il 6 aprile, gli attacchi di precisione russi hanno distrutto i lanciarazzi pesanti multipli ucraini BM-27 Uragan schierati nelle strade della città di Kharkiv. Le riprese della zona mostravano chiaramente i sistemi militari distrutti, ma il sindaco locale ha rilasciato un’intervista accusando l’esercito russo di sanguinosi attacchi di precisione sui civili. Nel frattempo i media locali dimenticano di filmare l’obiettivo principale dell’attentato riuscito. Ci sono due video della zona da confrontare: https://southfront.press/lies-lies-lies-satellite-imagery-revealed-new-kievs-fake-victories/

Dopo decenni di propaganda basata su bugie e falsità, le élite ucraine non rispettano più la popolazione del loro Paese. Non si preoccupano più di nascondere palesi bugie, dal momento che il loro pubblico sia in Ucraina che all’estero è completamente cieco e non mette in dubbio le favole diffuse dalla propaganda ucraina e dai mass media.

Nota: In Italia le menzogne della propaganda ucraina vengono riprese e pubblicate nei TG delle varie reti, come presunti successi delle forze ucraine. Il tutto serve a convincere della necessità di inviare altre armi e finanziamenti alla giunta di Kiev. Il governo Meloni si è messo a disposizione.

Fonte: South Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

9 commenti su “BUGIE, BUGIE, BUGIE: LE IMMAGINI SATELLITARI HANNO RIVELATO LE FALSE VITTORIE DI KIEV

  1. concordo totalmente, la propaganda ucraina farebbe ”camminare i treni” questa cosa l’hanno imparata bene dai maestri USA.

  2. Ieri ho visto le immagini dei una aeroporto attaccato, in località Rostov, prima dell’attacco e dopo l’attacco ukronazi e nel confrontare le due immagini non si rilevavano danni …

    Evidentemente la propaganda è sempre in azione e diventa sempre più feroce e menzognera mano a mano che si avvicina la sconfitta ukronazi sul campo, qui, da noi, poi, non se ne parla, perché il servilismo delle puttanelle mediatiche nei confronti di tutte le forze del male – ebrei, ukronazi e simili – raggiunge bassure mai viste prima.

    Cari saluti

  3. C.V.D. I padroni delle forze del male sono falsoni e bugiardi fin dall’inizio ….. nel 1700, e hanno continuato con questo stile di banditi fossili fino ad oggi. Con teste di casio simili …………………… le sconfitte sono sicure. Ha ha ha ha ha !!!!! Non ne vengono fuori, giacché – data la loro intelligenza limitata – sono rigidi, fossili, non cambiano nulla ………….. secondo loro è tutto perfetto ! Sono proprio mediocri e abietti. Auguri di una brutta morte.

  4. Possono stare freschi, Ucraini e i loro sponsor. Stanno perdendo la guerra e prolungare l’agonia è il modo peggiore di perderla, perché mette a repentaglio una ricostruzione che verrà la pace, buona p cattiva, sarà ristabilita. Sempre che il mondo non precipiti in un conflitto nucleare, s’intende.

  5. Bé signor Lago che cosa s’aspetta dagli ukrvoyak mentitori per genoma istruiti dai migliori mentitori al mondo gli occidentaloidi che negano l’evidenza anche davanti a prove incofutabili d’altronde sono gli occidentaloidi che hanno creato il dogma che a furia di ripetere una bugia prima o poi qualche cretino lo trova sempre che la crede una verità incontrovertibile e a giudicare dal corpo elettorale occidentale per lo sterco che si presenta alle elezioni lo vota comunque si può dedurre che di cretini la società occidentale ne sia ricolma.
    DASVIDANIA TOVARICH
    SLAVA RUSSIA

  6. Il regime ucraino è la facciata più abietta e bugiarda di tutto l’ occidente e la sua propaganda pandemica, COVID o militare. Falsità e menzogne. In questi due anni ne ricordo innumerevoli, la più infame per i russi a mio avviso la presunta strage di Bucha. Compiuta nella prima invasione lampo, parrebbe, del 2022. File di cadaveri sistemati freddati con colpi di pistola, una montatura. Le armi da guerra non uccidono in quel modo. Una finzione organizzata dal gur e dalla Cia, dichiarazioni fatte anche da importanti ex inviati di guerra e giornalisti italiani. Anche durante gl’ attacchi nella tornata elettorale russa ai confini nazionali, gl’ ucro avevano immesso falsi video di località conquistate. Patetici e nauseanti.

  7. Mi piacerebbe sapere che cosa ci guadagnano a mentire. Perché ai livelli alti dove vengono concessi aiuti e quindi finanziamenti per l’apparato bellico, di CERTO sanno come stanno le cose.
    Misteri di un gruppo di scimmie che reggono i destini del mondo, fino a quando il vento della rivoluzione multipolare li spazzerà via.

  8. Il dittatore ucraino chiede aerei all’Occidente senza i quali ha detto che non può vincere la guerra contro la Russia. Ma qui c’è per lui lo scoglio. Gli aerei devono essere guidati da personale specializzato e addestrato e per addestrarlo ci vuole tempo posto che gli occidentali siano disposti a dare questi aerei e se glieli hanno dati certamente in numero esiguo che non soddisfa l’obiettivo che Zelenski vuole raggiungere ovvero di riprendersi la
    Crimea e i territori del Donbass conquistati dalla Russia
    .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM