BREAKING: UN ALTRO A-50U ABBATTUTO NELLE RETROVIE RUSSE

La sera del 23 febbraio, le forze aerospaziali russe hanno perso un altro velivolo di rilevamento radar a lungo raggio A-50U nella regione posteriore. Secondo i rapporti preliminari, l’A-50U russo è stato abbattuto nella regione di Krasnodar.

L’attacco è avvenuto intorno alle 20:00, ora locale, nel distretto di Kanevskij. I filmati della regione hanno confermato che il relitto di un aereo è caduto vicino al villaggio di Trudovaya Armenia:
Le autorità locali hanno confermato che nella zona è caduto un aereo. A seguito dell’incidente è scoppiato un incendio nei pressi del villaggio. Nessuna struttura civile è stata danneggiata. Le vittime civili sono state evitate. La tipologia dell’aereo non è stata rivelata ufficialmente.

Ulteriori filmati girati dai residenti locali hanno mostrato che l’aereo è stato abbattuto da un missile e l’equipaggio ha fatto del suo meglio per evitare l’impatto, sparando razzi di calore:
Diverse fonti militari russe hanno confermato la distruzione degli AWACS A-50U russi. Nelle vicinanze sono stati scoperti frammenti della sezione di coda dell’A-50U abbattuto delle forze aerospaziali russe:
La parte ucraina si è affrettata a dichiarare un’altra vittoria. La direzione principale dell’intelligence dell’Ucraina ha pubblicato la presunta traccia dell’A-50 russo nelle retrovie russe.

Nonostante le affermazioni ucraine, non è chiaro come le forze armate ucraine abbiano potuto raggiungere l’aereo. Il villaggio dove si è schiantato l’aereo si trova a circa 250 chilometri dal fronte in Ucraina. L’esercito ucraino non ha armi per raggiungere obiettivi così remoti nelle retrovie russe, incluso l’HIMARS MLRS di fabbricazione statunitense. Pertanto, il fuoco amico è l’opzione più possibile.

Si tratta probabilmente del secondo aereo AWACS A-50 delle forze aerospaziali russe abbattuto dal fuoco amico nella regione dall’inizio dell’anno. Il 15 gennaio, un altro A-50 russo fu abbattuto e l’Il-22 fu danneggiato sopra il Mar d’Azov.

Secondo quanto riferito, l’esercito russo ha 13 aerei A-50 e otto A-50U, oltre a diversi aerei A-50 in deposito. Si tratta di macchine estremamente preziose che consentono all’esercito russo di rilevare bersagli a grande distanza e di assegnare la designazione di bersaglio ai sistemi di difesa aerea a lungo raggio come l’S-400 e ai caccia con missili a lungo raggio.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

14 commenti su “BREAKING: UN ALTRO A-50U ABBATTUTO NELLE RETROVIE RUSSE

  1. Si tratta d’ equipaggiamento. Sarà sicuramente sostituito. Piuttosto io cercherei risposta a tale domanda. Fuoco amico? O abbattuto da mezzi nemici, Nato, non ucraini? Fossi Putin abbatterei gl’ aerei di rilevamento americani perché troppo vicini allo spazio aereo russo e quindi pericolosi per la sicurezza nazionale. Pan per focaccia.

  2. Infatti, sembrerebbe che si tratti di “fuoco amico”, diretto per errore contro l’aereo di guerra elettronica/ AWACS, ma un episodio che coinvolgeva un A-50 Beriev è già accaduto in passato ed un Ilyushin Il-76 (se non erro) è stato colpito, come se fosse un obbiettivo nemico, riuscendo però ad atterrare, quindi non vorrei che i perfidi albionici e gli usa, molto attivi nella guerra elettronica a favore della loro carne da cannone ukronazi, stiano utilizzando diavolerie elettroniche (più spesso dette “contromisure”) per confondere i russi e provocare abbattimenti dei loro aerei.

    Errore umano, malfunzionamento o qualcos’altro? C’è un immediato riconoscimento di obbiettivi amici, ma qui possono inserirsi le “contromisure elettroniche” della nato che è molto attiva – rischiando coinvolgimento nel conflitto, a nostro discapito! – in tal senso campo di battaglia.

    Cari saluti

  3. Gli aerei radar sono una invenzione Russa, sin dagli anni ’50. Gli americani li hanno scopiazzati e nella narrativa vogliono far credere che il loro “awacs” è una loro creazione. Sono copioni. Come i droni aerei sono un’altra invenzione Russa.
    Per quanto riguarda l’incidente ……………………… se non si hanno dati disponibili ………….. può essere una manovra di controinformazione, una MASKIROVKA………………. per es. avevano detto che Prigozhin era un traditore ……………. quando invece era amico del vertice del Cremlino………………………

    1. Esatto Prighozin è stato fatto fuori dai Nato, non dai russi. La Wagner era divenuta sotto il suo comando un reparto d’ assalto d’ elite. Hanno cercato di creare confusione tra le altre sfere russe e si sono sbarazzati di un pericoloso avversario sul campo. Due piccioni con una fava.

  4. Equipaggiamento si di norma si rimpiazza ; ma un aereo di questo tipo non è cosi semplice da rimpiazzare inoltre hai perso tutto l’ equipaggio 15 membri (5 piloti + 10 operatori) che è la parte più preziosa.
    Fuoco amico mah … è già il secondo che perdono cosi .
    Se fosse stato colpito da un missile Nato sparato da un caccia ci sarebbe sicuramente la traccia radar .

    1. Ciao Pavel. Non fraintendermi intendevo che la Russia ne ha credo otto operativi, lo può rimpiazzare. Si tratta di un mezzo fondamentale per la guerra moderna, equipaggio compreso. Una perdita rilevante, ma superabile. Decisivo capire la dinamica dell’ abbattimento e le relative contromisure protettive. Saluti

  5. Un mistero.
    Una situazione molto strana.
    Qualche battaglione Nato in territorio Armeno o Rumeno???
    Si scoprirà prima o poi

  6. Mi sa tanto che non ci sia molta collaborazione tra le forze armate Russe e mi sembra che si facciano i dispetti tra di loro come bimbi scemi e criminali !
    Aerei militari Russi che vengono abbattuti dalla contraerea Russa ( presumo forza militare terreste ) la quale però per pura coincidenza NON riesce MAI ad abbattere Aerei-Droni -Missili Ucraini oppure dei paesi USA & NATO che colpiscono le forze navali militari Russe !
    Mi sembra molto strano pure che la Marina Militare Russa non abbia tutti i suoi radar accesi per scrutare il mare o il cielo oppure le profoindità marine per interecettare ogni attacco Ucraino oppure USA & NATO !
    Tecnicamente è impossibile che gli Ucraini o gli USA & NATO possano volare per 10-100- 200-300 -500-600 km chilometri sul territorio Russo facendo fesse le difese terrestri anti-aeree ! Qualcosa non mi quadra affatto !
    Sabotaggio o collaborazionismo o criminale imbecillità dei comandi militari russi ?
    Non so che pensare ?

      1. Professore ? Dubito molto che tu tecnicamente sappia più di me !
        Chi sa e sa fare qualcosa si diverte un mondo a fare il maestro e ti spiega !
        Tu non spieghi nulla logicamente non sai nulla !

  7. Le forze aeree Russe devono farsi furbe è intelligenti !
    Gli aerei Radar costano un sacco di soldi e quando non sono abbattuti da fuoco amico sono abbattuti da fuoco nemico !
    Vi consiglio di installare i vostri Radar e apparati elettronici di spionaggio su Palloni sonda metereologici che siano ben ancorati al suolo e collegati per via telefonica in rame via terra ( ormai in disuso in tutto il mondo perciò libera per essere usata al posto della fibra ottica ) e i vostri ex operatori militari degli aerei radar li potete lasciarli a terra in zone protette .
    Con i soldi risparmiati solo di carburate per aereo potete acquistare qualche radar in più e qualche pallone sonda in più !
    Potete anche renderli mobili questi palloni radar e spia spostandoli !

    1. Non credo che l’ episodio si debba fare risalire a mancata cooperazione o mancanza di comunicazione tra i russi. Ne di stupidità. Dimostrano sul campo ogni giorno il contrario. Tanti di voi FANNO IL GRAVE ERRORE di credere che Kiev riceva dalla Nato solo armi e logistiche. Sbagliato. Sono attivi sul campo da prima del 2022, contractors privati militari occidentali d’ ogni tipo. Squadracce di ex berretti verdi, incursori sabotatori, istruttori, e uomini di ex reparti speciali di ogni tipo. Mercenari stranieri volontari e specializzati. Non solo dotati UAV e MAV, droni aerei e marittimi, ma sistemi d’ arma elettronica, robot combattenti, bombe e cannoni EMP e droni per il camuffamento dei segnali elettronici. Armi non convenzionali d’ ogni tipo e per la maggior parte sconosciute e sperimentali. IN CONCLUSIONE, per me, L’ A50U È STATO ABBATTUTO DALLA NATO per limitare la capacità offensiva russa. La probabilità statistica più rilevante questo dice essendo gl’ unici, a parte i russi, che potrebbero aver avuto i mezzi per farlo. Saluti

  8. A. P.
    24 Feb 2024
    Poveri noi , sono molto perplesso ma non perdo la speranza e la fiducia. A volte ,visto la Russofobia dell’ occidente e di certi italiani voltagabbana rimpiango Baffone . Con la distruzione del gasdotto la ..Partita .. l’ avrebbe Chiusa Subito e non saremmo ,probabilmente, a questo punto . Un saluto agli Amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM