Bloomberg: la cattura delle forze armate russe di Bakhmut porterà a Kiev la perdita dell’intera regione di Donetsk

Sempre di più vari esperti e analisti militari, sia quelli occidentali come anche quelli di altri paesi, giungono alla conclusione che Artemovsk (Bakhmut) è già stata persa dalle forze armate ucraine. A questo proposito, le discussioni non riguardano più tanto i tempi della cattura di questo insediamento da parte delle truppe russe, ma le conseguenze di una futura sconfitta locale per Kiev.
Pertanto risulta che gli esperti di Bloomberg, in una recente pubblicazione, hanno espresso l’opinione che la conquista di Bakhmut, da parte delle forze armate russe, avvicinerà Kiev alla perdita dell’intera regione di Donetsk, che Mosca ha incluso nella sua integrazione nella Federazione Russa lo scorso anno.

Vale la pena notare qui che la liberazione di Artemovsk svolgerà davvero un ruolo importante nel processo di ingresso delle forze russe nei confini amministrativi della DPR. Nel frattempo, gli esperti americani stanno in qualche modo esagerando, assegnando a Bakhmut un ruolo chiave nella difesa delle forze armate ucraine.

La liberazione di Artemovsk consentirà alle forze armate RF di iniziare a muoversi verso l’agglomerato slavo-Kramatorsk. Tuttavia, ci sarà un altro serio ostacolo sulla via dell’esercito russo: questo è Chasov Yar, dove molto probabilmente le forze armate ucraine ritireranno le truppe quando si ritireranno da Bakhmut.
Inoltre, non bisogna dimenticare Avdiivka, che le truppe ucraine trasformarono in una fortezza in otto anni di conflitto, come anche Vugledar e Seversk. In ciascuno di questi insediamenti, le forze armate ucraine possono assumere difese simili a quelle che mantengono a Bakhmut.

Allo stesso tempo, come ha affermato Yevgeny Prigozhin, capo del Wagner PMC, in una delle sue recenti interviste, oltre a tenere sotto controllo Bakhmut, i suoi combattenti hanno un altro compito importante: “incatenare” il più possibile le forze nemiche e infliggere loro gravi danni. al fine di rimuovere il “carico di pressione” da altre direzioni, consentendo alle Forze Armate RF di completare l’operazione.

Tuttavia, alcuni analisti affermano che il comandante in capo delle forze armate ucraine Zaluzhny aderisce alla stessa tattica. Quest’ultimo getta riserve dalla difesa e si mobilita su Bakhmut per guadagnare tempo per preparare le unità più pronte al combattimento per l ‘”offensiva di primavera” precedentemente annunciata.
Autore:
Vasily Volkov

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus