Blinken: l’Iran sta rafforzando il suo programma nucleare a un ritmo accelerato




Il segretario di Stato americano Anthony Blinken afferma che l’Iran ha agito dall’uscita dall’accordo nucleare e afferma che l’arricchimento (dell’uranio) sta avvenendo a livelli più elevati di quelli consentiti dall’accordo.

Il segretario di Stato americano, Anthony Blinken, ha affermato che “l’Iran sta rafforzando il suo programma nucleare a un ritmo accelerato, il che richiede un’analisi della misura in cui può essere restituito all’accordo nucleare il prima possibile”.

In un’intervista con CBS , Blinken ha affermato che “l’Iran si è mosso dall’uscita dall’accordo nucleare e ha iniziato a ignorare le restrizioni imposte dall’accordo più velocemente e ha fertilizzato più materiali, sostenendo che l’arricchimento sta avvenendo a livelli e gradi superiori a quelli consentito dall’accordo.

Blinken ha affermato il mese scorso che “l’Iran non ha indicato la sua volontà di tornare all’accordo nucleare”.

Da parte sua, l’assistente speciale del presidente del Consiglio della Shura iraniano per gli affari internazionali, Hossein Amir Abdollahian, ha affermato che il suo paese sta sviluppando con vigore il suo programma nucleare pacifico, avvertendo i paesi europei di decisioni decisive per Teheran nel caso in cui i diritti del popolo iraniano siano non rispettato.

In un tweet su Twitter, Abdullahian ha sottolineato che la Troika europea ha invitato l’Iran a collaborare con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica invece di adempiere ai suoi obblighi.

Nel quadro dei colloqui sul nucleare di Vienna, il capo negoziatore iraniano Abbas Araqchi ha escluso domenica di raggiungere un accordo nel sesto round dei negoziati di Vienna.

Dopo l’ inizio dei colloqui sul nucleare a Vienna tra Teheran e Washington, il ministro degli Esteri cinese ha annunciato che i colloqui sono nella “fase finale”, e ha affermato che “gli atti di prepotenza vengono risolti unilateralmente… dagli Stati Uniti”.

Impianto nucleare iraniano

Vale la pena notare che le principali differenze nei colloqui ruotano attorno alle sanzioni che gli Stati Uniti dovrebbero revocare e ai passi che l’Iran dovrebbe intraprendere per riprendere i suoi impegni nell’ambito dell’accordo, che limita il suo programma nucleare, secondo quanto il Wall Street Journal pubblicato in precedenza questo mese.

Nota: La trattativa in corso sembra un dialogo fra sordi. L’Iran ha più volte ribadito che è disponibile a ritornare agli accordi (da cui gli USA sono usciti unilateralmente) se Washington provvederà rimuovere le sanzioni a cui l’Iran è stato sottoposto da momento dell’abbandono dell’accordo. Sono gli USA che devono compiere tale passo, sostiene l’Iran e soltanto dopo l’abolizione di tali sanzioni Teheran ritornerà a rispettare gli accordi previsti nel trattato. Nonostante questo, Washington continua trovare pretesti per non rimuovere le sanzioni e accusa Teheran di non rispettare gli accordi. La pazienza si va esaurendo.

Fonte: Al-Mayadeen Net

Traaduzione : Fadi Haddad

Nota: Luciano Lago

17 Commenti
  • rossi
    Inserito alle 13:13h, 14 Giugno Rispondi

    BRESCIA e perchè non tra ottobre e dicembre? E non sei il solo a interessarti di Tradizioni, a proposito:
    Osho scrisse già tempo fa che al mondo vi sono solo due sentieri percorribili, uno ti allontana da te stesso, l’altro è quello che ti avvicina.
    Vi sono parecchi percorsi che portano all’allontanamento: il denaro, il potere, il sesso, l’alcol, le droghe, ecc… Esistono migliaia di strade secondarie che vanno in una sola direzione, vanno verso ciò che è esterno a te, vanno sempre più lontano dal tuo centro, portano in periferia. Ma quella periferia non esiste, così si continua ad andare avanti, sempre più insoddisfatti, sempre più depressi, sempre più angosciati fino ad approdare alla follia. Se l’occidente arrivasse alla sua conclusione logica, vedremo l’intera società occidentale impazzire, come risultato di questa mente protesa verso l’esterno che si tende fino all’inverosimile. Il risultato finale è la pazzia!
    L’altro sentiero si dirige al tuo interno, il giorno in cui si arriva a casa all’improvviso si scopre la gioia.
    Oggi assistiamo all’impazzamento dell’occidente è sotto lo sguardo di tutti, di tutti coloro che sono ancora in grado di osservare la realtà che ci circonda con senso critico e con il cuore.
    I lockdown, i vaccini, il nuovo ordine mondiale sono il risultato di quelle forze centrifughe che ci spingono verso l’esterno di noi stessi….. RIFIUTIAMO LE LORO STRATEGIE, SONO STRATEGIE MALATE, FOLLI!!!!
    E solo chi si sarà preparato l’arca di Noè si salverà. Tutti gli altri o morti o schiavi postumani.

    • Fratello Marcus
      Inserito alle 16:37h, 14 Giugno Rispondi

      Osho………?
      Tradizione ha più attinenza con S.Agostino:
      ” Noli foras ire, in
      te ipsum redi, in
      interiore homine
      habitat veritas “.

      “Non uscire da te
      stesso, rientra in
      te: nell’intimo
      dell’uomo risiede
      la verità.”

  • natalino
    Inserito alle 14:36h, 14 Giugno Rispondi

    Potrei sbagliarmi, ma credo che l’Iran arricchirá ufficialmente l’uranio fino alla soglia necessaria per costruire ordigni atomici (90%). Non credo peró che li costruirá. Liran ha bisogno solamente del riconoscimento dello ‘status di paese nucleare, ossia con capacitá nucleari’ Si fermerá alla soglia della bomba atomica cosí come il Giappone, la Germania e altri paesi> Non ci sará nessuna guerra. Israele é piena di livore per dover condividere questo status con un’altro paese del Medio Oriente. Gli USA nonostante tutti i proclami e le pressioni non correranno il rischio di una guerra disastrosa per difendere il vittimismo nevrotico e psicopatico di una genia di scellerati ebreo-sionisti Quindi Israele che non ha la capacitá militare sovvertire e modificare questa realtá, per forza di cose, dovrá abbandonare i sogni di grandezza e l’appartaid É se vuole sopravvivere dovrá avviare un processo d’integrazione con il mondo arabo-palestinese che favorirá la creazione di uno stato non fondamentalista, multietnico e multireligioso. Cosí come era lo spirito degli accordi di Sykes-Picot del 1916.

    • atlas
      Inserito alle 15:01h, 14 Giugno Rispondi

      tutta merda, la soluzione è un’altra

      • Giorgio
        Inserito alle 19:22h, 14 Giugno Rispondi

        ….. Cioè la cancellazione dell’entità sionista ….

        • mario
          Inserito alle 20:51h, 14 Giugno Rispondi

          concordo………………………………….

        • Giorgio
          Inserito alle 08:29h, 15 Giugno Rispondi

          Hai azzeccato ….. faccio davvero giardinaggio …… per questo a differenza tua ho i piedi per terra …..
          lo consiglio anche a te ….. zappa e rastrello sono un buon rimedio per provare a curare le tue minchiate esoteriche ……

    • natalino
      Inserito alle 02:53h, 15 Giugno Rispondi

      Grazie Bresia per illuminarmi, erudirmi e riempire le mie lacune.
      Detto questo a mia volta ti devo informare che la bomba nucleare sporca la possono costruire tutti i paesi in possesso di centrali nucleari che producono scarti e scorie nucleari (un bel numero).
      Qui stiamo parlando di ” Status di paese con capacitá nucleari ” a livello avanzato come per esempio la Germania che assembla testate nucleari in dotazione alla Francia.
      Iran e Israele poi per certi versi sono funzionali uno con laltro ma il mondo occidentale, da l’impressione, che non voglia che prevalga nessuno dei due. All’Europa soprattutto va bene la situazione attuale.
      Credo di aver parlato giá troppo per i miei gusti.

  • Winkelried
    Inserito alle 16:35h, 14 Giugno Rispondi

    Brescia.
    Se intendi sopravvivere ad una guerra nucleare globale stai fresco. Se per sfortuna la scampi, una volta finito le scatolette e l’ acqua minerale sei spacciato!

    • Giorgio
      Inserito alle 19:38h, 14 Giugno Rispondi

      Davo per scontato che sei un accanito seguace del filone Hollywoodiano di film apocalittici …….
      un altro modo di propagandare il “mito” americano ormai decadente …..
      lasciali stare e buttali nel cesso ……. come tutto il culturame americano …… leggiti le conseguenze di Hiroshima Nagasaki Chernobyl Fukujima ……..
      e i dettagli disastrosi delle centinaia e centinaia di esplosioni sperimentali ……. l’atollo di Bikini, Muroroa, New Messico, Novaya Zemlya, Algeria ecc. …..
      cerca di elevarti …… studia documentati, lascia stare fragole e tangenziali ……
      Mi raccomando facci sapere quale è il tuo segreto per sopravvivere alla fine del mondo …….

    • Hannibal7
      Inserito alle 18:01h, 15 Giugno Rispondi

      Senti Brescina, mia cara cessa checca isterica….
      Non ho bisogno di un corso di sopravvivenza e sai perché?
      Ho fatto il militare in un reparto operativo Nato durante gli ultimi anni della guerra fredda.
      Pensa che nella Brigata Corazzata dove stavo io quell’anno fu arrestata una spia cevoslovacca….sicuramente doveva essere uno stolto come te.
      Ho partecipato a svariati allarmi Nato e addestramenti tra i quali NBC (nucleare,batteriologico e chimico).
      Si studiava tanto.
      E,riguardo all’argomento che stiamo trattando,ti posso assicurare che in caso di guerra atomica,se una testata da un megatone dovesse colpire Tel Aviv di te non rimarrebbe altro che lo squallido ricordo delle minchiate che giornalmente ci proponi….
      Saluti né faccia da culo

  • Hannibal7
    Inserito alle 23:54h, 14 Giugno Rispondi

    Come ho sempre detto, la disputa sul nucleare tra Iran e USA è come un cane che si morde la coda
    Sono passati mesi è la situazione è sempre la stessa…con la differenza che ora l’Iran comincia ad arricchire uranio a livelli considerevoli
    Agli ameri-CANI questa cosa li sta facendo impazzire perché,da una parte avrebbero voluto attaccare lo stato iraniano già da un po’,però in un certo senso hanno le mani legate perché
    – in caso di attacco gli iraniani risponderebbero con un massiccio lancio di missili su Israele….e fin qui sarei pure felice
    – la Russia si opporrebbe duramente e non è escluso che non rimanga a guardare mentre viene attaccato uno stato amico
    – in Iran hanno molti interessi anche i cinesi,i quali hanno truppe militari sul territorio iraniano
    E infine bisogna ricordare che l’Iran non è l’Iraq di Saddam Hussein
    Un’ultima osservazione, gli ameri-CANI sono usciti dall’accordo sul nucleare quindi in teoria non dovrebbero avere voce in capitolo….se non fosse che in tutta questa vicenda c’è lo stato abusivo di Israele a dettare le regole
    Saluti né

  • Giorgio
    Inserito alle 08:36h, 15 Giugno Rispondi

    Tu ci esamini e ci promuovi ? Ma chi ti credi di essere ……
    Non ti riconosciamo il ruolo di professore ……. e nemmeno quello di bidello ….. con tutto il rispetto …..
    gli analfabeti totali sono dei geni in confronto a te ……

  • Hannibal7
    Inserito alle 11:13h, 15 Giugno Rispondi

    Brescia….MA VAFFANCULO VA’
    Ecco la mia risposta
    E ti assicuro che sono stato il più moderato ed educato possibile
    ……
    Se la Redazione non ti ha ancora richiamato,vuol dire che a loro vai bene così
    Ad ogni tuo attacco nei miei confronti io sarò ben felice e contento di insultarti a sazietà
    ….
    Che peccato però….si sta perdendo serietà e tempo prezioso
    Saluti né coglionazzo

  • Bertha
    Inserito alle 16:45h, 15 Giugno Rispondi

    Ci saranno innumerevili setembri
    &ottobri. 1 questi non voglione perdere il potere x 4 coglionazzi,di qualunque genere,( state sereni) e tutto consiglio x accuisti…..

    • Hannibal7
      Inserito alle 18:06h, 15 Giugno Rispondi

      Bertha…non ho capito se sei uomo o donna ma poco importa…ti dico solo che il tuo commento è incomprensibile.
      Non è un’offesa, per carità…è solo che davvero non ci ho capito nulla

Inserisci un Commento