Blinken attacca la Russia e la Cina durante un viaggio in Europa

Il “chiodo fisso” di Washington emerge in ogni incontro diplomatico

di Stephen Lendman

Il segretario di Stato USA, Antony Blinken, è arrivato a Londra domenica, la sua prima tappa prima di dirigersi a Kiev.
I colloqui si concentrano sul mantenimento di uno stato di guerra con altri mezzi su Russia, Cina e altre nazioni libere dal controllo imperiale degli Stati Uniti.

Secondo il russo Sergey Lavrov, Mosca si è offerta di normalizzare le relazioni con l’imminente regime di Biden.
Conoscendo la futilità della sua buona fede nei confronti dell’egemone USA, ha comunque esteso il modo in cui la Russia opera sulla scena mondiale.

Il modo di approccio di Mosca è polare ed opposto alla rabbia degli Stati Uniti per controllare il pianeta terra, le sue risorse e le popolazioni – schiacciando altre nazioni o intimidendole fino alla alla sottomissione agli interessi di Washington anche a spese dei propri.
Le relazioni sino / russe / americane sono vicine al punto di rottura a causa dell’escalation del regime di Biden.

Secondo Lavrov, quello che sta succedendo tra Russia e Stati Uniti complica la vita dei nostri cittadini “.
I disaccordi inoltre “mettono a serio rischio la sicurezza internazionale, nel senso più ampio del termine”.

Il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden Jake Sullivan ha difeso l’indifendibile, dicendo:
Le misure anti-Russia adottate sono state “misure proporzionate (sic) per difendere gli interessi americani in risposta alle azioni dannose della Russia, comprese le intrusioni informatiche e l’interferenza elettorale (sic)”.
Come le precedenti azioni ostili degli Stati Uniti, le ultime erano per ragioni inventate. Non esistono quelle legittime.

Secondo la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, l’obiettivo del regime di Biden ostile alla pace è “raggiungere il dominio assoluto nell’arena militare”, aggiungendo:

Vuole “il deterrente nucleare della Russia svalutato (ndr), (mentre) si sta concentrando sulla creazione di un sistema di difesa missilistica globale” in preparazione a guerre di aggressione più grandi di quelle già esistenti.

Biden ha sfidato la realtà dicendo “non cerchiamo l’escalation” sulla scena mondiale mentre i sostenitori della linea dura del suo regime sospingono incautamente la direzione della USA politica USA verso un possibile confronto contro Russia e Cina.

Secondo il Dipartimento di Stato, Blinken è arrivato a Londra domenica per incontrare i funzionari del regime di Boris Johnson e partecipare a una riunione del G7 dal 3 al 5 maggio.

Funzionari provenienti da Australia, India, Sud Africa, Corea del Sud e Brunei partecipano alle sessioni come ospiti.
Il 5 e 6 maggio Blinken incontrerà il presidente fantoccio ucraino Zelensky e altri membri del suo regime a Kiev, dove secondo la propaganda del Dipartimento di Stato:
Egli “riaffermerà il fermo sostegno degli Stati Uniti alla sovranità (del regime fascista infestato dai nazisti) e all’integrità territoriale di fronte all’aggressione russa (n)”.

Domenica, Voice of America (VOA), la più nota operazione di propaganda globale, specializzata nella demonizzazione dei nemici inventati degli Stati Uniti in dozzine di lingue in televisione, radio e online, ha commentato il viaggio europeo di Blinken, dicendo:

“Incontrerà le sue controparti del G7 e gli ospiti invitati. I colloqui ministeriali sono in vista dei colloqui previsti al vertice di giugno tra i leader delle nazioni del G7”.
Secondo l’operazione di propaganda della BBC di proprietà statale e controllata dalla Gran Bretagna, Blinken ha accusato Cina e Russia di aggressione e repressione interna (sic).

È il modo in cui gli Stati Uniti e i loro partner imperiali operano in patria e all’estero, non con i paesi nella loro lista di obiettivi per il cambio di regime.
In risposta all’escalation della guerra occidentale guidata dagli Stati Uniti contro la Russia con altri mezzi, la portavoce

Maria Zakharova

del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha detto quanto segue durante il fine settimana:

Mosca sta lavorando per contrastare le loro politiche ostili, comprese le sanzioni illegali, aggiungendo:
Le stime dei danni finanziari ammontano a “centinaia di miliardi di dollari”.
“La realtà del nostro tempo è stata il maggiore uso di misure unilaterali motivate politicamente da alcuni stati occidentali, principalmente gli Stati Uniti.”
“Vediamo le sanzioni contro la Russia sempre più come un ‘gesto di disperazione’ a causa dell’incapacità delle élite di accettare le nuove realtà, abbandonare il loro pensiero di gruppo collettivo e riconoscere il diritto della Russia di determinare il proprio percorso di sviluppo (per) costruire relazioni con “Altre nazioni.

Gli Stati Uniti ei loro partner imperiali rifiutano di accettare i “successi economici russi (che includono) l’aumento della la competitività internazionale e l’espansione della presenza di beni e servizi russi di qualità sui mercati mondiali”.

Separatamente il mese scorso, Sergey Lavrov ha criticato la “missione degli Stati Uniti … per limitare le opportunità di sviluppo tecnologico sia della Federazione Russa che della Repubblica popolare cinese”.

Alexander Pankin

Il viceministro degli Esteri russo Alexander Pankin ha affermato che, in risposta alle azioni ostili degli Stati Uniti, le nazioni stanno sviluppando modi alternativi per condurre transazioni finanziarie, incluso il commercio delle proprie valute, aggirando il dollaro.

Zakharova ha detto che “un graduale allontanamento dalla configurazione del sistema monetario globale incentrato sugli Stati Uniti” è già iniziato.
La Russia e altre nazioni stanno prendendo “misure coordinate in questa direzione … per ridurre al minimo i danni economici da … misure restrittive da parte dei paesi occidentali (dominati dagli Stati Uniti)”.

Settimane prima, il vice ministro degli Esteri Sergey Ryabkov ha detto che Mosca “ha bisogno di barricarsi contro il sistema finanziario ed economico degli Stati Uniti per eliminare la dipendenza da questa fonte tossica di azioni ostili permanenti”.
“Dobbiamo ridurre il ruolo del dollaro in qualsiasi operazione”.
La Russia cerca relazioni di cooperazione con altre nazioni in netto contrasto con il predominio globale ricercato da Washington.

La via della Russia è l’unico modo perché le relazioni internazionali siano “sostenibili” in un ambiente di pace e stabilità, ha sottolineato Zakharova.

I miei due libri di Wall Street stanno leggendo tempestivamente:

“How Wall Street Fleeces America: Privatized Banking, Government Collusion, and Class War”

www.claritypress.com/product/how-wall-street-fleeces-america/

“Occupazione dei banchieri: fare una guerra finanziaria all’umanità”

www.claritypress.com/product/banker-occupation-waging-financial-war-on-humanity/

Fonte: Stephen Lendman

8 Commenti
  • antonio
    Inserito alle 13:24h, 05 Maggio Rispondi

    yankees go home, e portatevi pure la van der lions

  • Hannibal7
    Inserito alle 16:39h, 05 Maggio Rispondi

    Antony Blinken un sionista di origine ucraina che viene sguinzagliato in Europa a buttare benzina sul fuoco….gli USA sono alle pezze e lo sanno…sono disperati e questo li rende ancora più incoscienti e pericolosi
    Speriamo che non perdano le staffe anche a Mosca, visto che fin’ora i russi si sono comportati da signori cercando SEMPRE E COMUNQUE il dialogo

    • atlas
      Inserito alle 04:57h, 06 Maggio Rispondi

      “maledetti ameri cani. E chi li comanda. Gli stessi che vollero invadere le Due Sicilie”. Per questo commento facebook non mi fa postare o commentare per 3gg.

      niente dialogo x 3 gg.,, porca la Harris

      • Hannibal7
        Inserito alle 09:36h, 06 Maggio Rispondi

        Ehi ciao Atlas amico mio!!!
        E ti meravigli di questo???
        So che sei un tipo sveglio ma volevo solo ricordarti che Facebook = Zuckerberg = Sion = Usa…..pazienta 3 gg e poi dalle giù assai!!!

  • eusebio
    Inserito alle 19:04h, 05 Maggio Rispondi

    Gli USA sul piano socio-economico sono sull’orlo della catastrofe, hanno 100 milioni di inattivi che hanno smesso di cercare lavoro perchè non lo trovano, 40 milioni di persone negli USA mangiano con i buoni pasto o food stamp del governo, dall’inizio del 2020 gli USA per finanziare questo minimo di assistenza, necessario per evitare una rivoluzione chavista nel paese, hanno furiosamente stampato 8 trilioni di dollari e devono continuare a farlo sennò il debito pubblico arrivato a 28 trilioni di dollari va in default.
    L’analista russo Anatolij Wasserman afferma che gli USA stanno cercando di mettere le mani sulle risorse russe dell’Artico perchè quelle di Alaska e Canada a differenza di quelle russe ancora non sono state nè valorizzate nè avviate allo sfruttamento.
    Questo perchè ormai gli USA sono completamente deindustrializzati, la ricchezza dei primi dieci fantastiliardari USA vale per quella di decine di milioni di americani ma è tutta carta, non ci sono industrie, i capi di TMSC e Intel affermano che la Cina vuole annettere Taiwan per mettere le mani sulla locale industria dei microchip, a parte che la Cina la sua industria dei semiconduttori ce l’ha, come pure la Russia che con i microchip della classe Elbrus ha la terza tecnologia del settore dopo quelle Intel e AMD, oltre a quella ARM degli smartphone, ma il fatto che gli USA dipendano da Taiwan e che la stessa Intel abbia migliaia di dipendenti in Israele, Canada, Costa Rica ed altri paesi testimonia che negli USA fare industria è impossibile per mancanza di ingegneri e tecnici, a causa del collasso di scuola e università provocato dalla finanziarizzazione dell’economia.

    • Hannibal7
      Inserito alle 20:46h, 05 Maggio Rispondi

      Egregio Eusebio,ottimo il suo quadro della situazione degli USA
      Io avevo semplicemente sintetizzato che gli ameri-CANI sono alle pezze
      Hanno vissuto troppi decenni al di sopra delle loro reali capacità
      Grazie
      Saluti

  • Giorgio
    Inserito alle 20:01h, 05 Maggio Rispondi

    Ottima ricostruzione Eusebio …….. si avvicina l’ora della fine per quello stato che occupa abusivamente il continente nord americano …..

  • antonio
    Inserito alle 18:56h, 06 Maggio Rispondi

    Lions Club Rockfeller

Inserisci un Commento