BlackRock, una presenza occulta nella crisi ucraina

BlackRock, la terza potenza mondiale
Quando si parla di Ucraina, si pensa subito alla guerra, alle vite dilaniate dalle bombe, agli uomini arruolati con la forza dagli adolescenti agli anziani, e infine a uno Stato fallito incapace di generare benessere e sviluppo scalabile per i suoi cittadini.

Ma non commettere errori, non è così per tutti gli ucraini. C’è un’élite corrotta che accumula ricchezza approfittando della situazione. Questa élite, rappresentata oggi dal regime di Volodymyr Zelensky, è completamente estranea agli interessi nazionali.

A maggio, il governo ucraino e BlackRock hanno firmato un accordo sulla creazione del Fondo di sviluppo ucraino. L’obiettivo ufficiale era attrarre investimenti nei settori dell’energia, delle infrastrutture e dell’agricoltura. In realtà, è il culmine della vendita completa dei principali beni pubblici ucraini, dalla terra nera alle reti elettriche. Questo è apparentemente il modo in cui Kiev intende ripagare i suoi debiti.

Zelenskyj suggella così la vendita dell’Ucraina ai fondi avvoltoio americani. BlackRock è il più grande fondo di gestione patrimoniale al mondo.

I media alludono costantemente alle potenze mondiali, ma non si parla molto di BlackRock, che ora è la terza economia mondiale, subito dopo Stati Uniti e Cina. Vale 10 trilioni di dollari (10 trilioni nella nomenclatura americana).

I suoi azionisti sono associati alle famiglie più ricche del mondo: Rockefeller, Rothschild, ecc. BlackRock conta tra i suoi leader diversi ex agenti della CIA , che a sua volta finanzia il fondo di venture capital In-Q-Tel fondato dall’agenzia di intelligence.

Le attività più importanti di questa azienda sono contratti militari, petrolio e gas. Questo spiega chiaramente il significato della guerra in Ucraina e dell’esplosione dei gasdotti Nord Stream.

La collaborazione del governo Zelensky con BlackRock è iniziata – almeno pubblicamente – nel settembre dello scorso anno, quando il New York Times ha riportato i colloqui del presidente ucraino con il direttore della società, Larry Fink. A dicembre, le due parti hanno tenuto una videoconferenza congiunta, durante la quale hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per coordinare gli sforzi di investimento. Infine, a maggio, gli accordi sono stati istituzionalizzati.

Secondo i termini dell’accordo , BlackRock gestirà le risorse dell’Ucraina, compresi gli aiuti internazionali. Le imprese strategiche ucraine , comprese quelle che sono state nazionalizzate , passeranno sotto il suo controllo.

Nel 2022, il governo degli Stati Uniti ha donato all’Ucraina 13 miliardi di dollari dalle tasse dei cittadini. Questo denaro alla fine andrà a BlackRock, lasciando una parte per il pagamento alle élite corrotte che oggi detengono l’amministrazione a Kiev.

I cittadini del mondo devono sapere che queste non sono semplici opinioni, ma fatti che ci sono quando vuoi trovarli . A volte ci imbattiamo in dichiarazioni pacifiste che pretendono di essere equidistanti dai partiti. Ma senza neanche precisare adeguatamente da che parte si sta, e senza genuino interesse ad avvertire su cosa stia al centro della questione.

Tutto questo, oltre ad essere un problema planetario endemico, avrà ripercussioni dirette o indirette sulla nostra vita. È necessario essere vigili e nominare gli organizzatori di guerre e ricostruzioni.

Espressioni come “invasione russa” o “guerra di Putin”, ecc. denotare la mancanza di interesse nel chiarire le cose. Oggi anche i media più filogovernativi non si esprimono in questo modo.

Vale la pena ricordare i termini del Documento Umanista (pubblicato alla fine del secolo scorso ma perfettamente valido per il nostro XXI secolo):

“ Ci sono molte posizioni che, fondate sulla sofferenza umana, richiedono un’azione disinteressata a favore dei diseredati o discriminati. Associazioni, gruppi di volontariato e ampi settori della popolazione sono talvolta mobilitati per dare un contributo positivo. Uno dei loro contributi è senza dubbio quello di sensibilizzare su questi problemi. Tuttavia, tali gruppi non affrontano il loro lavoro in termini di trasformazione delle strutture che sono alla radice di questi mali. Queste posizioni fanno parte dell’Umanitarismo piuttosto che dell’Umanesimo Consapevole. Includono già proteste e azioni specifiche che possono essere approfondite e ampliate ”. (Estratto dal Documento Umanista : “Dall’umanesimo ingenuo all’umanesimo cosciente ”.

07/12/2023. Vilnius, Lituania. Il primo ministro Pedro Sánchez, il primo ministro Rishi Sunak, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyy partecipano a un Consiglio NATO-Ucraina nel secondo giorno del vertice NATO in Lituania. Foto scattata da Simon Dawson / n. 10 Downing Street. Crediti: fotospublicas.com

Antiumanesimo fuori controllo
Funzionari ucraini che sono stati ripetutamente accusati di corruzione sono coinvolti nell’attuazione dell’accordo. È il caso dell’ex direttrice della NBU, Valeria Gontareva, dell’ex direttrice del Ministero delle Finanze, Natalia Yaresko (cittadina americana) e, naturalmente, del gestore degli interessi di Soros in Ucraina, Viktor Pinchuk, un miliardario che sfuggito alla campagna anticorruzione.

L’Ucraina non può rimborsare i prestiti, ma i partner occidentali possono recuperarli sotto forma di imprese e terreni. È già successo: nel 2010 la Germania ha esortato la Grecia a vendere beni pubblici, soprattutto isole disabitate, per coprire i debiti del Paese.

I paesi latinoamericani conoscono bene la devastazione provocata dai fondi avvoltoio. BlackRock ha assunto la gestione del sistema pensionistico messicano.

I partecipanti alle proteste contro la riforma delle pensioni in Francia hanno denunciato il fatto che la nuova legge sia stata approvata a beneficio di BlackRock e dello stesso Macron.

Ma il processo di vendita delle risorse strategiche dell’Ucraina a fondi avvoltoio stranieri era già iniziato ai tempi di Poroshenko. Sotto Zelensky, ha semplicemente ricevuto un nuovo impulso. L’elenco delle attività ucraine di BlackRock comprende le seguenti società: Metinvest, DTEK (energia), MHP (agricoltura), Naftogaz, ferrovie ucraine, Ukravtodor e Ukrenergo.

Nel maggio dello scorso anno, 17 milioni di ettari di terreno agricolo ucraino sui 40 designati nella banca fondiaria appartenevano a tre società: Cargill, Dupont e Monsanto.

Fonte: IHPS via Pressenza

Traduzione: Gerard Trousson

12 commenti su “BlackRock, una presenza occulta nella crisi ucraina

  1. Nonostante tutto salviamo l’Ucraina da avvoltoi e nato, e i soldati possono arrendersi per il bene del loro popolo e occupiamo tutta l’Ucraina la storia e il popolo ucraino ci dirà grazie soprattutto i bambini e donne,chi ha orecchio capisca.

  2. Blackrock , Blackwater , Vanguard , Wef sigle pericolose per la nostra incolumità pubblica e privata : se ne leggeva traccia agli inizi della SVO chiaro sui media non mainstream , i finanziatori di Maidan ed altre cosucce? chissà!

  3. I sedicenti dirigenti ucraini si sono venduto il Paese come fossero tanti Draghi.. I nostri nemici americani guadagnano costruendo armi e guadagnano col ricostruire quel che hanno distrutto con le stesse armi.
    Chi non capisce questo è cretino o complice

  4. ” la verita’ vi rendera’ liberi ”
    Non ci sono scappatoie ….infatti Chi agisce per i propri disonesti interessi preferisce lavorare “nelle tenebre” !
    Quante persone conoscono Black Rock Terza potenza finanziaria al mondo ? Quanti l’apparenza Etnica (…Ebr.i…Aschkenaziti…)dei suoi capi….dei capi della Pfeizer (…Alberto Bourla e &…)
    Le dottrine rabbiniche ( Talmud, Mishna….etc)sulla supremazia ebr.ica ed il suo diritto di governare il mondo,in quanto popolo biologicamente ” superiore” sono note e visibili (…per chi vuole vedere…!)…Per qualcuno puo’ essere positivo; per altri ( la maggioranza) No !
    Bisogna , pero’ , scoprire le carte e non manipolare nell’ombra , per propi interessi e la rovina della maggioranza da spostare….
    Vero…. oppure Non vero ??!!
    BASTA con il politicamente corretto e le false accuse di antisemitismo…Non si parla di Tutti gli ebrei (..il barbiere di Odessa o il postino di Tel Aviv ..)..Ma di una Potente Élite finanziaria che controlla (… massoneria, Ong……) gran parte delle politiche occidentali anche attraverso la distruzione delle identita’ socio-culturali( immigrazione selvaggia, Lgtb…etc…) della nostra societa’ occidentale.

    1. Purtroppo è proprio cosi!!
      Ma la gente delicatamente sottomessa queste cose non le nota.
      Direi che è ora di svegliarsi e far qualcosa.
      Sono assolutamente d’accordo con Fulvio.

  5. Finalmente una bella foto di Zalensky insieme allo zio ricco Biden. Forza Zalensky, fatti coraggio, vendigli i terreni che ti rimangono ma stavolta chiedigli i marines, non gli aerei. Solo cosi la guerra finisce.

  6. dopo avere cannibalizzato l’Iraq e le sue ingenti risorse petrolifere, dopo avervi guadagnato miliardi di dollari con l’industria bellica ecco un altro ghiotto affare che non è conveniente far esaurire troppo presto. Delle centinaia di migliaia di persone che muoiono pare non interessi a nessuno. Viva il PROFITTO, BUSINESS IS BUSINESS.

  7. in Italia han fatto uguale — si son mangiati tutto con la truffa attentati corruzione droghe e racket — non ci fu una Operazione Speciale Russa — perchè tutto fu compiuto sotto traccia diluito in 50 anni dai Rocfi Rotsci e Vaticano

  8. chiaro che gli askhenazi vogliono la seconda Gerusalemme e la seconda Israele li , ma sono cose vecchie se ne diceva quando si inquadrava la SVO e cosa fossero gli ukro bots carichi odio- droga mentale – nazionabanderismo , balcrock , e le altre formule finanziarie “public eney number one” per noi poveri cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM