Bielorussia: l’Ucraina sarà totalmente distrutta se non negozia con la Russia

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko avverte l’Ucraina che “si autodistruggerà” se non negozierà con la Russia per fermare il conflitto.

Questo conflitto deve essere fermato, si deve porre fine perché quella che seguirà sarà la totale distruzione dell’Ucraina”, come riportato giovedì dall’agenzia di stampa bielorussa Belta .

Il presidente bielorusso ha rilasciato questa dichiarazione davanti a un gruppo di giornalisti russi nel quadro del vertice dell’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (OTSC), tenutosi mercoledì a Yerevan, la capitale dell’Armenia.

Lukashenko ha indicato che la firma di un trattato di pace tra le due parti per fermare la guerra in corso dipende dall’Ucraina.

Il FM russo descrive in dettaglio chi può “portare la pace” in Ucraina
A questo proposito, ha ritenuto necessarie le trattative con Mosca per Kiev se vuole riprendersi, pur riconoscendo che la misura potrebbe essere “dura, difficile, dolorosa”.
All’inizio di ottobre, il presidente dell’Ucraina, Volodimir Zelensky, con un decreto ha reso “impossibile” aprire un processo di negoziati con la Russia per porre fine all’operazione militare russa sul suo territorio.

Zelensky insiste nel prolungare il conflitto e rifiuta la pace con la Russia
L’operazione militare russa in Ucraina è iniziata alla fine di febbraio. Giorni dopo, le delegazioni russa e ucraina hanno avviato tre cicli di negoziati tra i rappresentanti di entrambi i paesi. Dopo la fine del terzo turno, il leader della delegazione russa, Vladimir Medinski, ha sottolineato che le loro aspettative “non sono state soddisfatte” .
La Russia ribadisce la sua disponibilità a negoziare nonostante il rifiuto dell’Ucraina.
Nota: Ultime dichiarazioni di Zelensky: la Russia deve resistuirci la Crimea con qualsiasi mezzo, altrimenti non sarà possibile alcuna pace. Evidente che Zelensky segue le direttive di Washington che ha tutto l’interesse a far proseguire il conflitto per logorare la Russia.

Fonte: Hispantv

Traduzione e nota: Luciano Lago

7 Commenti
  • mondo falso
    Inserito alle 09:22h, 25 Novembre Rispondi

    ….e come sempre tutto per colpa dell occidente

  • Stefano
    Inserito alle 10:16h, 25 Novembre Rispondi

    Ucraina delenda est

  • enzo calderini
    Inserito alle 14:36h, 25 Novembre Rispondi

    #Mondo falso: Ha ancora dei dubbi????

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 16:49h, 25 Novembre Rispondi

    Per colpa di USA-UK-UE che obbligano con la forza e con minacce il regime Nazista di Kiev a NON arrendersi malgrado abbia perso la guerra ormai da 8 mesi quasi tutta l” Ucraina sarà ridotta a un cumulo di macerie !
    Come sempre saranno quei FESSI dei paesi UE a dover ricostruire mezza Ucraina !

  • eusebio
    Inserito alle 19:10h, 25 Novembre Rispondi

    Sull’affermazione di Lukashenko della linea dettata dagli USA a Zelensky sulla necessità dei russi di restituire la Crimea è stato più chiaro Leonid Slutsky, presidente del partito liberaldemocratico (nazionalista) russo, il quale afferma che gli USA vogliono in Donbass e la Crimea per le loro basi militari e i loro laboratori biologici, in cui studiare armi profilate per il DNA slavo, ovvero europeo.
    Gli USA sono sull’orlo della bancarotta, il loro debito pubblico vola verso i 31,5 trilioni di dollari, Giappone e Cina ne escono a gambe levate, in poche settimane hanno venduto decine di miliardi di dollari di titoli di stato USA scendendo rispettivamente a 1120 e 930 miliardi di dollari di importo di debito pubblico yankee, con l’aumento dei tassi di interesse è aumentata anche la spesa degli interessi per il mantenimento del debito a oltre 1000 miliardi di dollari l’anno, e sempre l’innalzamento dei tassi sta facendo esplodere la spesa per i mutui immobiliari facendo collassare il mercato immobiliare stesso.
    L’inflazione non scende perché è un’inflazione importata da carenza di produzione interna, quindi si importano merci che vengono pagate a debito non più finanziabile vista la bancarotta imminente.
    Da qui la necessità immediata di USA e UK, dopo aver spolpato la UE con il GNL costosissimo al posto del gas russo, di schiacciare il prima possibile Russia e Cina, magari decimandone la popolazione con virus e vaccini imposti da regimi quisling, per saccheggiarne le risorse naturali e industriali.
    La Russia sta finendo di spianare l’Ucraina e ha ancora tanti missili, la Cina ha una marina ed un’aviazione ormai superiori a quelle USA vetuste e scalcagnate, i cinesi sono talmente avanti che stanno sostituendo i motori dei loro caccia di fabbricazione russa con motori nazionali, ottimi e meno costosi.
    Quindi se gli yankee vogliono la guerra l’avranno, dovranno fallire senza disturbare gli altri.

  • nicholas
    Inserito alle 19:19h, 25 Novembre Rispondi

    L’unica soluzione che vedo è quella di sollevare dall’incarico il comico.
    Solo un colpo di stato da parte dei militari e civili ukraini, potrà salvare la nazione dal un triste destino.

Inserisci un Commento