Biden viene ricattato per inviare truppe da combattimento statunitensi in Ucraina?

Le élite miliardarie stanno usando il loro potere sui media, sulla classe politica e sull’opinione pubblica per costringere Joe Biden a inviare truppe statunitensi in Ucraina per impedire una vittoria russa. I conservatori idioti pensano che i media stiano effettivamente facendo il loro lavoro per una volta riportando accuratamente le presunte trasgressioni di Biden. Ma il fatto è che i media stanno semplicemente dimostrando che possono cambiare posizione in qualsiasi momento per perseguire l’agenda elitaria.
Nessuno dovrebbe sorprendersi che il “problema dei documenti riservati” di Joe Biden sia emerso nello stesso momento in cui una città chiave in Ucraina (Soledar) è stata liberata dalle truppe russe. Tutti i recenti rapporti dal fronte indicano che l’esercito russo sta costantemente conquistando più territorio nella parte orientale del paese, infliggendo pesanti perdite alle forze ucraine. In breve, l’esercito ucraino viene battuto duramente costringendo i pianificatori di guerra statunitensi a ripensare il loro approccio. Quello che gli Stati Uniti devono fare per prevalere nella loro guerra per procura con la Russia è arruolare una coalizione di nazioni (Stati Uniti, Polonia, Romania e Regno Unito) che siano disposte a impegnare truppe da combattimento nel conflitto con la tacita intesa che la NATO non partecipi direttamente a nessuna guerra di terra con la Russia.
Biden aveva precedentemente respinto l’idea di inviare truppe in Ucraina riconoscendo che sarebbe stato come lanciare una terza guerra mondiale. Ma man mano che lo scandalo dei “documenti riservati” prende slancio, il malleabile presidente probabilmente si allineerà e farà tutto ciò che l’establishment della politica estera aggressiva gli chiede . In breve, il lembo dei documenti viene utilizzato da potenti mediatori dietro le quinte che stanno ricattando il presidente per perseguire i propri interessi ristretti. Hanno Brandon sopra il barile.
La maggior parte dei lettori ricorderà che il laptop di Hunter Biden contiene un’abbondanza di informazioni relative alla vasta operazione di spaccio di influenza della famiglia Biden. Tutte queste informazioni sono state deliberatamente soppresse dai media mainstream per aprire la strada alla vittoria di Biden nelle elezioni presidenziali del 2020. Allora perché – ci chiediamo – questo nuovo scandalo è diventato una notizia da prima pagina mentre la storia del laptop è stata completamente sepolta? E perché i neocon più aggressivi del senato, come Lindsey Graham, chiedono un “consulente speciale” quando non hanno fatto alcuno sforzo per rivelare i sordidi dettagli del laptop? Questo è tratto da un articolo di Zero Hedge:
https://www.zerohedge.com/political/second-cache-classified-biden-documents-found-different-location

Vi assicuro che se domani Biden annunciasse il dispiegamento di truppe da combattimento statunitensi in Ucraina, Graham ritirerebbe immediatamente la sua richiesta di un consiglio speciale. Si tratta dell’Ucraina, non di documenti classificati o di comportamenti presidenziali potenzialmente illegali. E, qualunque cosa tu pensi di Biden, non vuole essere il presidente che dà inizio alla terza guerra mondiale. Sfortunatamente, le élite che controllano i media, i politici e la maggior parte della ricchezza della nazione sono determinate ad ampliare il conflitto , motivo per cui la narrazione nei media è cambiata radicalmente nell’ultima settimana. Dai un’occhiata a questa breve clip da un articolo della CNN che, fino ad ora, ha promosso senza sosta il meme “L’Ucraina sta vincendo” negli ultimi 11 mesi.

“La situazione è critica. Difficile. Ci stiamo aggrappando all’ultimo”, ha detto il soldato.
Il soldato è della 46a brigata mobile aerea, che sta guidando la lotta dell’Ucraina per mantenere Soledar di fronte a un massiccio assalto delle truppe russe e dei mercenari Wagner…. Il soldato ha affermato di ritenere che i leader militari ucraini alla fine avrebbero abbandonato la lotta per Soledar e si è chiesto perché non l’avessero ancora fatto. https://edition.cnn.com/europe/live-news/russia-ukraine-war-news-1-10-23/index.html

Tutti capiscono che la città sarà abbandonata. Lo capiscono tutti”, ha detto. “Voglio solo capire qual è il punto [nel combattere casa per casa]. Perché morire, se lo lasceremo comunque oggi o domani?”…“Nessuno ti dirà quanti morti e quanti feriti ci sono. Perché nessuno lo sa per certo . Non una sola persona”, ha detto. «Non al quartier generale. Non da nessuna parte. Le posizioni vengono prese e riprese costantemente. Quella che oggi era la nostra casa, il giorno dopo diventa quella di Wagner.

“A Soledar, nessuno conta i morti”, ha aggiunto. “La situazione è critica. Difficile. Ci stiamo aggrappando all’ultimo “, ha detto il soldato”. ( “La situazione nella città dell’Ucraina orientale è critica” , CNN).
Riesci a vedere la differenza nella copertura? Niente più storie sui “coraggiosi” ucraini che respingono i macabri orchi russi. No. Invece, è la fredda e amara verità: l’Ucraina sta perdendo e sta perdendo duramente. Ma come si spiega questo improvviso ‘spostamento narrativo’? E perché il Washington Post ha fornito una piattaforma per due falchi di guerra tinti nella lana dell’amministrazione George W. Bush per fare un appello appassionato per il supporto militare di emergenza per evitare l’offensiva invernale della Russia? Ecco l’ ex Segretario di Stato Condoleezza Rice e l’ex Segretario alla Difesa Robert Gates che lanciano un disperato, estremo appello per un’immediata assistenza per prevenire il collasso delle forze ucraine nel Donbas :
(“Time Is Not On Ukraine’s Side”, Condoleezza Rice and Robert Gates, WVNews)

Soldati russi a Soledar

Normalmente, i membri più anziani dell’establishment politico sono più moderati nelle loro dichiarazioni, ma non qui. Questa è pura, sfacciata disperazione. Rice e Gates dichiarano senza mezzi termini che l’Ucraina è in gravi difficoltà, la loro economia e le loro infrastrutture sono allo sfascio, milioni di persone sono fuggite dal paese e la maggior parte della ricchezza naturale della nazione è sotto il controllo russo. È un disastro; ed è un disastro che Gates e Rice vogliono affrontare pompando più armi in uno stato fallito che ha zero prospettive di vincere la guerra. Ha senso?

Mentre parliamo, le linee del fronte ucraine si stanno sgretolando proprio come si sta sgretolando l’illusione che le guerre siano determinate dalla competenza dei propri servizi di propaganda. Ciò che resta è la prospettiva incombente che i russi siano essenzialmente sul punto di prevalere nella conflagrazione più sanguinosa e consequenziale di questa guerra, Bakhmut, l’hub di trasporto orientale che sarà probabilmente il punto di svolta nella campagna più ampia. Quando Bakhmut cadrà, gli ucraini saranno costretti a ritirarsi sulla terza e quarta linea di difesa spingendo la guerra sempre più vicino al Dnepr e poi a Kiev. La bandiera a scacchi sta gradualmente entrando in vista. (…………..)

Fonte: https://www.unz.com/mwhitney/is-biden-being-blackmailed-to-send-us-combat-troops-to-ukraine/

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM