Biden – Si prospettano guerre a tutto campo, ma l’Impero non ha più i mezzi per innescare una dozzina di conflitti simultanei

di Strategika 51.

Il Deep State o Deep State conta su Joe Biden per ripristinare l’immagine di un’America bellicosa e possente. In questo senso, il candidato Joe “Sleepy” Biden è il più adatto perché seguirà alla lettera le ingiunzioni di uno stato profondo più pericoloso che mai e che non prevede meno di condurre o di avviare una dozzina di guerre simultanee. in tutto il pianeta per recuperare il tempo perso negli ultimi quattro anni.

Le rivoluzioni colorate rifioriranno e questa volta saranno supportate dal contributo discreto ma destabilizzante delle armi orbitali. Un paese africano è stato recentemente il banco di prova per queste armi, che hanno innescato una cinquantina di incendi boschivi simultanei sul suo territorio.

Il confronto con la Russia è inevitabile, almeno sui mercati occidentali russi perché la guerra riprenderà con più violenza in Ucraina e si farà di tutto per incendiare Bielorussia e Moldova. Ma l’arma scelta dai neocons statunitensi che faranno un grande ritorno con i burattini Biden / Harris sarà lo strumento del cosiddetto terrorismo “islamista” con la ricomparsa a sorpresa di dozzine di altri spaventapasseri di Al-Zawahry, tipo Al. Zarkawi e altre denominazioni di marketing con le loro serie di attacchi e organizzazioni di facciata.

Biden (e la sua famiglia) è un famigerato corrotto. I ricchi potentati arabi del Golfo lo corromperanno per mantenere lo status quo e giocare all’escalation contro l’Iran.

https://www.youtube.com/watch?v=AzV4H41lf-c&feature=emb_logo
Nel video Biden elogia e giustifica i bombardamenti della NATO sulla Serbia

La Cina ha prove formali della vasta corruzione di Biden e sarà interessante vedere la trasformazione del Russiagate usato contro Trump in Chinagate, ma gli affari sono affari. Lo stato profondo vive di corruzione diffusa.

E l’Europa? Ripeterà parola per parola nel gergo del new language del Deep State statunitense e non avrà diritti sul capitolo.

L’Impero ha ancora i mezzi costosi per una simile politica? È lecito dubitarne. Sta andando dritto verso la sua rovina.

Fonte: Strategika 51

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM