Biden: La NATO può intervenire nel conflitto armato nel Donbass.

Una grave affermazione è stata fata dal presidente degli Stati Uniti, Joseph Biden, nell’ambito di una conferenza stampa a seguito del vertice Nato, in cui ha affermato che, per motivo delle attuali tensioni nel Donbass, la Nato potrebbe intervenire sulla situazione di questa zona dell’Ucraina. La dichiarazione di Biden ha coinciso con l’emergere di informazioni da fonti russe secondo cui istruttori militari e, incluso mercenari reclutati dalla NATO e dalla Tuchia, si trovavano già da alcuni giorni nel Donbass, come riportato in precedenza dall’agenzia di stampa Avia.pro.

Dalle dichiarazioni rilasciate dal presidente Biden, l’attuale tensione nel Donbass può portare non solo al fatto che l’Ucraina potrebbe essere ammessa come nuovo membro della NATO, ma anche ad un intervento che l’Alleanza potrebbe effettuare nella regione per consentire a Kiev di riprendere il controllo del Donbass, dove si trova la popolazione di etnia russa, fra cui vi sono almeno 400.000 cittadini che sono in possesso di passaporto russo.
“La situazione in Donbass non esclude la possibilità che l’Ucraina entri nella NATO”, ha detto Biden durante una conferenza stampa.

Di conseguenza, accettando l’Ucraina nella NATO, l’Alleanza Nord Atlantica può legalmente, previa richiesta di Kiev, intervenire nel conflitto armato in Donbass, questo metterebbe in difficoltà i secessionisti delle repubbliche autoproclamate ma sarebbe impossibile per la Russia non intervenire a difesa dei propri concittadini.
Putin ha già dichiarato che l’inclusione dell’Ucraina nella NATO sarebbe una “linea rossa” per Mosca e che, in ogni caso, la Russia non abbandonerà le popolazioni del Donbass. Questo dovrebbe far riflettere Washington e la NATO che continuano ad istigare l’Ucraina contro la Russia.

Putin con i suoi ufficiali: linea rossa sull’Ucraina nella NATO


Da parte sua il governo di Kiev, spalleggiato dagli occidentali, ha già proclamato che non rispetterà gli accordi di Minsk che avrebbero dovuto regolare la situazione, assicurando l’autonomia federativa delle regioni del Donbass.
‘La situazione dovrà essere discussa nell’incontro fra Putin e Biden ma le previsioni non sono ottimistiche.

Fonti Varie: Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM