Biden ha disposto l’invio di altri 500 soldati americani in Siria

placeholder

Gli Stati Uniti rafforzano la loro presenza in Siria.
La nuova amministrazione statunitense ha deciso di rafforzare ulteriormente la sua presenza militare in Siria, nonostante le precedenti dichiarazioni sulla sua disponibilità a lasciare il territorio di questo stato mediorientale.

Secondo i dati disponibili, un giorno fa dal vicino Iraq sono stati schierati in Siria circa 500 militari americani e, secondo una serie di fonti, questo dato è lontano dalla cifra finale: nel prossimo futuro potranno essere inviati in Siria fino a 2mila militari statunitensi.

Le ragioni del trasferimento di forze armate americane in Siria rimangono sconosciute, tuttavia, gli esperti sostengono che la ragione sia da ricercare nelle intenzioni di Washington di ritornare nel nord della Siria dopo i tentativi falliti dell’anno scorso.

È noto che, attualmente, sul territorio della Siria nord-orientale stanno sorgendo con rapidità alcune basi militari e postazioni di osservazione americane col fine d’impedire ai militari russi e siriani di entrare in questa parte della repubblica araba, in quanto potrebbero semplicemente chiudere il confine con l’Iraq, in tal modo lasciando senza approvvigionamento sia lo stesso esercito americano, sia gli impianti per l’estrazione del petrolio.

Base USA Al Tanf con terroristi protetti da USA

Data la situazione attuale, l’escalation in Siria potrebbe intensificarsi notevolmente, soprattutto dopo la prima dichiarazione del nuovo Dipartimento della Difesa americano sulle sue intenzioni di cacciare i “russi” dal Medio Oriente.

Fonte: https://avia.pro/news/bayden-rasporyadilsya-otpravit-v-siriyu-eshchyo-500-amerikanskih-voennyh

Traduzione: Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM