Biden chiama a raccolta la NATO e l’Europa per muovere le sue nuove guerre

di Luciano Lago

I nemici per gli USA sono sempre gli stessi: Cina, Russia e i paesi definiti “autocrati” ma non bisogna lasciarsi ingannare dalle definizioni della propaganda USA. Fra gli autocrati non troverete i paesi alleati degli USA, come l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi, l’Egitto e magari la Colombia e le Filippine. Quelli sono gli “autocrati buoni” perchè seguono le direttive di Washington e ne sono satelliti.
L’esempio più classico è il principe Bin Salman, il monarca saudita che è solito fare a pezzi con la sega elettrica i suoi dissidenti, quando si recano in un consolato saudita all’Estero.
Come disse il presidente Roosevelt una volta: «Sarà pure un figlio di puttana, ma si ricordi che è comunque il “nostro” figlio di puttana». Questo vale per tutti i dittatori e tiranni sostenuti da Washington nel corso della storia con cui l’America è tuttora in affari.
Quindi nelle delibere degli alleati della NATO al G7 c’è il principale nemico degli USA, la Cina, accusata di violare i “diritti umani” dei mussulmani nello Xinjiang cinese, con la repressione ed il lavoro forzato..
Queste accuse risuonano mentre ancora in questi giorni le squadre di soccorso dei palestinesi tirano fuori i corpi delle centinaia di vittime, mussulmani palestinesi, dalle macerie di Gaza, il più grande carcere a cielo aperto per i palestinesi. Fra gli assassinati anche 70 bambini e migliaia di feriti che sono ricoverati in ospedali di fortuna dove manca tutto per causa del blocco israeliano che dura da 14 anni.

Le armi e gli aerei per bombardare Gaza sono stati forniti come sempre dagli Stati Uniti.. Situazione simile nello Yemen, altro paese mussulmano dove è in corso un genocidio ad opera dei Sauditi e degli statunitensi che supportano la guerra ed il blocco contro quel paese.

Palestinesi massacrati a Gaza


Sembra strano che l’America di Biden si preoccupi tanto della sorte dei mussulmani cinesi quando è il paese che ha fatto massacrare più mussulmani di chiunque altro, nel corso delle sue guerre dall’Afghanistan, all’Iraq, alla Libia, alla Siria, allo Yemen. Forse che i mussulmani cinesi sono considerati “speciali” e degni di tutela mentre gli altri non lo sono. Un incredibile ipocrisia da doppio standard che la Cina ultimamente ha preso direttamente a rinfacciare agli USA ed ai loro propagandisti di menzogne.

Altro fronte di attacco è quello della Russia, considerata una minaccia ed un nemico delle democrazie. Così accade che il G7, nelle sue dichiarazioni, si è rivolto alla Russia per risolvere il conflitto in Donbass.

Nel comunicato finale conseguente al vertice di tre giorni tenutosi in Gran Bretagna, i leaders del G7 hanno chiesto alla Russia di adoperarsi per risolvere il conflitto in Donbas.

Dopo il vertice, i personaggi che si sono riuniti nell’importante consesso atlantista del G7, questi hanno invitato la Russia a ridurre le tensioni e ad agire in conformità con i suoi obblighi internazionali e a ritirare le truppe e le attrezzature russe di stanza al confine orientale dell’Ucraina e nella penisola di Crimea. Ovvero di ritirare le proprie truppe dal suo stesso territorio.

Vertice G7

“Rimaniamo fermamente convinti che la Russia sia una parte del conflitto nell’Ucraina orientale, non un mediatore. Riaffermiamo il nostro sostegno al processo in Normandia per garantire l’attuazione degli accordi di Minsk e invitiamo la Russia e le formazioni armate che sostiene a impegnarsi in modo costruttivo e a riaffermare il loro impegno per un cessate il fuoco “, si legge nella dichiarazione adottata da tutti i leader degli stati del G7 legge.

In sostanza i leader del G7 stanno sostenendo che soltanto la NATO può spostare decine di migliaia dei suoi soldati e mezzi militari ( provenienti in buona parte da oltre atlantico) ai confini della Russia mentre questo non è consentito alla stessa Russia che si muove all’Interno dei propri confini. Tale affermazione fa porre la domanda di chi minaccia chi, nella realtà e non nella propaganda. Non sono le forze militari russe che stanno muovendosi nei pressi della Florida o della California ma sono le forze anglo USA che svolgono esercitazioni e provocazioni nei pressi dei confini russi.

Il G7 ha inoltre riaffermato il suo sostegno all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina all’interno dei suoi confini internazionalmente riconosciuti.

Il problema è quello che, non i confini dell’Ucraina ma lo stesso governo di Kiev, non è attualmente riconosciuto dai suoi stessi cittadini di etnia russa dell’Est dell’Ucraina che non vogliono essere governati dai radicali ucraini, filo nazisti che si trovano a Kiev. Il conflitto che dura ormai da sette anni ha scavato un fossato difficilmente colmabile fra l’Ucraina e le autoproclamate Repubbliche del Donbass.

Non sarà il vertice del G-7, con le chiacchiere e la sua retorica ipocrita, a poter risolvere questa situazione.

16 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 22:29h, 13 Giugno Rispondi

    Le cosiddette élite occidentali sono patetiche. Sono al capolinea della loro breve insana esistenza.
    E tramano e pontificano come se fossero onnipotenti. Mah! Ci vogliono degli psichiatri.
    Esse sono molto tristi, hanno lo sguardo perso come quello di Stoltenberg, che sogna orizzonti di sconfitte in serie.
    Le solite FIGUREMMERDA.
    Auguri.

  • luther
    Inserito alle 22:58h, 13 Giugno Rispondi

    a volte mi domando come fanno ad avere il coraggio di dirle in pubblico certe cose gli americani…. chissà se ci credono veramente alle stronzate che dicono. magari no… perché se si, e lo sospetto a causa della loro stessa stupidità , sono davvero gravi, molto gravi. oltre che criminali

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 23:26h, 13 Giugno Rispondi

    Credo che le decrepite e malate oligarchie “deep” che governano usa e occidente debbano ancora decidere se il nemico principale, da affrontare per primo, è la Cina oppure la Russia.
    In ogni caso, sono spaventate da una saldatura fra Russia e Cina che potrebbe trasformarsi in una solida alleanza militare e, su altri fronti, affondare il dollaro e mettere fine al loro primato …

    Cari saluti

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 10:45h, 14 Giugno Rispondi

    la vicenda degli ugiuri è alquanto ipocrita appunto perchè come evidenziato nell’articolo non si capisce perchè il paese che ha invaso l’Afghanistan e l’Iraq 2 volte prenda tanto a cuore la vicenda degli ugiuri

    dall’altro lato però non si può nascondere che qualcosa ci sia, il tirannico regime comunista non è nuovo ad angherie verso le minoranze etniche.
    mi è stato raccontato questo episodio : nel nord della Cina c’è la Mongolia interna, provincia che una volta faceva parte della Mongolia ma ora appartiene alla repubblica popolare; queste persone come tante altre hanno i loro costumi, le loro tradizioni,
    una tra queste è utilizzare un tipo di ideogrammi leggermente differente da quello cinese, quest’ultimo poi è la versione semplificata dell’originale, introdotta dal carnefice Mao e difatti chiamata “cinese semplificato” mentre a Taiwan usano gli ideogrammi da sempre utilizzati.
    un padre di famiglia voleva registrare il figlio utilizzando gli ideogrammi di derivazione mongola, ma gli fu impedito. questi allora andò a protestare al locale posto di polizia e come risultato venne arrestato per una settimana e gli fu sequestrato il cellulare.

    per cui prima di beatificare la repubblica popolare cinese pensateci bene, non sono altro che gli “stati uniti 2.o” che useranno non un imperialismo militare ma culturale, e le libertà di restrizioni che sta subendo l’occidente grazie al virus cinese (+) non fanno altro che indicare quale sarà la strada prossima ventura (pensa cosa vuoi ma pensa come noi)

    (+) a differenza di Trump io lo chiamo in questo modo semplicemente perchè è stato localizzato da loro per la prima volta, allo stesso tempo mi sentirei di chiamare “variante italiana” quella che ha colpito l’occidente nel marzo 2020, così come ora si chiamano varianti inglesi e indiane appunto perchè indicano la provenienza del virus

    • Giorgio
      Inserito alle 18:56h, 14 Giugno Rispondi

      Brescia ……. non ti piacciono gli anti americani ….. non ti piacciono gli anti cinesi ……
      ma levati da questo sito una volta per tutte …….

    • Giorgio
      Inserito alle 19:05h, 14 Giugno Rispondi

      Nel leggere il primo paragrafo del suo commento …… ho pensato che ha fatto progressi sugli uiguri …… quelli che stanno tanto a cuore all’occidente ……. che allo stesso tempo fa massacrare mussulmani dai suoi mercenari …..
      poi invece la solita propaganda stile Cia e Pentagono …… “il carnefice Mao” …. “il virus cinese” ……. ecc.
      Mao, Stalin, Hitler, Mussolini e altri non saranno stati gigli di campo …… ma i peggiori carnefici nella storia dell’umanità sono gli anglo sionisti ……
      anche perchè i presunti massacri dei primi daterebbero dagli anni 20 in poi del secolo scorso ……
      mentre quelli degli anglo sionisti hanno origini più remote e continuano ancor oggi …….

  • Mario
    Inserito alle 11:53h, 14 Giugno Rispondi

    IMPERO DEL MALE EBREIO AMERICANO
    È AL TERMINE
    ULTIMI COLPI DI CODA
    W RUSSIA W CINA ITALIA E AL VOSTRO FIANCO……….

  • antonio
    Inserito alle 12:22h, 14 Giugno Rispondi

    non ci fregate più cari gringos, in caso di guerra gli italiani combatteranno come partigiani con Russia, Iran, Siria, Libia, Irak, Venezuela, Palestina e Cuba

  • Giorgio
    Inserito alle 19:12h, 14 Giugno Rispondi

    Anche il più stupido essere umano sulla terra …… qualche scrupolo se lo fa e si pone il problema di non rendersi ridicolo ……
    questo niente …… è un essere amorfo …… è meno intelligente di un’invertebrato ……. con tutto il rispetto …..

Inserisci un Commento