Biden afferma che gli Stati Uniti “non cercano il conflitto in Medio Oriente” mentre sganciano attivamente bombe laggiù

Dire che gli Stati Uniti non cercano il conflitto in Medio Oriente è come dire che i Kardashian non cercano attenzione.
Di Caitlin Johnstone

L’amministrazione Biden ha iniziato la sua ultima campagna di bombardamenti in Medio Oriente, sganciando venerdì oltre 125 munizioni su più di 85 obiettivi delle milizie iraniane e sciite in Iraq e Siria.

La stampa mainstream si è data da fare per descrivere gli attacchi come di natura corrispondente a una “ritorsione”, inquadrandoli come una risposta provocata a un attacco di droni che ha ucciso tre soldati statunitensi in una base al confine tra Giordania e Siria. Il che è un po’ strano, dato che questa presunta “ritorsione” è diretta contro una nazione che lo stesso governo degli Stati Uniti ammette non essere affatto coinvolta nell’attacco con i droni.

Mentre il Comando Centrale degli Stati Uniti afferma che gli attacchi hanno preso di mira “la Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell’Iran (IRGC) e gruppi di miliziani affiliati”, gli Stati Uniti hanno già ammesso apertamente di non avere prove che dietro l’attacco dei droni ci fosse l’Iran. Lunedì la portavoce del Pentagono Sabrina Singh ha ammesso che non c’erano informazioni che dimostrassero che l’Iran avesse effettivamente ordinato o orchestrato l’attacco, dicendo solo che l’Iran “ha la responsabilità” dell’attacco perché ha sostenuto tali gruppi nella regione. Questa posizione è stata poi confermata dal segretario alla Difesa Lloyd Austin e dallo stesso presidente Biden .

Giovedì, alla domanda della stampa su quanto l’Iran sapesse in anticipo dell’attacco dei droni da parte dei militanti iracheni, Austin ha detto : “non lo sappiamo, ma in realtà non importa perché l’Iran sponsorizza questi gruppi”.

Base USA in Siria

Austin stava quasi dicendo la verità. Sì, è vero che gli Stati Uniti non sono a conoscenza di alcun coinvolgimento iraniano nella morte di quei tre soldati americani, e sì, è vero che non importa agli Stati Uniti se ciò sia avvenuto o meno. Ma la vera ragione per cui “non ha importanza” non ha nulla a che fare con il fatto che l’Iran sponsorizza gruppi di milizie che si allineano con i suoi interessi. In realtà, “non importa” se dietro l’attacco ci fosse l’Iran, perché l’Iran è il più potente stato non allineato con gli Stati Uniti in Medio Oriente, e per questo motivo gli Stati Uniti hanno passato generazioni a cogliere ogni opportunità per danneggiare e sovvertire e i suoi interessi nella regione. Questa è solo un’ulteriore opportunità per l’impero americano di fare tutto quello che fa da sempre in Medio Oriente.

È un po’ strano, quindi, che il presidente degli Stati Uniti abbia annunciato l’inizio di questa nuova serie di attacchi aerei con una dichiarazione in cui si afferma: “Gli Stati Uniti non cercano il conflitto in Medio Oriente o in qualsiasi altra parte del mondo”. Il conflitto in Medio Oriente è esattamente quello che sta facendo l’impero statunitense.
L’intero impero americano è tenuto insieme da conflitti senza fine, soprattutto nelle regioni ricche di risorse dove il controllo strategico è necessario per mantenere l’egemonia planetaria. L’impero americano è in conflitto perpetuo.

Dire che gli Stati Uniti non cercano il conflitto in Medio Oriente è come dire che i Kardashian non cercano attenzione. È come dire che Jeff Bezos non cerca soldi. È come dire che l’Amburghese non cerca hamburger. E’ una cosa loro. Fare un’affermazione così ridicola mentre si fa piovere esplosivi di alto potenziale sul Medio Oriente, come “rappresaglia” per un attacco che le persone che state bombardando non hanno nemmeno commesso, è solo un’ulteriore ciliegina sulla torta del ridicolo.

Da Gaza all’Iraq, dalla Siria all’Iran allo Yemen, il conflitto in Medio Oriente è il pane quotidiano dell’impero statunitense. La struttura di potere più omicida del pianeta si dipinge continuamente come una povera piccola vittima di qualsiasi reazione contro i suoi abusi e come un innocente testimone passivo della sofferenza che orchestra, ma nessuno che sia coinvolto in così tanti atti di violenza è mai stato interessato alla pace.

Fonte: Information Clearing House

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Biden afferma che gli Stati Uniti “non cercano il conflitto in Medio Oriente” mentre sganciano attivamente bombe laggiù

  1. I cosiddetti stati uniti – un covo di ebrei, ex galeotti, gangster, drogati, discendenti degli scarti dell’Europa – praticano l’arbitrio più puro, la menzogna e il terrorismo e questi sono i veri capisaldi dell'”unica potenza” che non è più tale.

    La politica estera la fanno con gli omici politici, le bombe, stracciando i trattati che firmano, mentendo, rubando ai più deboli e non di rado prediligono la strage, meglio se di civili e innocenti.

    Non mi stupisco più di nulla.

    Cari saluti

    1. Caro EUGENIO, hai descritto molto bene quali sono i motivi per i quali mi dichiaro visceralmente e irriducibilmente anti americano ! Gli unici americani che meritano rispetto sono i discendenti dei popoli nativi, espropriati delle proprie terre, sterminati e chiusi nelle riserve dai “civilissimi e progrediti” coloni europei, in realtà come ben dici tu, la feccia dell’Europa, con in testa i sudditi della corona inglese ! Per loro nessuna giornata della memoria, cosi come per i milioni e milioni di deportati dalle coste occidentali dell’Africa nella famigerata tratta degli schiavi ! Aggiungiamo anche il capitolo della pirateria, vecchio termine che indica l’antenato del terrorismo anglo americano attuale ! E’ cosi che è avvenuta l’accumulazione originaria di capitali negli USA, oltre che con lo sfruttamento dei milioni di immigrati europei dopo il 1800-1900, accumulazione che oggi si è “evoluta” fino a partorire i vari Bezos, Gates, Musk e altri miliardari “filantropi” della stessa specie” !
      Saluti

  2. I’m now not positive where you’re getting your info, but great topic.
    I needs to spend some time learning much more or working out more.
    Thank you for wonderful info I was searching for this info for my mission.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM