“Berlino invita l’Europa” alla manifestazione per “libertà e pace” il 29 agosto 2020

Dopo la manifestazione del 1 ° agosto, che avrebbe riunito decine di migliaia di persone, gli organizzatori hanno deciso una nuova edizione da tenersi a Berlino il 29 agosto 2020.

Qualificati da molti media come “cospiratori”, “negazionisti” o addirittura “neo-nazisti”, i partecipanti preferiscono proporre “libertà e pace”.

Tutta l’Europa è quindi invitata a incontrarsi sabato 29 agosto alle 11 presso la Porta di Brandeburgo, senza alcuna maschera o allontanamento sociale imposto, per combattere pacificamente contro le misure “liberticide” messe in atto dall’inizio dell’epidemia.

Pagina Facebook dell’evento »

Sito web dell’associazione organizzatrice (tedesco): Querdenken 711

Presentazione dell’evento in francese di Thomas Berthold:
Presentazione originale (tedesco / inglese)

Fonte: Covidinfos.net

Traduzione: Gerard Trousson

7 Commenti

  • atlas
    22 Agosto 2020

    basta che non ci siano bandiere arcobaleno …

    arabi ? Scimmie. Almeno chi lì ha preso il potere. Subito proni, subito agli ordini dei democratici

    e porco giuda

    e che vita che ci aspetta … chissà se non metteranno anche la mascherina alla figa. Chissà, potrebbe essere ‘asintomatica’

    Tunisia: Da oggi, narghilè e giochi di carte sono vietati in tutte le sale da tè di Sidi Bousaid

    https://www.tunisienumerique.com/tunisie-a-partir-daujourdhui-les-narguiles-et-les-jeux-de-cartes-sont-interdits-dans-tous-les-salons-de-the-a-sidi-bousaid/

  • atlas
    22 Agosto 2020

    io porto a esempio la Tunisia, ma penso che per tutto il mondo sia così. Infatti i giudei stanno in tutto il mondo. Se si va su questo sito è un’allarme continuo e un terrore continuo, sin da quando è ri-partito da noi

    Tunisia: coprifuoco a El Hamma

    https://www.tunisienumerique.com/tunisie-couvre-feu-a-el-hamma/

  • atlas
    22 Agosto 2020

    pregano Dio tutti insieme, quale delitto

    Tunisia: persone in preghiera nella moschea di Kasserine attaccate: precisa il ministero degli Affari religiosi

    https://www.tunisienumerique.com/tunisie-des-personnes-faisant-leur-priere-a-la-mosquee-a-kasserine-agressees-le-ministere-des-affaires-religieuses-precise/

  • Nicholas
    22 Agosto 2020

    Dovrebbero organizzare una manifestazione del genere qua in Italia. Così, gli Italiani si alzano dalle loro poltrone per rivendicare i propri diritti

    • Antonio
      22 Agosto 2020

      Infatti

  • Giorgio
    22 Agosto 2020

    Riusciremo a scuoterci ? Qualcuno ha paura che gli diano del nazista, negazionista, stalinista, cospirazionista ……. ? Ma chi se ne frega …… Non si può soccombere senza combattere …….

  • atlas
    23 Agosto 2020

    questo sito me l’ha consigliato una ‘divisa’. Potrebbe essere una provocazione dei servizi di sicurezza italiani ? Da analizzare parola per parola, poi, se conviene con la logica, prendere atto della sua eventuale buona fede

    Tampone: pratica invasiva e pericolosa

    Marcello Pamio

    Sta girando da un po’ di tempo un post secondo il quale il tampone naso-faringeo per il Sars Cov-2 è in grado di perforare la BEE, la Barriera emato-encefalica.
    Diciamo fin da subito che si tratta di una sciocchezza enorme perché NON è possibile arrivare fino alla BEE: con il bastoncino si può arrivare fino alla parte superiore delle vie respiratorie.
    Andando in profondità si può danneggiare la lamina cribrosa dell’etmoide: un osso particolare e forellato dove ci sono dei vasi molto importanti. Questo osso funge da “stufa” per l’aria che entra che deve essere riscaldata anche grazie alle vie nasali superiori con i peli.

    Quindi quello che possono danneggiare è la lamina cribrosa, ma non si può arrivare a sfondare la BEE che si trova molto più in alto.
    Fatta questa premessa obbligatoria, il tampone è in ogni caso un atto di violenza estrema che va bloccato con ogni mezzo!

    Anche perché se il virus – come dicono gli esperti – si trasmette attraverso il droplet, cioè le goccioline di Flugge, non si comprende come mai non si possa fare un banale e indolore tampone semplicemente usando la saliva.
    Perché devono introdurre così in profondità (circa 13 cm) il bastoncino rischiando contaminazioni e danni?

    Il tampone è un atto invasivo contro natura: un test non validato che non ha nessun significato clinico nè tanto meno diagnostico (percentuale elevata di falsi positivi), ma è il mezzo ideale per poter dominare e gestire le paure delle masse.

    Infine c’è il problema delle sequenze geniche prelevate col tampone: che fine fanno?
    Forse vengono archiviate in un database con tanto di nome e cognome: una specie di agenda mondiale con il DNA di tutti…

    Ovviamente anche i test sierologici non hanno un significato clinico.
    Qual è il problema? I sudditi sono convinti che il tampone sia una fonte di tranquillità e sicurezza perché se risulta negativo significa che non sono venuti a contatto col virus, cosa questa totalmente assurda!
    Bisogna smentire e sconfessare simili test, ma usando cervello e scienza, e non andando in giro a dire che il tampone sfonda la barriera che protegge l’encefalo, così si fa solo il gioco della Dittatura!

    https://disinformazione.it/2020/08/18/tampone-pratica-invasiva-e-pericolosa/

Rispondi a Nicholas cancella risposta

*

code