BDS denuncia: i metodi della polizia USA sono gli stessi adottati dalla polizia israeliana

La campagna di informazioni diffuse dal BDS afferma che la polizia americana ha ucciso George Floyd, usando uno dei metodi di soffocamento che ha imparato da Israele.

Il nero Floyd, di 46 anni, è morto il 25 maggio, quando è stato arrestato e ammanettato dalla polizia della città di Minneapolis, nello stato del Minnesota (nord). La trasmissione di un video che mostra un poliziotto bianco con il ginocchio attorno al collo ha moltiplicato le proteste in tutti gli Stati Uniti. con il motto “Non riesco a respirare”, in riferimento alle ultime parole di questo afro-discendente prima di morire.

Una petizione della campagna Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS), raccolta venerdì da vari media, accusa il regime di Tel Aviv di “aver addestrato” la polizia americana nei metodi di soffocamento e di aggancio con il ginocchio, che sono gli stessi metodi applicati molto di frequente contro i palestinesi nei territori occupati.

Tecnica della polizia israeliana: ginocchio sul collo del palestinese…

“Sappiamo che la polizia di Minneapolis è stata addestrata da istruttori israeliani … I dipartimenti di polizia usano tattiche israeliane per rispondere alle richieste dei dimostranti sulla sanità pubblica e sicurezza”, come si può leggere nella petizione firmata da centinaia di organizzazioni e individui dell’Università della California.

La maggior parte delle persone bloccate con ginocchio sul collo negli Stati Uniti sono nere
Di fatto, il ginocchio sul collo, il metodo che Derek Chauvin ha già esposto per “uccidere” Floyd “è lo stesso che è stato usato e perfezionato per torturare i palestinesi da parte delle forze di occupazione israeliane negli ultimi anni di pulizia etnica e sfratto della popolazione “, aggiunge la pubblicazione.

Questa tecnica della polizia rappresenta il pane quotidiano dei palestinesi, hanno detto le fonti del BDS.
Quello che è successo all’afroamericano George Floyd è il pane quotidiano della gioventù palestinese, anche se non viene diffusa dai media occidentali e viene piuttosto oscurata per non creare problemi a Israele.

Tenendo conto di tutto ciò, BDS sottolinea che “Israele è da responsabilizzare per la brutalità della polizia americana, per avergli insegnato i metodi per utilizzare il soffocamento dei dimostranti.

Tecnica israeliana: Ginocchio sul collo del palestinese

La campagna filo-palestinese ha anche invitato l’Università della California a porre fine agli investimenti in società che traggono benefici dell’occupazione illegale israeliana delle terre palestinesi.

La violenza della polizia è la sesta causa di morte tra i giovani di origine africana negli Stati Uniti. Questi, secondo uno studio delle università del Michigan, Rutgers e Washington, hanno 2,5 volte più possibilità di morire per mano della polizia rispetto ai bianchi.

Nota: Dei neri e degli ispanici uccisi arbitrariamente dalla polizia USA si parla e ci sono organizzazioni che mettono in scena molte proteste. Gli omicidi dei palestinesi sono invece quasi sempre passati sotto silenzio. I palestinesi sono “figli di un Dio minore” e non godono di alcuna tutela.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

15 Commenti

  • CovidPizza
    6 Giugno 2020

    Non dimenticate anche tutti i “bianchi” che vengono uccisi negli USA che sono molto di piu’ de la gente di colore. Ricercate.

  • Monk
    6 Giugno 2020

    Sono metodi che dovrebbero usare tutte le polizie del mondo con i criminali, altra cosa è l’uso politico (crimini israeliani in territori occupati), ma se da noi gli sbirri vengono sistematicamente presi a mazzate per il becero buonismo e i cittadini non si sentono protetti, cosa cazzo dobbiamo fare?! Ma avete mai visto i negri in azione? O criminali bianchi sotto l’effetto di sostanze come la cocaina?

    • Teoclimeno
      7 Giugno 2020

      Egregio Signor MONK, il giovane di 33 anni Dario Musso, che andava in giro con la sua automobile a Ravanusa (Agrigento), sostenendo col megafono che la pandemia non esisteva, e che la gente doveva uscire e ritornare a vivere, di sicuro non era ne negro e neppure un criminale bianco sotto l’effetto della cocaina. Eppure per questo, il 2 maggio scorso il nostro giovane agrigentino è stato fermato dai carabinieri e vigili urbani, gettato a terra, bloccato mettendogli le gambe sulla schiena, sedato e sottoposto a TSO (trattamento sanitario obbligatorio). In fondo il giovane si limitava a proclamare liberamente la sua opinione, garantita dall’articolo 21 della nostra Carta Costituzionale. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

      • Monk
        7 Giugno 2020

        Parlavo di delinquenti (energumeni che danneggiano la società con gesti bestiali, negri e quant’altro) e ho specificato che l’uso POLITICO o MILITARE (israeliani) delle forze del disordine è da condannare senza pietà.
        Poi due cazzoni pulotti si sono fatti ammazzare all’interno della questura; un moscio carabiniere che fa una piccola operazione in strada e viene sgozzato da un americano drogato e una volta arrestato hanno condannato l’operato dei carabbenier dopo averlo bendato. Est modus in rebus; il pulotto americano non voleva uccidere l’indagato pieno di precedenti, è stato un incidente (omicidio colposo), può capitare nelle dure lotte sulle strade, se vogliamo fare gli ingenui che credono al mainstream, ma c’è anche la possibilità che questo fatto di cronaca non è del tutto chiaro, infatti vediamo orde di negri che uccidono, depredano e distruggono le città con la solidarietà della sinistra negriera globalista che vorrebbe eliminare, fisicamente, tutti i dissidenti. Non ho particolari simpatie per le forze del disordine ma vi è una linea di confine da analizzare: servono? Sì, a volte e ci tolgono da guai seri, a volte se non vengono frenate dai buonisti, ma poi diventano il braccio armato del potere .
        centrale.. La due facce della stessa medaglia.

        • atlas
          8 Giugno 2020

          l’osservazione è: se fanno queste cose in strada, cosa faranno in caserma ?

  • Clau
    6 Giugno 2020

    Il metodo suddetto è criminale e punto.
    Se un cittadino non rispetta la legge va arrestato e presentato alla legge con le dovute accuse.
    Il parlamento può e deve irrigidire la legge penale ma non lo fa qui sta il problema-
    Ma la polizia non può farsi giustizia da se non è il proprio compito.
    Metodi violenti giustificano più violenza semplice.

  • Teoclimeno
    7 Giugno 2020

    “C’è del marcio in “Danimarca”, ma soprattutto in Israele.

  • eusebio
    7 Giugno 2020

    Fpssero solo quelli i crimini dei sionisti, ad esempio l’uso delle pallottole di gomma sparate dalla polizia francese dritto negli occhi dei gilet gialli è ripreso dall’uso che ne fanno gli israeliani a Gaza, non si contano i palestinesi mutilati dall’esercito israeliano, feriti dai cecchini, Ahed Tamimi, l’eroina palestinese pluriarrestata dai criminali sionisti ha avuto un cugino a cui una pallottola di gomma ha portato via una parte del cranio, è sopravvissuto ed è stato ammazzato con un’altra pallottola in testa.
    il regime sionista si è blindato nella Palestina occupata, e chiunque lo critica nel mondo è dichiarato un nazista antisemita, perchè se fossero obbligati a lasciarla perdendo la dignità di stato, che già adesso non hanno perchè tra il Mediterraneo e il Giordano sono minoranza, e dei 6,5 milioni di ebrei dichiarati almeno 2 sono ebrei che vivono all’estero, spesso famiglie con doppia ciittadinanza che in Israele ci saranno vissute qualche mese (tipo il piddino Fiano) oppure giovani emigrati per evitare i tre anni di servizio militare, la dirigenza infinitamente criminale dello stato sionista sarebbe perseguita per i suoi interminabili crimini, a partire dall’attentato falsa bandiera delle Twin Towers.
    Tra l’altro pochi se lo ricordano ma già nel 1993 ci fu un attentatone al WWT, con circa 7 quintali di esplosivo piazzato in un furgone a noleggio parcheggiato nel sotterraneo, la natura falsa bandiera dell’attentato era talmente sfacciata che il noleggiatore arabo del furgone si presentò all’agenzia per riprendere la cauzione del noleggio, variante del solito documento dell’attentatore arabo lasciato negli attentati falsa bandiera degli ultimi anni in Europa.
    Lo scopo di questi attentati falsa bandiera è chiaro, suscitare odio in occidente contro i terroristi arabi, come gli attentati falsa bandiera dei manchurian candidate bianchi fatti passare per nazisti tipo Breivik serve a creare odio contro una presunta estrema destra, non è molto sbagliato ipotizzare che pure l’addestramento disumano fornito dai sionisti alla polizia USA e viceversa le violenze ispirate dalle organizzazioni di falsa sinistra pagate da Soros, noto agente del mossad, servono a gettare gli USA nel caos per spingerli a muovere guerra a Russia ed Iran.
    Ma ormai gli infiniti crimini della dirigenza sionista sono noti e la minaccia “morbida” dell’asse sciita, il quale sta ricostruendo le economie e gli eserciti potenti di Siria, paese che si avvia ad essere quasi a maggioranza sciita, alawita e cristiana e quindi ferocemente antisionista, ed Irak, grazie a Russia, Iran e Cina,, serve probabilmente a far scappare la popolazione ebraica dalla Palestina per poi mettere le mani sulla dirigenza sionista rintanata nei bunker.

    • Teoclimeno
      7 Giugno 2020

      Egregio Signor EUSEBIO, sono un po’ impaziente e avrei una certa fretta di “mettere le mani sulla dirigenza sionista rintanata nei bunker”. Tutti i giorni prego gli Dei dell’Olimpo perché questo avvenga il prima possibile. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • Blackcrow
    7 Giugno 2020

    Attento agli dei da pregare Teoclimeno, che poi si scopre essere entità tutt’altro che benevole con il genere umano…

    D’altronde divinità a cui si crede di dover offrire sacrifici umani per tenerseli buoni e alleati non devono poi essere di così grande levatura, non trova?

    Yahweh era uno di loro, uno dei peggiori e ci hanno fondato sopra ben due religioni, stiamo messi molto male come vede.

    • Teoclimeno
      8 Giugno 2020

      Egregio Signor BLACKCROW, ha ragione: “siamo messi molto male”, ma vorrei rassicurarla, alle facili fughe verso i paradisi consolatori delle illusioni, preferiamo i sentieri disagevoli della giustizia sociale, che bene si adattano alle necessità di tutti gli uomini. Le religioni con i loro falsi dei sono l’ultimo rifugio dei dannati, ed i templi e le chiese sono la massima espressione della stupidità umana. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

    • Kaius
      8 Giugno 2020

      Ecco un altro massone anticristiano

      • Mardunolbo
        8 Giugno 2020

        ce ne sono tanti, Kaius, di massoni anticristiani, ed è talmente pieno il mondo “intellettuale” che non si accorgono nemmeno di essere gestiti bellamente da quelli che credono di osteggiare (sionismo & compagni). Leggo e commento poco avendo notato incapacità a discriminare meglio nelle situazioni e incapacità all’umiltà di riconoscere un Dio e di essere creatura. Ne deriva incapacità a discernere per la superbia innata nell’ateo o miscredente.
        Loro hanno capito “tutto” e non serve un Dio che insegni ed a cui relazionarsi !

  • MDA
    7 Giugno 2020

    Non e’ vero.
    Anno scorso sono morti uccisi da polizia il doppio di bianchi rispetto a neri.
    Andiamo bene se vi uniformare al mainstrean

  • atlas
    8 Giugno 2020

    “LA DEMOCRAZIA DEVE ESSERE FUNZIONALE AI GRANDI INTERESSI CAPITALISTICI PRIVATI”
    Rockfeller

Inserisci un Commento

*

code