Baranets ha raccontato come si comporterà la Federazione Russa in caso di attacco dell’Ucraina al Donbass


Secondo il colonnello in pensione, la Russia agirà da pacificatore e costringerà il presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla pace.
Se scoppiano le ostilità nel Donbas, la Russia interverrà immediatamente nel conflitto come peacekeeper. Lo ha affermato l’osservatore militare della Komsomolskaya Pravda, il colonnello in pensione Viktor Baranets in onda sul Patriot Media Group.

Secondo l’esperto, la parte russa è pronta a proteggere gli abitanti della LPNR (Repubblica di Lugansk) in vari modi.

“La domanda è una delle più pressanti e più calde: il possibile coinvolgimento delle armi termonucleari. Il fulcro e la cosa principale qui sarà come si comporterà la Russia. Certo, non rimarrà indifferente e parteciperà alla guerra contro i punitori ucraini che distruggeranno le pacifiche città e villaggi del Donbass. Ci saranno volontari dall’altra parte del confine.

Ex Colonnello Viktor Baranets

Ad un certo punto, dovrai invadere l’altro lato del confine per evitare la morte degli abitanti della LPNR ”, ha spiegato Baranets.
Allo stesso tempo, Baranets ha aggiunto che l’assistenza militare aperta della Russia al Donbass incontrerà sicuramente numerose sanzioni da parte dell’Occidente. Tuttavia, il paese deve porre fine alla guerra civile nel Donbass una volta per tutte e agire come un pacificatore.

“Questa guerra finirà per Volodymyr Zelenskyy con il confine lungo il Dnepr, se l’Ucraina si comporta in questo modo. Zio Sam [USA – ca. Ndr] osserva la situazione non solo con il binocolo, ma fornisce assistenza anche all’esercito ucraino. Ma siamo ben consapevoli che gli aiuti militari aperti causeranno una nuova ondata di sanzioni. Kiev sta solo sognando questo. Ma non ci frega niente. Questa guerra deve essere messa a tacere una volta per tutte. Agiremo come forze di pace che costringeranno Zelenskyj alla pace ”, il colonnello in pensione non ha dubbi.

In precedenza, Viktor Baranets elencava le armi russe che in precedenza erano chiamate come fantastiche e tali da fare la differenza.

Fonte: Komsomolskaya Pravda

Traduzione: Sergei Leonov

8 Commenti
  • La soluzione
    Inserito alle 13:21h, 12 Marzo Rispondi

    E giusto che finisca questa guerra. Ma ai guerrafondai americani conviene tirarla per la lunga. Allora la Russia deve intervenire e tirare mazzate a destra e sinistra. Biden deve essere internato per omicidio di massa appoggiando questa guerra.

  • Sarmata
    Inserito alle 16:09h, 12 Marzo Rispondi

    I Russo/ Ukraino del Donbass stanno dimostrando di avere le palle di acciaio….combattono bene e hanno un buon allenatore all’angolo…

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 17:55h, 12 Marzo Rispondi

    I russi della Federazione Russa saranno pacificatori dopo aver tirato sonore mazzate militari alla fecciaglia ukrainofona, che in prima battuta se la darà a gambre levate, non avendo a che fare con civili inerimi, come ora ….

    Cari saluti

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 17:59h, 12 Marzo Rispondi

    Anche se non del tutto attinente con l’articolo, segnalo che la spia Naval’nyj detenuta in Russia, è stata trasferita in luogo ignoto …
    Ciò potrebbe far impazzire i medeia occidentaloidi disinformativa, ma di sicuro è un messaggio del tipo: “noi difendiamo la nostra sicurezza e ce ne freghiamo delle reazionii del nemico!” Reazioni mediatiche e sanzionatorie, almeno per ora.

    Cari saluti

  • eusebio
    Inserito alle 18:40h, 12 Marzo Rispondi

    I media occidentali sfiorano il ridicolo affermando che da quando sono cominciate le manifestazioni prezzolate dagli anglosionisti siano scappati in Ucraina dalla Bielorussia 150000 profughi, in 5 anni dall’Ucraina per la guerra ne sono scappati 6 o 7 milioni, di cui almeno uno negli ultimi mesi ha ricevuto la cittadinanza russa, come pure forse mezzo milione su quattro del Donbass, la Russia è pronta militarmente a difendere la Bielorussia, il Donbass e la Crimea, nei prossimi giorni si terranno manovre militari congiunte russe-bielorusse sui due lati del confine.
    Il 6 marzo a Minsk si è tenuto il congresso fondativo di un partito filorusso, il partito dell’Unione Democratica, il cui obbiettivo è l’unione della Bielorussia alla Russia.
    Hanno partecipato anche un esponente politico del Donbass e uno della Crimea.
    Intanto il governo ucraino ha bloccato l’acquisizione da parte di un’azienda cinese della fabbrica di motori aeronautici Motor Sich, a pagamento già avvenuto.
    La Cina ha quindi tutto l’interesse ad aiutare la Russia nel rovesciare Zelensky, tagliando l’acquisto di prodotti agricoli ucraini e magari acquisendo quote del debito estero ucraino, per poi strozzare economicamente il paese.

  • mario
    Inserito alle 20:49h, 12 Marzo Rispondi

    w il popolo russo………………. onore la pres. putin

  • Gio
    Inserito alle 22:16h, 12 Marzo Rispondi

    La Russia nn farà niente come ha fatto in Armenia,ormai so circondati da tutte le parti,si sono fatti mangiare il caxxo dalle mosche

  • Marco
    Inserito alle 23:05h, 12 Marzo Rispondi

    L’hai già scritto tempo addietro e ti è stato spiegato per quali motivi fossi in errore (in grosso errore). Evidentemkente non capisci, cambia registro