Baranets ha raccontato come si comporterà la Federazione Russa in caso di attacco dell’Ucraina al Donbass


Secondo il colonnello in pensione, la Russia agirà da pacificatore e costringerà il presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla pace.
Se scoppiano le ostilità nel Donbas, la Russia interverrà immediatamente nel conflitto come peacekeeper. Lo ha affermato l’osservatore militare della Komsomolskaya Pravda, il colonnello in pensione Viktor Baranets in onda sul Patriot Media Group.

Secondo l’esperto, la parte russa è pronta a proteggere gli abitanti della LPNR (Repubblica di Lugansk) in vari modi.

“La domanda è una delle più pressanti e più calde: il possibile coinvolgimento delle armi termonucleari. Il fulcro e la cosa principale qui sarà come si comporterà la Russia. Certo, non rimarrà indifferente e parteciperà alla guerra contro i punitori ucraini che distruggeranno le pacifiche città e villaggi del Donbass. Ci saranno volontari dall’altra parte del confine.

Ex Colonnello Viktor Baranets

Ad un certo punto, dovrai invadere l’altro lato del confine per evitare la morte degli abitanti della LPNR ”, ha spiegato Baranets.
Allo stesso tempo, Baranets ha aggiunto che l’assistenza militare aperta della Russia al Donbass incontrerà sicuramente numerose sanzioni da parte dell’Occidente. Tuttavia, il paese deve porre fine alla guerra civile nel Donbass una volta per tutte e agire come un pacificatore.

“Questa guerra finirà per Volodymyr Zelenskyy con il confine lungo il Dnepr, se l’Ucraina si comporta in questo modo. Zio Sam [USA – ca. Ndr] osserva la situazione non solo con il binocolo, ma fornisce assistenza anche all’esercito ucraino. Ma siamo ben consapevoli che gli aiuti militari aperti causeranno una nuova ondata di sanzioni. Kiev sta solo sognando questo. Ma non ci frega niente. Questa guerra deve essere messa a tacere una volta per tutte. Agiremo come forze di pace che costringeranno Zelenskyj alla pace ”, il colonnello in pensione non ha dubbi.

In precedenza, Viktor Baranets elencava le armi russe che in precedenza erano chiamate come fantastiche e tali da fare la differenza.

Fonte: Komsomolskaya Pravda

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM