Avvertimento di Lavrov e preparativi di guerra

di Luciano Lago

Gli osservatori e analisti internazionali si chiedono quale significato hanno le dichiarazioni fatte due giorni fa dal cancelliere russo Sergej Lavrov, questo perchè c’ era qualche cosa, nel tono pessimistico ed enfatico di Lavrov che traspare dalle sue dichiarazioni, che lascia piuttosto interdetti.
Nonostante tutti gli sforzi quello che hanno fatto i russi per la pace nel mondo, ha affermato Lavrov, la diplomazia occidentale ha preso un orientamento provocativo e bellicoso contro la Russia, ha detto in sostanza Lavrov. Queste dichiarazioni avvengono nel momento in cui la Russia ha realizzato una esercitazione con un lancio spettacolare di missili intercontinentali, il maggiore della sua storia, e un giorno dopo veniamo a sapere che Iran e Stati Uniti stanno preparando le armi per un possibile conflitto.
Lavrov nel suo discorso ha sostenuto che l’Occidente cerca di impedire alla Russia di determinare il proprio futuro affermando che i paesi occidentali cercano di evitare che la politica estera russa ottenga dei risultati positivi, in particolare la compressione da parte dei paesi occidentali sulla Russia sta diventando intollerabile e non tiene conto che la Russia è una potenza indipendente che sempre sempre andrà a priorizzare i suoi interessi nazionali.
Sembra invece che l’Occidente voglia privare la Russia del diritto di determinare il suo futuro in modo indipendente e cerca di promuovere vari scenari di cambio di regime, cosa che ormai quasi non nascondono neppure ed inoltre l’Occidente cerca di fare in modo che la politica russa non ottenga i risultati sperati per la pace e stabilità.

Il cancelliere LAvrov


Questo Lavrov lo prende purtroppo come un fatto ormai consumato, inoltre nella politica estera i paesi occidentali hanno dimostrato di perseguire obiettivi che non sono mai relazionati nel promuovere soluzioni per risolvere i conflitti in una determinanata regione del mondo nell’interesse dei popoli ma piuttosto tendono a fortificare la propria reputazione e promuovere un loro prestigio.
In altre parole Lavrov ha voluto dire che l’Occidente va perseguendo nel mondo le proprio finalità di supremazia e si disinteressa del resto del mondo. Tanto che il tono pessimistico del cancelliere russo vuole indicare che quello che andrà a venire sarà inevitabile.

Oggi c’è la notizia che Iran e USA stanno preparando le armi e che la Russia ha incrementato le sue azioni militari in Siria, questo mentre l’Iran da parte sua ha trasferito sistemi di missili e sistemi di difesa aerea in Siria. Non a caso, un giorno fa, un aereo da carico iraniano B. 747 è atterrato nell’aeroporto internazionale di Damasco e presumibilmente ha trasferito un sistema radar di lungo raggio per monitorare il movimento dei caccia israeliani nella vicina Siria e il carico può essere relativo ai moderni sistemi di difesa aerea iraniani già presenti in Siria. Questi, secondo gli esperti, sono sistemi di missili capaci di attaccare il territorio israeliano come vendetta per la morte dello scienziato nucleare. Tuttavia si sa che l’aereo ha realizzato un volo dall’Iran attraversando il territorio iracheno, prima di entrare nello spazio aereo siriano e l’aereo non è stato monitorato, il che significa che Teheran non voleva richiamare l’attenzione su questi movimenti.
In precedenza, secondo gli analisti militari,Teheran ha utilizzato varie volte la base aerea russa di Khmeimin per i suoi voli cargo, una base dove Israele non può fare attacchi contro i russi. Secondo gli esperti, l’arrivo di questo aereo dall’Iran significa che si devono attendere probabili attacchi da Israele e nello stesso tempo gli USA hanno messo in massimo livello di allerta le proprie forze nella regione e in preparazione al combattimento…

La ragione di questo è stato il dispiegamento, da parte dell’Iran, del suo sistema di missili che si presuppone verrà utilizzato per lanciare attacchi contro il territorio di Israele in rappresaglia per l’uccisione del suo scienziato nucleare. Questo avviene mentre l’esercito USA nel Medio Oriente ha aumentato la sua preparazione in vista di un possibile attacco dell’Iran. Tali informazioni provengono dallla fonte russa Lenta.ru, seguendo le indicazioni di un alto ufficiale il cui nominativo non viene indicato..
Secondo il funzionario, il Pentagono sta seguendo allarmato la preparazione di un possibile attacco da parte delle milizie sciite in Iraq e allo stesso tempo la fonte ha segnalato che non si tratta di azioni offensive ma di frenare l’Iran da qualunque azione offensiva contro le forze USA e della coalizione nella regione.

Missili iraniani sul Kurdistan


Due giorni prima, il comando del corpo delle IRGC (Guardie Rivoluzione Iraniane) ha annunciato gli inizi dei preparativi per una risposta alla eliminazione del suo scienziato da parte dei servizi speciali di Israele (Mossad), mentre Teheran non ha trovato indicazioni di una partecipazione USA all’omicidio e quindi la rappresaglia sarà unicamente su obiettivi in territorio di Israele….
Tuttavia, se le parole di Lavrov si devono tenere in conto, neppure si può prescindere dalla analisi della situazione del mondo e dalle problematiche create dalla azioni di USA e alleati in questo periodo.
Lavrov ha citato più volte la tendenza di Washington di attuare cambi di regime e i presidenti USA si sa che sono stati campioni dei cambi di regime avvenuti in passato come Bush nel 2003 in Iraq e Afghanistan, come Obama in varie occasioni in Libia, in Siria, Somalia e incluso in Ucraina. Questo mentre in tutti i casi c’è un denominatore comune, ovvero che gli USA e alleati occidentali hanno distrutto le nazioni nello stesso tempo in cui affermavano di difendere i diritti umani e la democrazia e si opponevano alla corruzione mentre in realtà stavano distruggendo quelle nazioni. Tutti i presidenti USA del secolo XXI adesso richiedono un cambio di regime in Russia e questo scatenerebbe una terza guerra mondiale , solo gli stupidi possono volere questo e tutti questi presidenti sono stati appoggiati dall’establishment di Washington e dall’apparato industriale militare.
Le guerre e le aggressioni USA sono avvenute indipendentemente dai partiti di apparteneza dei presidenti e tutti rispondono allo stesso apparato USA che richiede una guerra permanente ma, una guerra contro la Russia sarebbe qualche cosa di diverso….porterebbe ad una distruzione mondiale, questo l’avvertimemto di Lavrov.
Un avvertimento da cui si comprende che la Russia non rimarrebbe immobile nel caso in cui gli USA e suoi alleati dovessero aggredire gli alleati di Mosca come l’Iran e la Siria.

27 Commenti

  • Idea3online
    12 Dicembre 2020

    Probabilmente se l’Operazione Cov-ID è in fase di esaurimento, cosa più di rumori di guerra spaventeranno i buoi che non il virus.? Il Ciclo attuale iniziò a Gennaio 2020 con l’uccisione del generale iraniano, Dopo una serie di incidenti, tra i quali quello di Lodi(Febbraio 2020,.Treno deragliato a Lodi: morti due macchinisti, 31 feriti). Sempre a Febbraio: Coronavirus, emergenza a Lodi: 51 ricoveri. Sempre a Febbraio: la nave italiana delle meraviglie è stata allontanata da due porti per paura del …Sempre a Febbraio 2020: La Grecia pone il veto alla dichiarazione della NATO…A Marzo 2020 si legge: Coronavirus, arrivati in Italia 9 aerei russi con aiuti….Per farla breve, il ciclo è iniziato in Iran a Gennaio 2020, e probabilmente tra qualche mese l’Elite occidentale dovrà decidere cosa fare all’anniversario……o 2021. Oppure si concentreranno solo sul 2030, anno probabilmente più anticristiano del 2020.

  • atlas
    12 Dicembre 2020

    dovrebbe essere la Cina più della Russia a occuparsi di preservare i suoi interessi in Iran, ma il punto è: il bubbone ha armi nucleari: si tollererebbe l’uso di tali armi ? Chi risponderebbe nel caso, e come ? E risponderebbe davvero ? Io scrivo che estirpato il bubbone 50% dei problemi nel mondo si risolvono, ma ci deve essere la volontà ferma e perseverante di tutte le Nazioni che non si riconoscono nella ‘comunità internazionale’

    anche perchè

    ormai si sentono talmente forti da non manovrare nemmeno più nell’ombra. Ora la Russia è disposta a farsi malleare dalla massoneria ? Se la Russia fa Leggi contro l’omofilia ad es., dovrà modificarle ? Io credo di no, andranno avanti. E con loro anche chi con loro è e li segue su questa linea di principio. Fino alla fine

    “Weltanschauung Italia
    Michelle Bachelet, alto commissario ONU per i diritti umani: “abbiamo bisogno dei principi massonici per unire l’umanità intera.”
    L’Alto Commissario delle Nazioni Unite (ONU) per i diritti umani, Michelle Bachelet Jeria, è intervenuta in un’attività organizzata dalla Gran Loggia del Cile, tenutasi Martedì 1 Dicembre, nel quadro dell’anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.
    La Bachelet ha introdotto l’aborto legale in Cile; marxista, durante la dittatura Pinochet aderì al gruppo Frente Patriotico Manuel Rodríguez, dove era nota col nome di Comandante Claudia. Il gruppo praticò ampiamente il terrorismo indiscriminato, in Cile, con numerosi assassini di militari e civili e, a scopo di autofinanziamento, sequestri di persona e rapine in banca. Adesso proclama “i principi massonici, come la solidarietà e la fraternità, per unirsi come una sola umanità, perché questo è ciò che siamo”. Sono stati i massoni a premiarla e garantirle ogni immunità con le alte cariche alle Nazioni Unite.
    Don Gobbi: “la bestia nera simile a una PANTERA indica la massoneria. La bestia con due corna, simile a un AGNELLO, indica la massoneria infiltrata all’interno della Chiesa, cioè la massoneria ecclesiastica che si è diffusa soprattutto fra i membri della gerarchia. Questa infiltrazione massonica all’interno della chiesa vi è già stata da me predetta in Fatima, quando vi ho annunciato che satana si sarebbe introdotto fino al vertice della chiesa. Se il compito della massoneria è di condurre le anime alla perdizione portandole al culto di false divinità, lo scopo della massoneria ecclesiastica è invece quello di distruggere la chiesa, costruendo un nuovo idolo” (13 giugno, 1989).
    Vaccino Pfizer, 6 morti durante la sperimentazione
    Sei persone sono morte nella fase avanzata della sperimentazione Pfizer del vaccino COVID-19: e a riferirlo non è il sito di Marcello Pamio, bensì la Food and Drug Administration, la suprema e ufficialissima agenzia che autorizza la messa in commercio di farmaci, ed è anche l’autorità internazionale del cui parere tutte le agenzie del farmaco occidentali tengono conto.
    Nel rapporto dell’8 dicembre intitolato “vaccines and related biological products advisory committee meeting December 10, 2020“, i risultati degli studi clinici del vaccino Pfizer / BioNTech COVID-19 rivelano che due partecipanti allo studio sono morti a causa di ciò che è stato classificato come “serious eventi avversi”.
    Di fatto, in proporzione, già nella sperimentazione il vaccino di Pfizer ha ammazzato più del Covid da cui ci dovrebbe proteggere.
    Cosa resta da fare a un povero complottista, quando è la CNN a dirlo?
    E spiegare con le parole della dottoressa Kelly Moore, la capitana delle vaccinazioni nel Regno Unito: “una delle cose che vogliamo assicurarci è che le persone capiscano che non dovrebbero allarmarsi inutilmente se ci sono segnalazioni una volta che iniziamo la vaccinazione, di qualcuno o più persone che muoiono entro uno o due giorni dalla vaccinazione, e che risiedono in case per anziani a lungo termine. Questo sarebbe qualcosa che ci aspetteremmo come un evento normale, perché le persone muoiono frequentemente nelle RSA“.
    “non saremmo affatto sorpresi di vedere, per coincidenza, la vaccinazione e poi la morte di qualcuno poco tempo dopo aver ricevuto un vaccino, non perché abbia qualcosa a che fare con la vaccinazione, ma solo perché è il luogo in cui le persone al fine della loro vita risiedono“, ha detto Moore.
    Dunque capite: l’argomento che il Covid uccide solo gli anzianissimi con varie patologie, era segno di negazionismo ed era vietato usarlo, manifestando fra l’altro cinica assenza di pietà. Adesso invece questo argomento è giusto e sensato quando lo usano i vaccinatori dopo le vaccinazioni in case di riposo: se muoiono anche tanti, non dipende dal vaccino, ma dall’età avanzata.
    Ormai gli effetti collaterali non sono più denunciati da no-vax clandestini e nemici del progresso: te li spiattellano i media maistream…
    uno degli effetti collaterali rilevato fra i volontari è la paralisi di Bell, che deforma la faccia. Riportata dai media inglesi e australiani”

  • Farouq
    12 Dicembre 2020

    Grazie all’emergenza virus il golfo persico può essere chiuso tranquillamente dopo un attacco all’Iran e senza provocare un’emergenza energetica globale, tanto i consumi di petrolio e gli spostamenti sono ridotti al minimo

    Viene quindi il dubbio che l’emergenza virus sia stata creata proprio in funzione di un attacco all’Iran altrimenti disastroso in condizioni normali

    • Farouq
      12 Dicembre 2020

      La prova è che tutto è pronto e il mondo intero ha altri problemi, manca solo la scintilla per provocare la detonazione, cercata diverse volte con l’uccisione degli iraniani e gli attacchi in Siria

    • nicholas
      12 Dicembre 2020

      Devono fare in fretta ad attaccare l’Iran, altrimenti l’economia Occidentale crolla del tutto.
      Almeno, si finisce di parlare di sto caxxo di virus. Si torna ,almeno un pò alla normalità

  • eusebio
    12 Dicembre 2020

    Il conflitto tra NATO e Russia ormai è imminente, e la NATO è talmente sicura di portare a casa il cambio di regime in Russia mettendo Navalny al posto di Putin che la Corte penale internazionale dell’Aia si sta preparando ad indagare sui probabili crimini di guerra commessi nel 2014 in Crimea e nel Donbass dai russi (!), mentre il regime di Kiev secondo il media Al Monitor basato a Washington che si occupa di medio oriente si prepara a recuperare il Donbass grazie agli scalcagnati droni Bairaktar acquistati dalla Turchia (scalcagnati perchè ad elica, in Turchia non sanno nemmeno fabbricare un motore a reazione).
    In realtà in Ucraina sanno bene che se assalissero il Donbass, dove ormai circa un terzo della popolazione ha acquisito la cittadinanza russa e gli altri lo faranno presto, la contraerea russa tirerebbe giù tutto quello che si muove, mentre basterebbe l’esercito del Donbass da solo ad arrivare a Kiev.
    Comunque ormai la NATO è arrivata al confine della Federazione pure in Ucraina e Georgia, e se non ha ancora fatto entrare i due paesi è solo perchè li considerano solo come campi di battaglia sacrificabili.
    La Russia aveva sperato di normalizzare la situazione ucraina federalizzandola, oltre alle aree russe nell’est e nel sud ci sono aree ungheresi nei Carpazi, rumene in Bucovina e in Bessarabia, dove ci sono pure dei bulgari, ma il regime golpista di Kiev vuole la guerra, probabilmente perchè è in bancarotta, e spera che recuperando Crimea e Donbass possa poi entrare nella UE e nella NATO.

  • Idea3online
    12 Dicembre 2020

    Se siamo nei pressi di un attacco dell’Occidente all’Oriente, Italia, Grecia, Cipro, e forse la Spagna, faranno tremare la NATO, chi sarà la colonia o le colonie americane del Mediterraneo che sosterranno la Russia? Lo scopriremo prossimamente…..mesi…anni….decenni? Qualche colonia sicuramente sosterrà la Russia…….ma quale?

  • giorgio
    12 Dicembre 2020

    Per Atlas,
    Michelle Bachelet ha aderito al liberismo globalista tradendo la sacrosanta lotta armata condotta dal Frente Patriotico Manuel Rodriguez contro il regime di Pinochet, messo al potere, ricordiamolo sempre, da Nixon, Kissinger, Cia e compagnie minerarie cilene …..
    Il suo tradimento non vuol dire che la lotta armata ai criminali americani e ai loro sgherri locali (cileni in questo caso) non era più che doverosa …..
    Giustiziare i torturatori di Pinochet, troppo pochi purtroppo, è stato un atto di giustizia, il vero terrorismo è quello americano o da loro organizzato e diretto …. i traditori come Michelle Bachelet meritano la stessa fine ……

  • Aureliano71
    12 Dicembre 2020

    Ci tengono chiusi in casa per andare alla guerra. Non possono permettersi destabilizzazioni interne nel momento del massimo sforzo militare e di intelligence.
    Anche solo un movimento antimilitarista ben organizzato sarebbe un grosso problema, se ci avete fatto caso in questi anni sono nati movimenti contro la distruzione ambientale, contro la discriminazione di persone appartenenti a varie minoranze, ma contro la guerra e le armi….poco o niente, e dire che fino a 30 anni fa c’era ancora molto.
    E la politica era costretta a tenere conto dell’opinione pubblica in merito alle sue azioni a livello internazionale, oggi invece ce ne freghiamo bellamente e giudichiamo i governi sulla base di cose molto meno importanti.

    • Arditi, a difesa del confine
      13 Dicembre 2020

      lo domandi alla sinistra, quel pci-pds-ds-pd che scendeva in piazza per il Vietnam, contro la guerra l’Iraq, per le bombe nucleari francesi a Mururoa

      lo domandi a quei servi, gli stessi che scendevano in piazza per gli episodi sopra elencati e poi autorizzavano gli aerei a decollare per andare a bombardare la Yugoslavia

      “l’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa” recita la costituzione, la stessa che e’ stata calpestata dal quadriumvirato Conte, Speranza, Zingaretti e Bonaiuti facendo rinchiudere i cittadini italiani in casa.

      vuole vedere gli italiani in piazza ?
      gli tolga internet 48 ore come 40 anni fa il pretore di Torino oscurava canale 5 e scendevano in piazza perchè non potevano vedere Dallas

    • robyt
      13 Dicembre 2020

      “E la politica era costretta a tenere conto dell’opinione pubblica”

      era tutta una finta. I movimenti SPINTANEI antiguerra sono un classico dell’ipocrisia sinistra e progressista, e non sono di certo opinione pubblica, né sono maggioritari. La sinistra se le canta e se le loda da sola sull’argomento, tanto hanno l’EGEMONIA CULTURALE, loro possono dire di essere contro tutte le guerre e dichiarare guerra nei balcani durante una notte senza dire nulla a nessuno, o inviare militari in mezzo mondo, etc, etc. Poi i figli di questi stessi politici sono quelli che vanno alle manifestazioni antiguerra, perché è importante rivendicare di essere MORALMENTE SUPERIORI.

      CMq non credo che ci sia una guerra imminente che possa coinvolgere in alcun modo l’italietta, che ha già perso in partenza, l’italietta in qualsiasi conflitto si schieri al momento può ambire solo a sedersi al tavolo dei perdenti. La situazione libica ne è l’esempio più pratico. Stavamo con SArraj, poi anche con Haftar, alla fine con nessuno, neanche i turchi ci vogliono tra i piedi, e il fatto che i pescatori non vengano più liberati, è un chiaro segno di quanto poco conti l’italietta. Stessa sorte per una nave turca sequestrata da Haftar, liberata dopo solo 5 giorni (con intervento anche della Russia).

      https://ofcs.report/internazionale/libia-haftar-libera-la-nave-turca-dopo-5-giorni-dal-sequestro/#gsc.tab=0

  • giulio
    12 Dicembre 2020

    A mister Lavrov ci sono voluti almeno 6 anni per svegliarsi e cominciare a capire i programmi nato e americani! nel frattempo abbiamo visto il potenziamento dell’esercito nazi-ucraino, l’alleanza tra i nazi-ucraini e erdogan nel caucaso e, in particolare in azerbaijan, poi i sommovimenti in bielorussia alimentati anch’essi dai nazi-ucraini, le navi americane, inglesi e turche attraccare nei porti ucraini , i continui attacchi criminali contro l’iran e suoi alti esponenti o scienziati, infiltrazioni nazi-ucraine nella stessa russia, il tentativo di bloccare il nord stream2 (tentativo che non mi sembra sia stato sventato), navi americane superare i confini marittimi russi, navi americane schierarsi provocatoriamente nel mar cinese meridionale e nel golfo persico.
    C’è voluto tutto questo perchè i Lavrov (uso il plurale perchè lavrov è solo uno dei maggiori esponenti dell’ala “moderata” e arrendevole presente nel governo russo) cominciasse a svegliarsi. Non sono neppure davvero sicuro che si stia svegliando o semplicemente stia lanciando qualche avvertimento ai suoi amici americani e nato di non esagerare e di fermarsi prima che sia troppo tardi e lui non potrà fermare la macchina da guerra russa come in parte è riuscito a fare finora.
    Ma oramai la macchina da guerra nato e compagnia è in movimento e non saranno certo i lavrov e quelli come lui a fermarla!
    Non credo in una guerra generale nucleare ma è sicuro che approfitteranno della evidente debolezza di risposta russa e anche della stessa questione covid per lanciare una serie di attacchi esterni probabilmente accompagnati da sobillazioni interne in russia, cina e iran.
    Ha detto bene Farouq che il blocco del golfo persico non causerebbe una grave carenza di petrolio proprio per la questione del covid….quindi per i gangster americani, sionisti e Ue questo probabilmente è il momento migliore per attaccare e destabilizzare.
    Se trump dovesse mantenere la presidenza sarebbe questione di ore…se biden dovesse subentrargli sarà questione solo di mesi!

    • Monk
      12 Dicembre 2020

      “Se trump dovesse mantenere la presidenza sarebbe questione di ore…se biden dovesse subentrargli sarà questione solo di mesi!”

      Sei uno sporco fottuto democratico covidiota , con Biden ci vorrebbero mesi? Lo vedi quanto sei in mala fede? Fingi; usi un’altalena dialettica sottile per confondere le acque ma non gliela fai ad esternare quella spocchia radical chic che ti contraddistingue; mettiti in coda per il vaccino e che il tuo dna possa subìre un mutamento genetico tale da farti rinsavire.

      • atlas
        12 Dicembre 2020

        mutamento genetico monk ? Giusto da topo a maiale

        • giulio
          13 Dicembre 2020

          zoccole tu e quell’altro tuo compare!

      • giulio
        13 Dicembre 2020

        il caprone monk scrive: “non gliela fai ad esternare quella spocchia radical chic che ti contraddistingue”

        Casomai, imbecille nazista, avresti dovuto scrivere che non gliela faccio a “nascondere” la spocchia radical chic.
        Che bisogno c’è di infuriarsi e sparare cazzate per una mia opinione anche se fosse sbagliata? i nazisti come te e quell’altro tuo compare carabiniere a chiacchiere fate i sovranisti, gli antiamericani e antisionisti ma poi vi prostituite a un sionista come trump! Buffoni, andate a chiederlo agli iraniani o ai palestinesi – che a chiacchiere dite di sostenere – se preferiscono un Trump a un biden! comunque in futuro vedremo meglio se ho ragione io oppure voi nazisti (peraltro siete solo la brutta copia dei nazisti).

        • atlas
          13 Dicembre 2020

          vaffanculo tu e Trump. Infame. Hai mai letto me scrivere bene di Trump o degli ameri cani ? E anche l’ardito, ti pensi che sono come lui che parteggia per i cani che fanno stragi nel Vietnam e in Iraq ?

          • giulio
            13 Dicembre 2020

            e tu stronzo, hai mai letto che io scrivessi bene dei piddini e compagnia? eppure sputi in continuazione che sarei un piddino o un “democratico” !
            Ho detto decine di volte che non ho mai votato per nessuno ma tu e quell’altro psicopatico di monk continuate a definirmi un “sinistro”.
            Poi , quando devi vomitare contro i marxisti, mi definisci marxista senza sapere un cazzo di marxismo e senza capire neppure tutto quello che oggi quasi tutti i marxisti scrivono in revisione critica dello stesso marxismo !
            Nel mio commento rispondevo a Monk e non a quell’ardito dal quale peraltro ti distingui solo su delle inezie,
            Quanto a trump, mi riferivo soprattutto al tuo camerata monk e comunque non credo di ricordare male dicendo che hai scritto che lo preferivi a biden e questo basta per considerarti trumpiano anche se poi a chiacchiere prendi le distanze anche da trump.
            Io non sono un infame falsificatore come lo siete voi “CAMERATI”.

  • Teoclimeno
    12 Dicembre 2020

    Si vis pacem para bellum. “Se vuoi la pace prepara la guerra”, e dunque che guerra sia.

  • Idea3online
    12 Dicembre 2020

    Gli USA temono la Russia, la fase della potenza romana è terminata da un pezzo, adesso siamo nella fase, o meglio da tanto tempo siamo in quella di due blocchi Occidente ed Oriente. Intorno a questi due poli orbitano Regni federati. La tecnologia o il sistema di guerra elettronica ha indebolito molto gli USA, perchè con la guerra elettronica la Russia può essere ovunque e colpire chiunque. Come del resto gli USA, ed ecco spiegato il mondo diviso in due poli. Analizzare il presente come il passato, è come volere spiegare l’insegnamento a distanza con quello in presenza. L’insegnante potrebbe essere sull’Etna e “colpire” gli studenti con la sapienza. Ma certamente facendo attenzione che non erutti. Allo stesso modo la Russia potrebbe essere in ogni luogo ed un soldato colpire dal suo appartamento un obiettivo. Oggi il problema della NATO, è quello che altri Stati o Regni del Sud desiderano allearsi alla Russia, polo attrattivo per tanti Regni del Sud.
    Per concludere un conto è dire andrò su Marte, prima di andare sulla Luna, ed un conto è poterlo fare, allo stesso modo, un conto è dire conquisterò la Russia, altro è attuare tutto quello che lo stupefacente permette.
    La Storia l’Elite non potrà mai possederla, anche Lucifero è posseduto da essa.

  • Hannibal7
    12 Dicembre 2020

    Sono mesi…anni ormai che dobbiamo aspettarci il gran botto…e ancora non si è visto nulla del genere se non provocazioni e scaramucce….quelli preparano missili…altri piazzano radar….navi e sommergibili che si posizionano….e bla bla bla….parole parole….articoli articoli….commentiamo tutti (me compreso a volte) manco fossimo strateghi militari….sembra davvero di giocare a Risiko…..ma che scoppi finalmente sta terza guerra mondiale e che cazzo….io intanto mangio bevo fotto e me ne fotto,come dissi già mesi addietro….tanto….

  • Hannibal7
    12 Dicembre 2020

    Ah dimenticavo…..quando scoppierà la guerra, Putin non saprà mai che l’ho sempre ammirato come presidente…non saprà mai quanto detesto i governi di USA e Israele….abito in Italia…ed una testata nucleare ce l’ho assicurata tutta per me…spero lo mi centri in pieno
    Saluti né….

    • atlas
      13 Dicembre 2020

      anche perchè con queste mascherine del cazzo e impossibilitati a viaggiare, distanti e salutandosi col gomito ci possono vivere solo i giuli. Quando le merde giulie in divisa verranno a ‘vaccinarci’ con la forza poi …

      • giulio
        13 Dicembre 2020

        infame mafioso nazista, qua sopra e su altri blog (non me ne frega che preferisci chiamarlo “sito”) ho scritto decine di commenti contro le mascherine e addirittura qualche volta hai applaudito a qualche mio commento in proposito.
        Ma un nazista ex carabiniere e provocatore di merda deve per forza dipingermi per quello che non sono e attribuirmi cose che non ho mai detto. Sei solo un puttaniere in tutti i sensi.

    • giulio
      13 Dicembre 2020

      ma se non vedete missili in volo credete che non ci sia guerra?

  • MADRE NATURA
    12 Dicembre 2020

    GRAZIE INFINITE

  • Sergio
    13 Dicembre 2020

    La vera questione è: in che modo le alleanze poco ortodosse della nomenclatura oligarchica cinese con Biden, il deep state e gli enormi interessi commerciali comuni nella telefonia, 5g e satelliti spaziali possono essere compatibili con un vero e sincero sostegno cinese all’Iran ed agli altri paesi alleati notoriamente sotto attacco imperialista?
    Il cinismo cinese ha superato ogni limite di rispetto per la centralità dell’uomo e della classe operaia procedendo invece verso gli obiettivi psicotici e disumanizzanti del transumanesimo globalista che tende a rendere i popoli schiavi, manipolati geneticamente e sottomessi alla centralità cibernetica del comando.
    Come fate a fidarvi di chi ha già scelto di tradire l’umanità per il nuovo feudalesimo imperiale?

Inserisci un Commento