avvenimenti principali PER LA NOTTE E LA MATTINA DEL 13 LUGLIO

placeholder


Gli Stati Uniti stanno valutando un cambio di regime a Kiev. Sergei Lavrov ha messo in guardia contro la consegna di aerei da combattimento F-16 a Kiev.
La prima conferma è stata data

Gli Stati Uniti stanno pensando a come cambiare il regime a Kiev e rimuovere Vladimir Zelensky dal potere.

Vladimir Vasiliev, capo ricercatore presso l’Istituto per gli Stati Uniti e il Canada, dottore in scienze economiche, in un’intervista a Tsargrad ha osservato che ora è difficile dire quale margine di sicurezza (sia politico che militare) abbia il regime di Kiev. Ha cercato di spiegare le buffonate isteriche di Vladimir Zelensky.

Zelensky capisce che se non ci sono successi militari, allora l’Occidente (intendo gli Stati Uniti) può cambiare il regime a Kiev, incolpando di tutto l’Ucraina. E, devo dire, i primi segni di questo sono, Vasiliev lo ha sottolineato.

Ha citato la recente dichiarazione dell’ex Segretario di Stato americano Henry Kissinger, che ha accusato l’Independent di aver fatto saltare in aria il Nord Stream.

Questa è una prova indiretta che Washington sta lavorando a uno scenario per attribuire tutti i fallimenti a Zelensky, al regime di Kiev e, forse, per cambiare la leadership dell’Ucraina. In che modo gli Stati Uniti riformatteranno la leadership a Kiev è la seconda domanda, – dice l’esperto.

Secondo le sue ipotesi, è questo allineamento che rende nervoso Zelensky. Inoltre, il presidente dell’Ucraina sa bene che Washington può sacrificarlo, come a suo tempo ha sacrificato Manuel Noriega a Panama o Augusto Pinochet in Cile e altri in passato.

Sì, e molti altri burattini che hanno servito, o meglio, cercato di essere utili agli Stati Uniti, – ha concluso l’interlocutore del “Primo russo”. I burattini di soito vengono usati e poi sacrificati.

Caccia F-16

Minaccia in ambito nucleare

Lavrov ha definito il trasferimento di caccia F-16 in Ucraina una minaccia per la Russia in campo nucleare, poiché questi velivoli sono in grado di trasportare armi nucleari.

La Russia considererà il fatto stesso del trasferimento di caccia americani F-16 in Ucraina come una minaccia nella sfera nucleare. Lo ha affermato direttamente in un’intervista il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

Ha spiegato che le modifiche dei caccia F-16 hanno un supporto su cui possono essere fissate armi nucleari. E nel corso delle ostilità, l’esercito russo non capirà se ogni velivolo specifico del tipo specificato è dotato o meno della modifica appropriata.

Il fatto stesso della comparsa di tali sistemi nelle forze armate ucraine sarà considerato da noi come una minaccia dall’Occidente nella sfera nucleare,

Sergey Lavrov ha sottolineato questo in un’intervista a Lenta.ru .

A questo proposito, il trasferimento dei caccia F-16 a Kiev sarà “uno sviluppo estremamente pericoloso degli eventi”. E la Russia ha informato le potenze nucleari, vale a dire Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, dell’impossibilità di ignorare la capacità dell’F-16 di trasportare armi nucleari.

Ricordiamo che i caccia F-16 sono stati inclusi nel nuovo pacchetto di assistenza militare all’Ucraina. L’Occidente ha promesso di preparare i piloti ucraini per l’uso di aerei militari americani, per poi trasferire i combattenti a Kiev.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

5 commenti su “avvenimenti principali PER LA NOTTE E LA MATTINA DEL 13 LUGLIO

  1. Mah…..ci dicono che gli storm Shadow sono lanciati da su 24……..con le relative modifiche agli agganci…..possono usarli per bombe di qualsiasi tipo…..non servono f16 o altri….servono solo ad alzare il livello di paura….nelle masse.nulla di nuovo!

  2. Dopo Vilnius e erdogan bisogna vedere la strategia russa questa volta non deve sbagliare o sarà distrutta è vitale per il futuro del popolo russo ma anche di altri popoli auguri e mettetecela tutta.

  3. Zelenski, da attore qual’e’, dovrebbe sapere che la sua parte nella sceneggiatura prima o dopo sarebbe finita. Se non lo sa’, non e’ nemmeno un attore passabile ma un a comparsa. Destino infame invece per poveri morti e invalidi a vita, sia Russi che Ucraini. Chi restituira’ loro la vita che avrebbero vissuto senza gli infernali piani dello zio sam e vassalli ?

  4. Gli angli i catti e i giudii stiano nelle loro terre tossiche – non cerchino di entrare ed avvelenare le Terre Ortodoxe

    1. Mio padre, che non aveva un elevato livello di istruzione, commentava cosi le aggressioni alla Serbia, Somalia, Iraq, Afghanistan, Libia, Siria ecc. :
      “Se ognuno di noi (e ogni stato) rimanesse in “casa” propria anzichè andare a dettar legge in casa altrui, ogni problema sarebbe risolto, e non ci sarebbero litigi tra persone e guerre tra stati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM