Autorità di Gaza: il 40% dei palestinesi uccisi negli attacchi israeliani sono donne e bambini


Più di 100 morti e più di 800 feriti a Gaza, mentre infuriano le ostilità transfrontaliere
Dall’inizio dell’attuale ciclo di ostilità tra Israele e Hamas, il 42 per cento degli abitanti di Gaza uccisi sono donne e bambini, secondo i dati diffusi venerdì dal ministero della Salute palestinese a Gaza.

La violenza di questa settimana ha ucciso 119 palestinesi, inclusi 31 bambini, 19 donne e ferito 830 persone nel territorio impoverito. Gli attacchi aerei israeliani hanno martellato appartamenti, fatto saltare in aria auto e fatto crollare edifici.
L’artiglieria israeliana ha colpito il nord di Gaza venerdì all’inizio nel tentativo di distruggere una vasta rete di tunnel dei miliziani all’interno del territorio, hanno detto i militari, avvicinando le linee del fronte alle aree civili dense e aprendo la strada a una potenziale invasione di terra.

Israele ha ammassato truppe lungo il confine e richiamato 9.000 riservisti dopo giorni di combattimenti con il gruppo militante islamico Hamas, che controlla Gaza. I militanti palestinesi hanno lanciato circa 1.800 razzi e l’esercito ha lanciato più di 600 attacchi aerei, facendo crollare almeno tre condomini.

Fonte: Haaretz

Traduzione: L.Lago

26 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 12:52h, 14 Maggio Rispondi

    Il titolo ricalca ilmio primo pensiero,quando ho sentito le utlime notizie da Gaza.
    L’obbiettivo degli ebrei è una sorta di pulizia etnica, operata subdolamente, sia a Gaza sia a Gerusalemme,con l’esplusione dei palestinesi dalle loro case e l’arrivo del “coloni israeliani” (in realtà, occupatori illegali).
    Questa sorta di pulizia etnica, operata dagli ebrei, non si risolve in stragi di popolazione operate in un breve lasso di tempo, perché, altrimenti, nonostante la copertura usa, europide, dell’onu e di altri complici degli ebrei, ci sarebbero nel mondo proteste e disordini …
    Qui si tratta di uno stillicidio di repressione e omici nei confronti dei palestinesi, che non conosce limiti, etici e politicii.
    E’ chiarto che buona parte delle vittime dei bombardamenti aerei ebrei siano civili inermi ed è altrettanto evidente che gli ebrei, dal cielo incui hanno la supremazia, colpiscono non chirurgicamente ma indiscriminatamente, perché il loro scopo finale è proprio la pulizia etnica …

    Cari saluti

    • Monk
      Inserito alle 12:58h, 14 Maggio Rispondi

      Il massimo padre del movimento sionista, Theodore Herzl morì nel 1904. Già prima aveva
      dichiarato: “Tenteremo di sospingere la popolazione (palestinese) in miseria oltre le frontiere
      procurandogli impieghi nelle nazioni di transito, mentre gli negheremo qualsiasi lavoro sulla
      nostra terra… Sia il processo di espropriazione che l’espulsione dei poveri devono essere condotti
      con discrezione e di nascosto…”.
      Poi: un’altra personalità sionista di fine ‘800, Leo Motzkin, sancì: “La colonizzazione della
      Palestina si fa colonizzando tutta l’Israele biblica, e deportando i palestinesi da altre parti”. E’
      quindi ovvio che il destino di Pulizia Etnica del palestinesi fu progettato 50 anni PRIMA
      dell’Olocausto. Ma anche nelle decadi successive alla fine ‘800, il razzismo e la pulizia etnica
      contro i palestinesi rimasero priorità ebraiche. Alla fine degli anni ’30, il leader sionista Yossef
      Weitz aveva anticipato gli infami protocolli nazisti di Wannsee (che, fra le altre cose, listavano gli
      ebrei d’Europa da deportare) scrivendo i ‘Registri dei Villaggi’ dove si indicavano tutte le famiglie
      palestinesi da cacciare a forza.
      Peggio: addirittura Ephraim Katzir (che diventerà presidente di Israele, pensate) arrivò a lavorare in
      laboratorio per trovare un veleno per accecare i palestinesi. Il leader storico sionista, Ben Gurion,
      aveva redatto il piano ‘Dalet’ per la completa Pulizia Etnica della Palestina PRIMA dell’arrivo in
      Palestina dei profughi dai Campi di Sterminio tedeschi. Nel suo stesso diario, Gurion scrisse cose
      atroci su come colpire i palestinesi innocenti: “C’è bisogno di una reazione brutale. Dobbiamo
      essere precisi su coloro che colpiamo. Se accusiamo una famiglia palestinese non c’è bisogno di
      distinguere fra colpevoli e innocenti. Dobbiamo fargli del male senza pietà, altrimenti non sarebbe
      un’azione efficace”.
      La violenza sionista contro i civili palestinesi fin dall’800, il sadismo della
      pulizia etnica contro di loro, le stragi di palestinesi, donne e bambini (documentate dallo storico
      ebraico Benni Morris), le torture dei prigionieri – e tutto ciò PRIMA che l’Olocausto avesse un
      impatto sulla Palestina – portarono un ministro del primo governo d’Israele, Aharon Cizling, a
      dichiarare nel 1948: “Ora anche gli ebrei si sono comportati come i nazisti, e ne sono sconvolto”.

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 13:39h, 14 Maggio Rispondi

        Fra la conferenza di Wannsee del gennaio del ’42, nell’allora germania nazista, e gli attuali piani ebreo-sionisti per espellere i palestinesi e fare pulizia etnica cèè una sostanziale differenza: la germania naziasta perse, senza risolvere in saecula saeculorum il problema degli ebrei, mentre gli ebrei sembrano aver vinto, perché il sistema in vigore oggi, quello finanz-globalista giudaico (che sta distruggendo anche l’Italia), è di loro diretta, crematisctica ispirazione e una loro vittoria “tribale” su tutti gli altri …
        Finora nessun scudo si è levato, nelmondo, a difesa dei palestinesti da espellere e/o sterminare.

        Cari saluti

        • Niko
          Inserito alle 14:02h, 14 Maggio Rispondi

          “la germania nazista perse” ?????? -> ci’ sono molte contraddizioni,
          e a questo punto bisogna mettere tutto nel sacco.:

          1) Hitler aveva origini giudaiche da parte di madre, …
          2) la Germania nazista agli inizi fu spinta e finanziata dalla banca giudaico massonica dei Rotschild attraverso la Banca d’inghilterra.

          A sto punto non si puo’ certamente capire e definire chi ha perso e chi ha vinto vinto, ma c’e stata semplicemente quello che si potrebbe definire come una semplice ” partita di giro “

        • Hannibal7
          Inserito alle 19:02h, 14 Maggio Rispondi

          “Fin’ora nessuno scudo si è levato nel mondo a difesa dei palestinesi….”
          Anzi,questo è quello che sta succedendo in Europa….
          https://it.sputniknews.com/politica/2021051410546581/
          ….e ancora….
          https://www.google.com/amp/s/m.huffingtonpost.it/amp/entry/il-cancelliere-austriaco-kurz-issa-la-bandiera-di-israele-sulla-cancelleria-a-vienna_it_609e45f4e4b0909248022a0d/
          …..
          Sono schifato…sono indignato…mi sento perfino offeso come uomo,come uomo onesto quale sono
          La disonestà e le menzogne di questi leader sono per me paragonabili a crimini contro l’umanità
          La cosa triste è che gran parte dei politici europei e mondiali (vedi quella feccia di Biden) si sono schierati tutti a sostegno di Israele, dichiarando il diritto a difendersi dagli attacchi terroristici dei palestinesi
          Così gli hanno definiti…attacchi terroristici
          Quando in realtà sono i palestinesi che sono sotto attacco
          Un attacco duro
          Spietato
          E lo dimostrano i numeri….
          Quando c’è un rapporto di 10 a 1 non è una guerra…i palestinesi non hanno nemmeno un esercito vero e proprio
          GIUDEI DI MMMERDA
          L’ incazzatura totale si è impadronita del mio corpo….
          PALESTINA LIBERA
          RAUS JUDEN!!!
          Saluti né

          • Mardunolbo
            Inserito alle 01:26h, 15 Maggio

            Gauarader anche come Salvinuccio ha reagito elogiando Israele…Aggiungiamo Vittorio Feltri che ha scritto un articolo in prima pagina” perchè difendo Israele” ed il vomito è assicurato. Manca il Bergoglio e il quadretto diventerebbe completo.

      • dollphin
        Inserito alle 20:11h, 14 Maggio Rispondi

        Per fermare questa strage, bisogna dare ai Palestinesi una ventina di missili a testate nucleari, a allora può darsi che si fermano e tornano con la coda tra le gambe. Allo stato delle cose quella dei Palestinesi non é vita, l’unica opzione é quella descritta, o si vince o si muore, preceduti da tutti i sionisti che occupano la Palestina!

  • Monk
    Inserito alle 12:53h, 14 Maggio Rispondi

    Alla fine capisco i tagliatori di teste che agiscono in Europa, solo che non scelgono i giusti bersagli ma tant’è! Se semini orrore, raccogli morte.

  • Monk
    Inserito alle 13:59h, 14 Maggio Rispondi

    Sepoltura di alcuni dei bambini uccisi da Israele.
    Burial of some of the children killed by Israel.
    https://twitter.com/LebUpdate/status/1393173143586541571

    • atlas
      Inserito alle 14:24h, 14 Maggio Rispondi

      se pubblichi queste cose su facebook e tweeter vieni accusato di fomentare ‘ODIO’ …

      • Monk
        Inserito alle 14:49h, 14 Maggio Rispondi

        Infatti sono entrato con il quinto profilo.

  • atlas
    Inserito alle 14:18h, 14 Maggio Rispondi

    Weltanschauung Italia :

    quando il rapporto dei morti è 22:1 si può parlare di “conflitto” ?

    Nel 2008 i palestinesi hanno contato 3.202 tra morti e feriti.
    Israele 853.

    Nel 2009 i palestinesi hanno avuto 7.460 morti e feriti.
    Israele 123.

    Nel 2010 il rapporto è di 1.659 a 185.

    Nel 2011 è di 2.260 a 136.

    Nel 2012 è di 4.936 a 578.

    E nel 2013: 4.031 a 157.

    Nel 2014, tra gli anni più sanguinosi, i palestinesi hanno subito 19.860 perdite tra morti e feriti.
    Israele 2.796.

    Nel 2015 morti e feriti tra i palestinesi: 14.813.
    Morti e feriti tra gli israeliani: 339.
    Praticamente, per ogni morto o ferito israeliano, ce ne sono 43 palestinesi.

    Nel 2016 i palestinesi morti e feriti sono 3.572.
    Quelli israeliani: 222.

    Siamo nel 2017.
    Quell’anno i palestinesi contano 8.526 perdite.
    Gli israeliani 174.

    Il 2018 è una mattanza.
    31.558 palestinesi vengono feriti o uccisi.
    Gli israeliani sono 130.
    Cioè: 243 palestinesi uccisi o feriti, per ogni singolo israeliano ucciso o ferito.

    Nel 2019 il rapporto sarà di 15.628 a 133.

    Nel 2020 sarà di 2781 a 61.

    Spesso lo chiamano “conflitto” israelo-palestinese.

    Ma i conflitti, prevedono una qualche forma di parità fra i due schieramenti.
    Invece questi freddi, macabri numeri, raccontano qualcos’altro.

    Questo non è un conflitto.

    Questo è un massacro.

    Stesso massacro operato dagli italiani nelle Due Sicilie dal 1860 al 1870. La resistenza Duo Siciliana venne classificata come ‘brigantaggio’: un genocidio con 1 milione di morti Napolitani e Siciliani. Genocidio di cui la controinformazione della redazione non mi risulta abbia mai accennato nei suoi articoli, omologandosi supinamente alla storiografia ufficiosa e ufficiale del ministero della pubblica istruzione di Roma. Eppure siamo anche noi frequentatori di questo sito. Eppure non volontariamente, ma per imposizione abbiamo anche noi la cittadinanza ‘italiana’. Ieri si è costituito come soggetto all’onu, sia di Ginevra che di New York, il Comitato di Liberazione Nazionale Due Sicilie di cui faccio parte. Nella foto storica sono stato io, causa limitazioni dei movimenti per una falsa pandemia, solo l’autore materiale dell’incarico di deposito degli Atti https://vk.com/id561511741?z=photo561511741_457244388%2Falbum561511741_00%2Frev

    • Mardunolbo
      Inserito alle 01:39h, 15 Maggio Rispondi

      A scuola ho imparato dei gloriosi carbonari che incitavano e combattevano per l’unità d’Italia.
      Poi ho imparato che Garibaldi era un eroe, l'”eroe dei due mondi”.
      Dopo parecchi anni ,leggendo ho appreso che Garibaldi era un ladro di cavalli in Sudamerica e per questo invece di accopparlo gli tagliarono la cima delle orecchie per farlo conoscere; da allora si coprì coi capelli ed il tipico berrettino, i padiglioni auricolari smozzicati.
      Ho appreso della ferocia dei soldati sabaudi verso il meridione. Mi sono vergognato perchè nacqui e vissi a Milano da famiglia milanese e pure di origini piemontesi.
      Ma la Storia eè Storia e non si può mentire. Come appresi che i partigiani non erano gli stinchi di santo che la propaganda post-bellica recitava. Le peggiori carognate furono fatte proprio da loro !
      Come appresi pure che la strage delle fosse Ardeatine fu causata dai comunisti per scatenare odio contro i tedeschi e nel contempo, eliminare antifascisti monarchici e Non-comunisti, rinchiusi nelle carceri di Rebibbia.
      Questa è Storia.
      Come pure appresi che la gloriosa “democrazia” medio-orientale, che corrisponde ad Israele, si è fondata sulle stragi, terrorismo e genocidio palestinese. E questa è pure Storia e non si potrà mai cancellare dalla memoria !

  • Giorgio
    Inserito alle 15:04h, 14 Maggio Rispondi

    Parole incontestabili Atlas …. sia sui numeri del massacro di palestinesi che su quello sui massacri perpetrati nel meridione dal colonialismo dei savoia ……

  • Ovidio
    Inserito alle 15:10h, 14 Maggio Rispondi

    Ricerca di nuove definizioni ?
    La RESISTENZA Palestinese è terrorismo ? O erano anche terroristi i partigiani sostenuti da , , , , ecc.? E i terroristi ebraici contro il mandato inglese cosa erano ?

    • Redazione
      Inserito alle 15:36h, 14 Maggio Rispondi

      Contro gli occupanti, coloro che prendono le armi e combattono sono sempre e comunque forze di resistenza, a prescindere che gli occupanti siano sionisti, amerikani, sauditi o britannici…..Non c’è dubbio che quella della Palestina sia stata fin dall’inizio una occupazione. La descrivono come tale persino storici israeliani come Iian Pappe’ che ha scritto il libro “La pulizia etnica della Palestina”, riferito agli avvenimenti fra il 1947 e 1948 in Palestina.
      Saluti

      Luciano Lago

  • Hannibal7
    Inserito alle 19:10h, 14 Maggio Rispondi

    Gentile Redazione, ho scritto un commento e sotto leggo la dicitura “il tuo commento è in attesa di moderazione ”
    Che vuol dire????
    Ho scritto solo GIUDEI DI MMMERDA….non sono stato abbastanza moderato ziofa’??????

  • Hannibal7
    Inserito alle 19:32h, 14 Maggio Rispondi

    Beh…che dire…il mio primo commento pare sia stato COMPLETAMENTE RIMOSSO
    ….devo essere stato proprio un gran cafone a scrivere GIUDEI DI MMMERDA e RAUS JUDEN!!!
    Ops…l’ho rifatto boia faus…

    • atlas
      Inserito alle 06:57h, 15 Maggio Rispondi

      ma sì, fagli cancellare quello che vuole. Per un mardunolbo che prende punti un Luciano Lago che li perde. E io Domenica me ne vado a Gallipoli, al mare, alla faccia di chi scrive di controinformare liberamente e poi altrettanto liberamente tacita altri. Siamo pieni di gente così, carte scadenti

      • Hannibal7
        Inserito alle 09:11h, 15 Maggio Rispondi

        Rettifico Atlas
        Nessun mio commento è stato rimosso
        ….
        Bene, quindi domani si parte per Gallipoli???
        Sono felice per te amico mio
        Mi dispiace un po’ che oggi non ci vediamo
        Ma purtroppo la mia situazione al momento non è delle migliori lo sai….io comunque, anche se campato lì alla buona,l’invito te l’ho fatto….non si è potuto organizzare meglio mannaggia….nessun rancore amico mio
        Appena arrivi in Salento fatti un pasticciotto anche per me…e se Dio vuole ci vediamo ad agosto a Melissano…però quest’anno una giornata al mare insieme ce la dobbiamo fare né…..

  • Anonimo
    Inserito alle 21:50h, 14 Maggio Rispondi

    buongiorno spero prendiate visione : https://dailystormer.su/jews-accuse-germans-of-anti-semitism-for-protesting-child-killing-in-palestine/

    ecco le immagini del massacro etnorazziale in stile vukovar//beograd

    non c’è ne piu per nessuno : la canzone di quella band dice :” GOD HAVE LEVE US ALL ALONE” e sia!

  • antonio
    Inserito alle 13:40h, 15 Maggio Rispondi

    andranno in diaspora un’ altra volta i giudei finti ?

Inserisci un Commento