Attacco per attacco, è la risposta palestinese all’aggressione israeliana

I gruppi della resistenza palestinese hanno lanciato missili contro aerei da guerra del regime israeliano in risposta alle incursioni sioniste nella Striscia di Gaza.

Le Brigate di Resistenza Nazionale (Forze del Martire Omar Al-Qasim), l’ala militare del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, hanno riferito mercoledì che, insieme ad un altro gruppo della Resistenza, hanno bombardato gli insediamenti di coloni israeliani intorno alla città con aerei terra-aria. La Striscia di Gaza, compresa la città di Asqalan, situata a 56 km a sud di Tel Aviv.

“Le brigate di resistenza nazionale e le brigate Nasser Salah al-Din annunciano di aver bombardato la città di Asqalan con razzi in risposta all’aggressione sionista che prende di mira la nostra terra e i nostri Al-Quds”, si legge in una dichiarazione.

Inoltre, ‘attacco per attacco’, si legge in calce a una foto pubblicata dal gruppo Brigate Nazionali di Resistenza in cui si vedono due droni. Questo sembra un chiaro avvertimento all’esercito israeliano su come risponderà alle incursioni sioniste.
In questo modo, i movimenti palestinesi rispondono al nuovo round di attacchi aerei del regime israeliano, perpetrati all’inizio di questo mercoledì contro i siti del Movimento di resistenza islamica palestinese (HAMAS) nel centro della Striscia di Gaza, dopo il lancio di una raffica di razzi e mortai dall’enclave costiera palestinese verso il sud dei territori occupati da Israele.

M;iliziedella resistenza palestinese

Hamas risponde all’aggressione di Israele e lancia missili contro i suoi aerei.
L’aumento delle tensioni arriva con l’inizio della festività della Pasqua ebraica, in coincidenza con il mese sacro musulmano del Ramadan, e segue la repressione notturna della polizia israeliana contro i palestinesi all’interno della moschea di Al-Aqsa ad Al-Quds (Gerusalemme), in cui fedeli palestinesi furono feriti.
Poco prima che i razzi palestinesi volassero verso la città israeliana di Sderot, HAMAS aveva denunciato l’azione della polizia israeliana ad Al-Aqsa. In precedenza aveva esortato i palestinesi a recarsi nel luogo sacro e impedire agli ebrei di tentare di entrare per celebrare le loro cerimonie; anche se secondo l’accordo, non hanno il diritto di farlo.
Da parte sua, il portavoce di Hamas Hazem Qasem ha dichiarato che “il bombardamento sionista della Striscia di Gaza di questa mattina è un tentativo fallito di impedire a Gaza di continuare a sostenere con ogni mezzo la nostra gente ad Al-Quds e in Cisgiordania”.

Qasem ha proseguito affermando che il popolo palestinese e la sua coraggiosa resistenza nella Striscia di Gaza e in tutta la Palestina continueranno ad essere una spada e uno scudo per Al-Quds. “I bombardamenti non ci intimidiranno. Al contrario, rafforzano il nostro impegno ad esercitare il nostro diritto a sostenere la benedetta moschea di Al-Aqsa”, ha concluso.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM