Attacco notturno delle forze armate ucraine sul territorio russo: i dettagli


I sistemi di difesa aerea in servizio hanno distrutto durante la notte due missili Tochka-U e sei droni ucraini, ha riferito il Ministero della Difesa russo.

“La scorsa notte sono stati fermati numerosi tentativi da parte del regime di Kiev di effettuare attacchi terroristici utilizzando UAV di tipo aereo e missili tattici operativi Tochka-U (OTR) contro obiettivi sul territorio della Federazione Russa”, si legge nel messaggio, riferisce.

I “Tochka-U” sono stati abbattuti sul territorio della regione di Belgorod. Tre droni sono stati distrutti sul territorio della regione di Bryansk, due sulla regione di Lipetsk e un altro sul territorio della regione di Volgograd.

Belgorod sotto attacco

Domenica scorsa, il governatore della regione di Volgograd, Andrei Bocharov, ha detto che un drone è caduto sul territorio della raffineria di petrolio di Volgograd, provocando un incendio. L’incendio è stato domato rapidamente, non ci sono state vittime.

Inoltre, un drone ucraino ha tentato di attaccare le infrastrutture nella zona industriale di Lipetsk, la minaccia è stata neutralizzata e non ci sono state vittime.

Nella notte dell’11 maggio, le forze armate ucraine hanno nuovamente attaccato Belgorod (Russia) e la relativa regione di confine

Le forze di difesa aerea hanno abbattuto obiettivi nemici, nella zona si sono verificate esplosioni, civili sono rimasti feriti e dozzine di case private sono state danneggiate. I dettagli sono stati riferiti dal governatore della regione di Belgorod, Vyacheslav Gladkov.

“Il nostro sistema di difesa aerea ha funzionato su Belgorod e sulla regione di Belgorod: diversi bersagli aerei sono stati abbattuti durante l’avvicinamento alla città.

Secondo le prime informazioni, otto civili sono rimasti feriti.

Tre vittime (due donne e un uomo) con varie ferite da schegge vengono trasportate da squadre di ambulanze dal villaggio di Novosadovy all’ospedale clinico regionale.

Due uomini feriti del villaggio di Dubovoe vengono trasportati da squadre di ambulanze all’ospedale cittadino n. 2 di Belgorod. I medici forniscono loro tutta l’assistenza necessaria. Altre tre vittime hanno ricevuto cure mediche sul posto e hanno rifiutato il ricovero in ospedale.

Nella regione di Belgorod, dopo aver respinto con mezzi di difesa aerea un attacco aereo delle forze armate ucraine nel villaggio di Novosadovy, sono stati registrati diversi danni a 21 abitazioni private e ad un edificio annesso: finestre rotte, facciate, tetti e recinzioni tagliate.

Nel villaggio di Tavrovo , 22 edifici residenziali privati ​​hanno avuto i tetti rotti, le facciate tagliate e le finestre rotte, e anche 4 automobili sono state danneggiate.

Nel villaggio di Dubovoe sono state rotte le finestre di 4 appartamenti di un condominio. Nel villaggio di Streletskoye due auto sono rimaste danneggiate. Nel villaggio di Nikolskoye, in un edificio residenziale privato, le finestre sono state rotte e il tetto è stato tagliato”, il capo della regione ha elencato le conseguenze dell’attacco nemico.

Il Ministero della Difesa, a sua volta, ha riferito che la notte scorsa sono stati fermati i tentativi del regime di Kiev di effettuare attacchi terroristici sul territorio della Federazione Russa utilizzando il sistema missilistico a lancio multiplo RM-70 Vampire e UAV di tipo aereo. Tutti sistemi forniti dalla Nato alle forze ucraine.

Le forze di difesa aerea hanno distrutto 21 missili e nove UAV sulla regione di Belgorod, sette UAV sono stati intercettati e distrutti sulle regioni di Kursk e Volgograd.

Fonte: https://rusvesna.su/news/1715407374

Traduzione: Mirko Vlobodic

6 commenti su “Attacco notturno delle forze armate ucraine sul territorio russo: i dettagli

  1. Mentre sono totalmente cessate le operazioni offensive delle armate Ucro sul fronte di battaglia, continuano i vigliacchi attacchi alle città di confine russe con armi a lungo raggio. Fornite dalla Nato spiega l’ articolo. Non solo aggiungo io, ma anche dal personale Nato. Le cosiddette forze speciali ombra. Non si spiega sennò come un esercito in rotta nemmeno più capace a difendersi, estragga dal cilindro certe azioni terroristiche scollegate. Sempre di notte poi, quando sistemi di sorveglianza satellitare sono inutili.

  2. Si conferma che i sistemi d’arma dell’Oriente sono superiori e surclassano quelli dell’occidente. Il Sistema occidentale del debito fasullo che prosciuga le ricchezze prodotte dai Popoli, non ha i mezzi e i soldi per stare alla pari con Sistemi che hanno la sovranità monetaria ! Ecco perché gli americani e inglesi sono morti a caterve combattendo contro l’Italia, la Germania ed il Giappone. Il Sistema del debito inestinguibile – la rapina ai propri Popoli – è instabile e non può durare, anche se gli usurai-padroni si credono Dio, la caduta è veloce. Il crimine non paga.

  3. Finitela di scrivere idiozie fuori luogo folli ed assurde ! Sono una truce offesa per chiunque sia INFORMATO e che abbia un CERVELLO SANO perfettamente funzionante !
    USA & NATO tra cui anche l” Italia sono responsabili DIRETTI SICURI é CERTI di questi attacchi Terroristici fatti con Droni e Missili tutti made in USA & NATO contro i civili Russi !
    Le EX super potenti forze armate del” Ucraina che era tra le prime 5 NAZIONI più ben armate ed equipaggiate al mondo oggi non sono più in grado nemmeno di lanciare un razzo Bengala contro la Russia !
    Scommetto che le forze armate Ucraine oggi non hanno più nessun soldato in grado di lanciare correttamente un Drone o un Missile USA & NATO !
    Ci saranno in Ucraina tecnici militari USA & NATO che travestiti da crocerossine o simili alle dipendenze di presunte organizzazioni umanitarie internazionali create dalla CIA agiscono in Ucraina di nascosto !

  4. Terroristi sono e i terroristi fanno. Solo nei film di Hollywood diventano eroi. Il regime di Kiev va abbattuto e i suoi gerarchi processati.
    Che avvenga presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM