Attacco CONSOLATO IranIANO DAMASCO. AGGIORNAMENTO

L’Iran promette una risposta decisiva all’attacco israeliano al suo consolato
L’ambasciatore iraniano in Siria assicura che la nazione persiana darà una risposta decisiva all’attacco israeliano al suo consolato a Damasco.

Hosein Akbari ha condannato l’attacco israeliano contro il consolato iraniano nella capitale siriana e ha sottolineato che non è la prima volta che il regime occupante viola le leggi internazionali e attacca le sedi diplomatiche di altri Paesi.

Il diplomatico iraniano ha precisato che Israele ha attaccato l’edificio del consolato iraniano con sei missili dalla direzione del Golan siriano occupato.

L’aggressione israeliana ha portato alla distruzione dell’intero edificio e al martirio e al ferimento di tutti coloro che si trovavano all’interno. Si parla di un bilancio di otto vittime. Tra queste anche il generale di brigata Mohamad Reza Zahedi, consigliere militare della Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana (IRGC) in Libano e Siria, che è caduto martire nell’attacco israeliano.

Seguirà aggiornamento.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

20 commenti su “Attacco CONSOLATO IranIANO DAMASCO. AGGIORNAMENTO

  1. Ecco chi si adopera per diffondere la guerra, ecco i terroristi solo chi è in malafede può ancora dubitarne

  2. E’ inutile,Israele cerca la rissa e l’Iran,malamente armato,la sua aviazione è quasi zero,abbaia ma si guarderà bene dal mordere.
    E intanto Israele ne approfitta sicuro della non punibilità ( tanto in sede ONU comandano sempre loro) E se anche l’Iran,in questo caso dovesse legittimamente rispondere a questa ennesima gravissima provocazione nè la Russia e nè la Cina gli darebbero una mano.
    Specialmente la Russia neanche ci penserebbe ad affiancarsi all’Iran (tra l’altro pure suo alleato,ma alleato di che?).
    E che dire della Siria? Ormai,da tempo,Israele fa della Siria cio’ che vuole e la Russia non ci pensa nemmeno un momento fermare Israele.Sono pappa e ciccia da tantissimo tempo ormai e Israele è di casa in Russia. Controlla tutto: aziende di stato,banca centrale e quant’altro.
    Mi chiedo a che gioco si sta giocando qui? Possibile che nessuno dice nulla su questa ipocrita e vergognosa situazione?

    1. ma che ti sei fumato la moquette??.. l’Iran risponderà a tempo debito senza cadere nella provocazione degli usurai israeliani. Anche Russia e Cina interverranno al momento giusto rafforzando l’asse della resistenza che si oppone agli anglo sionisti. Ci può essere la risposta senza cedere all’escalation come vorrebbero gli aguzzini israeliani e i loro protettori.. tutto a tempo debito

    2. La Banca Centrale dell’Iran non e’ controllata dai Rothschild. Prima dell’11/09 i paesi erano sette : Iraq, Sudan, Libia, Cuba, Corea del Nord, Afghanistan ed Iran. Davvero c’è qualcosa che non torna, ci pensavo proprio l’altro giorno, facevo un paragone con i finti litigi dei nostri politici, solo che qui siamo a livelli stellari, fosse giusto il paragone, saremmo davvero alla fine dei tempi dei goi.

  3. Bombardamento riuscito grazie ad agenti segreti del nemico presenti a Damasco. Questi hanno sicuramente posizionato dei trasmettitori nei pressi del consolato adeguatamente nascosti. Così i missili del nemico hanno centrato perfettamente e facilmente l’obiettivo designato, attratti dal segnale radio.

  4. Mi fa che la guerra con l’Iran, inizierà ben presto rispetto alle previsioni di analisti sia occidentali che orientali.
    Questa nuova guerra porterà, gravissime conseguenze economiche all’occidente.
    Si avvicina sempre di più la fine dell’occidente collettivo

  5. Il 7 ottobre Hamas ha dimostrato l’ indimostrabile, infrangere le potenti difese Israeliane con alianti, motorette e furgoni civili. Vero che l’ Iran non ha un aviazione possente, ma potrebbe abbattere i caccia con strategie diverse. Danneggiando più seriamente le basi aeree israeliane ad esempio. O colpendo obbiettivi strategici. Finora ha agito nell’ ombra, se fa’ sul serio ce ne accorgeremo presto!

    1. La Russia deve fornire ai suoi alleati tutto quello che serve per consentirgli di combattere contro gli anglo sionisti… all’Iran dovrebbe fornire aerei da combattimento per permettere di difendersi e cos’ anche alla Siria e all’Iraq.Stesso discorso vale per lo Yemen ed il libano… solo facendo pagare a Usa e Israele un prezzo insostenibile per la loro avventatezza la guerra finirà. In caso contrario i russi la guerra se la troveranno in casa.

      1. Concordo Nicolass, ed a mio avviso è proprio quello che stanno facendo. A prova di quello che dico, in Ucraina i russi stanno principalmente utilizzando mezzi vetusti e di scorta. I carri t72 e t80 aggiornati. Ed i bombardieri tu-95 degl’ anni 60. Purtroppo l’ egemone americano spende ancora in armamenti 10 volte quello che spendono Russia e Cina messe assieme, grazie al suo sistema finanziario che gli consente d’ indebitarsi all’ infinito. Ma non può durare ed i suoi nemici lo sanno. I maggiori creditori, i cinesi, stanno già stringendo il cappio al collo dell’ orco nazista. Solo non sono cose che succedono nelle tempistiche che vorremmo. Saluti

      1. Un false Flag? Non penso. Lo sarebbe stato in versione attentato terroristico. Sarebbe un non senso darsi anche la pena di rapire pure gl’ ostaggi, e cmq ad oggi forse gl’ avrebbero già liberati. No molto improbabile, infattibile. L’ attacco d’ Hamas c’ è stato e pure il rapimento, al contempo ritengo falsa l’ accusa di strage dei civili ebrei nei kibbutz. Saluti Mondo falso.

  6. Israele cerca la scusa per poter usare le bombe atomiche contro l Iran e terrorizzare cosi’ tutti i suoi nemici della regione. Pero’ chi l ha detto che l Iran non abbia la bomba atomica, fornita dal nord corea in cambio della tecnologia missilistica?
    Inoltre Israele si espone facendosi odiare da generazioni di musulmani della regione..assicurandosi un futuro di guerre e morte.

    1. Ciao Alex, la penso anche io così. I cani rabbiosi ebrei non vedono l’ ora d’ usare le bombe atomiche, d’ altronde che massacrano civili come mosche è sotto gl’ occhi di tutti. L’ odio e la guerra senza mai pace se lo sono già assicurati da un pezzo. Saluti

  7. Ma quale risposta decisiva, lo avevano detto x l’attentato al primo generale ucciso da un drone, lo avevano riaffermato con l’altro generale fatto fuori oggi lo riaffermato con la distruzione del consolato in Siria, la differenza sta fra i fatti e le chiacchiere, can che abbaia non morde.

    1. Assolutamente d’accordo carO SARABANDA. Can che abbaia non morde. Proprio così. Nè i russi e tanto meno i cinesi difenderebbero l’Iran nel caso di un attacco da parte di Usrael. Di riffa o di raffa anche loro sono sottoposti al potere di certi signori. È inutile far finta di niente e girarci intorno al problema. Il vero problema è proprio quello di certi signori e la Russia, più che la Cina, n’è fortemente condizionata. Negarlo vuol dire mettersi sullo stesso piano dei poveri boccaloni.

  8. No stavolta non è un attentato terroristico che lascia spazio sempre al dubbio, legale quantomeno. Stavolta si tratta DI UN VERO E PROPRIO ATTO DI GUERRA. L’ Idf, non dunque dei generici terroristi, cioè l’ esercito ufficiale israeliano ha attaccato una sede diplomatica!! A cui e’ garantita OVUNQUE E SEMPRE, dal diritti internazionale, immunità totale politica e militare quindi. Anche in altri casi c’ erano stati omicidi mirati, ma mai in un ambasciata. Equivale averlo fatto in Iran, violata ufficialmente cioè la sovranità nazionale iraniana. Questo avrà sicuramente una risposta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM