ATTACCO CON “MISSILI GUIDATI DI PRECISIONE” MIRATO ALLA BASE STATUNITENSE NEL NORD-EST DELLA SIRIA

Alla fine dell’8 settembre, una base della coalizione guidata dagli Stati Uniti situata a nord della città siriana di al-Shaddadi nella campagna meridionale di al-Hasakah è stata attaccata.

Fonti militari delle forze democratiche siriane sostenute dagli Stati Uniti hanno riferito alla North Press Agency (NPA) che due obici da 120 mm a guida di precisione sono state sparate alla base. Una delle munizioni è atterrata vicino alla recinzione della base, mentre la seconda ha colpito una struttura di manutenzione di veicoli all’interno della base.

L’attacco non ha provocato vittime. Tuttavia, l’NPA e diverse altre fonti di notizie hanno riportato perdite materiali.

La coalizione guidata dagli Stati Uniti non ha ancora commentato l’incidente. La coalizione di solito non riconosce attacchi alle sue basi nel nord-est della Siria.

Questo è stato il secondo attacco del genere in dieci giorni. Alla fine del 31 agosto, un attacco missilistico ha preso di mira una base della coalizione guidata dagli Stati Uniti situata all’interno dell’impianto di gas CONICO nel governatorato orientale di Deir Ezzor.

Base USAin Siria

Le forze siriane e irachene sostenute dall’Iran potrebbero essere state dietro gli ultimi due attacchi alle basi della coalizione guidata dagli Stati Uniti nel nord-est della Siria. Lo scorso luglio, le forze sostenute dall’Iran hanno lanciato una serie di attacchi con droni e razzi alle basi della coalizione a Deir Ezzor.

Oggi, la coalizione guidata dagli Stati Uniti sta affrontando più minacce che mai nel nord-est della Siria. Nonostante ciò, secondo quanto riferito, Washington è determinata a mantenere le sue forze nella regione.

Fonte: South Front

Traduzione: L.Lago

1 Commento
  • Nicholas
    Inserito alle 23:31h, 10 Settembre Rispondi

    Se si continua cosi, anche la Siria sarà libera dagli Usa

Inserisci un Commento