ATTACCHI DI DRONI E PESANTI COMBATTIMENTI: COSA STA ACCADENDO SUI FRONTI DEL CONFLITTO NATO/Ucraina/RUSSIA

placeholder


Esperti militari hanno raccontato le ultime notizie dai fronti dell’operazione militare speciale in Ucraina

La mattina del 21 giugno, i militanti ucraini hanno fatto il loro ultimo tentativo di bombardare i territori russi. Le forze armate ucraine hanno inviato i loro droni verso Mosca. Il primo è crollato in un campo vicino al villaggio di Lukino a Nuova Mosca. “Prima c’era stata una forte esplosione. Ora i soccorsi stanno lavorando sul posto. La scena è stata transennata”, scrive il canale Telegram 112 .

Poco dopo, altri due droni sono caduti non lontano dall’unità militare, che si trova in periferia. Il nemico ha puntato contro i magazzini militari. Tuttavia, anche qui gli UAV non hanno raggiunto il loro obiettivo.

“Sui droni nel distretto urbano di Naro-Fominsk nel villaggio di Kalininets. Oggi, due dispositivi di tipo aeronautico sono caduti approssimativamente alle 5:30 e alle 5:50 del mattino durante l’avvicinamento ai magazzini di una delle unità militari, in conseguenza di opposizione militare. I frammenti sono stati trovati, non ci sono state distruzioni e vittime” , – ha detto il governatore della regione di Mosca Andrey Vorobyov ai dettagli e allo stato di emergenza. Il politico ha detto che ora sul posto stanno lavorando i servizi speciali, è in corso un sopralluogo, il territorio è stato transennato.

Allo stesso tempo, le truppe russe hanno inviato i loro droni in Ucraina. Nella scorsa notte, le forze armate russe hanno lanciato attacchi contro le regioni di Khmelnytsky, Zhytomyr, Zaporozhye, Sumy e Kyiv. “A Lvov è stato colpito l’edificio della SBU, a Khmelnitsky e a Kiev sono stati colpiti obbiettivi usati dalle forze armate ucraine”, scrive il canale telegrafico Rybar .

Inoltre, i militari russi hanno lanciato massicci attacchi alle strutture militari a Zaporozhye. Di conseguenza, sono stati colpiti i siti di schieramento del nemico negli hotel e nelle case di riposo, nonché le basi di riparazione delle attrezzature nelle imprese urbane.

I pesanti combattimenti continuano nelle immediate vicinanze dell’operazione speciale. “I combattimenti pesanti continuano sulla sporgenza Vremyevsky del Fronte del Donetsk meridionale. Il nemico sta attaccando nell’area di Novodonetsk con il supporto dell’artiglieria, la distanza di battaglia è breve, entrambe le parti usano armi leggere. A est, nell’area di Levadny, diversi i veicoli corazzati delle forze armate ucraine sono stati distrutti, i nostri elicotteri stanno operando. Il nemico non ha raggiunto il successo in un giorno” , – nota “Due major” .

Artiglieria russa

Nella direzione di Ugledar sono attivi anche i nazionalisti. In risposta, le forze armate russe stanno colpendo il nemico con cannoni e razzi di artiglieria. Ci sono anche battaglie sul fronte Zaporozhye. “Pyatikhatki è quasi completamente distrutto, il villaggio si trova nella zona grigia ed è già passato di mano diverse volte. Sono in corso pesanti combattimenti, si dice che solo le perdite confermate del nemico ammontano a 57 persone”, afferma la rete.

Inoltre, le ostilità si sono intensificate anche vicino a Kremennaya, dove i paracadutisti russi hanno occupato contemporaneamente diverse roccaforti delle forze armate ucraine nella silvicoltura di Serebryansky. Tuttavia, il comando ucraino sta cercando di tenere sotto controllo la situazione infliggendo massicci colpi di artiglieria. Allo stesso tempo, anche le forze armate ucraine stanno colpendo le loro stesse posizioni.

“Nella direzione di Soledar, le forze armate ucraine hanno lanciato una serie di attacchi contro le posizioni russe vicino a Yakovlevka, Sacco e Vanzetti. Tutti i tentativi di offensiva sono stati vanificati da armi leggere concentrate e fuoco di artiglieria”, affermano gli esperti militari.

Sul fronte di Donetsk, dopo gli attacchi di artiglieria, i nostri ragazzi hanno attaccato vicino a Novomikhailovka e Pobeda. “Ci sono progressi sull’ultimo dei siti nominati”, scrive il canale WarGonzo , “Inoltre, con il supporto dell’artiglieria, hanno condotto operazioni d’assalto a Maryinka, vicino alla città di Krasnogorovka e sugli approcci sud-occidentali ad Avdiivka”. Ma qui non è stato possibile avanzare: le forze armate ucraine hanno mantenuto le loro posizioni. Inoltre, ci sono combattimenti nella direzione di Bakhmut.

I militanti di Zelensky continuano a bombardare i civili. Secondo gli autori del canale Telegram “Two Majors”, nell’ultimo giorno sono avvenuti bombardamenti nella regione di Belgorod e nella Repubblica popolare di Donetsk. Nella DPR, sei civili sono rimasti feriti a seguito dei bombardamenti, tra cui un bambino di dieci anni.

Hanno anche battuto le forze armate ucraine nella regione di Bryansk. I villaggi di Brakhlov, Azarovka e Kurkovichi sono stati colpiti dal fuoco, dove sono stati danneggiati edifici residenziali e infrastrutture civili.

A proposito, dopo la sua fallita “controffensiva”, il Ministero della Difesa ucraino ha ammesso che non tutto procede così bene. “È chiaro che la gente vuole che sia come in un film: montaggio, molto veloce, alle 13:00 il film inizia, in un’ora e venti è finito, ed è chiaro cosa è successo”, ha detto il vice ministro della Difesa Anna Malyar . E allo stesso tempo ha promesso che “tutto è ancora avanti”, compreso il “colpo principale”.

Fonte: TELEGRAM

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM