Attaccata nella notte base americana in Siria


La base militare statunitense nella provincia siriana di Hasakah è stata colpita da un attacco missilistico.

Stanotte è stato inflitto un attacco di missili a una base militare americana situata vicino alla città di Al-Shadadi nella provincia siriana di Hasakah. Almeno due razzi sono esplosi nel perimetro della base militare, dopodiché è scoppiato un incendio. L’attacco, secondo i dati preliminari, è stato effettuato da sud, dove si trovano i gruppi filo-iraniani.

A seguito delle fragorose esplosioni, vi sono sicuramente danni e distruzioni di infrastrutture sul territorio della base militare statunitense, poiché secondo testimoni oculari si potrebbe osservare un incendio all’interno del perimetro della base. Allo stesso tempo, non ci sono dettagli sulla distruzione, sulle vittime e sui feriti..
Quasi subito dopo l’attacco alla base militare americana, la US Air Force ha decollato i suoi caccia, che hanno sorvolato la parte settentrionale e nord-orientale della Siria, probabilmente preparandosi a colpire il gruppo che attaccava la struttura militare statunitense.

Ad oggi, nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell’attacco. Probabile che l’attacco sia una risposta dei gruppi della resistenza alle ultime incursioni israeliane sul territorio della Siria.

Nelle basi illegali costituite dagli Stati Uniti nel nord della Siria vengono addestrati terroristi che compiono atti di sabotaggio ed attacchi contro le forze del governo siriano.

Fote: Avia Pro

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • nicholas
    Inserito alle 18:46h, 26 Novembre Rispondi

    Sempre peggio per gli yankoo.
    Prima o poi faranno come in Afganistan, andranno via.

Inserisci un Commento