Atallah Hanna, arcivescovo del Patriarcato greco-ortodosso di Gerusalemme, ha annunciato la sua adesione alla campagna per rompere l’embargo alla Siria.


L’Arcivescovo ha dichiarato: “Noi a Gerusalemme, la capitale della Palestina, stiamo con la Siria e sosteniamo tutti gli sforzi sinceri per revocare il blocco e ci opponiamo alle cospirazioni contro quel paese”.
L’arcivescovo Hanna ha sottolineato che chiunque difenda la Palestina e sostenga la causa palestinese deve stare con la Siria.
Ha aggiunto che la Siria ha affrontato molte sfide e cospirazioni volte a indebolirla, ma ha resistito nonostante tutto questo.
Hanna ha affermato che i nemici della Siria sono i nemici della Palestina, e ha incoraggiato la formazione di un movimento internazionale per sostenere la Siria.
La campagna per rompere l’embargo alla Siria è stata lanciata il 28 del mese scorso su invito di Maan Bashoor, capo del Centro arabo per le relazioni e la cooperazione internazionale, con la partecipazione di partiti, organizzazioni e personalità arabi.

Nota: Dopo 11 anni di guerra imposta dalle bande terroriste, appoggiate dall’occidente, la Siria oggi deve affrontare una dura campagna di sanzioni decretata dagli USA e dai paesi europei che sta letteralmente affamando la popolazione siriana e rende la vita più difficile per la mancanza di generi di prima necessità, medicinali e carburante. La colpa del popolo siriano è quella di volere un paese sovrano che non vuole sottostare ai piani di spartizione e sottomissione elaborati a Washington ma che sono falliti grazie alla eroica resistenza del popolo siriano, Gli autori del blocco di sanzioni sono gli stessi che, a ogni piè sospinto, salgono in tribuna per parlare di “diritti umani” e accusare gli altri di violare tali diritti. L’arcivescovo esorta i leader occidentali a guardarsi allo specchio prima di teorizzare “valori” che sono i primi a non rispettare.

Fonte: Fronte della Resistenza

Traduzione e nota: Luciano Lago

2 Commenti
  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 14:01h, 22 Gennaio Rispondi

    il cristianesimo +- ortodosso un pochino mieterebbe consenso anche tra it. (es. chiesaviva.com -> Patriarcato Cattolico Bizantino) / “chiunque difenda la Palestina e sostenga la causa palestinese deve stare con la Siria” -> addirittura? e allora, uno, potrebbe anche dire “chiunque difende la Palestina deve stare con Joy of Satan Ministries”, dato che, se non ricordo male, anni addietro, da qualche parte sul (o collegamento dal) vasto sito joyofsatan.org avevo beccato la discutibile notizia che +- gli ebbrèi avrebb corsi +-professiunài x imparàr komo gh’è d fà x fregare i nùn ebbrèi !? / “mancanza di”_”medicinali” -> beh magari questo è +vantagg che svantagg

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 01:38h, 23 Gennaio Rispondi

    USA-UK-UE e chiesa cattolica Filo-USA hanno seminato odio e violenza contro la Chiesa Ortodossa e hanno rotto i coglioni pure ai preti ortodossi vietando di divulgare la loro religione perché hanno la sede centrale in Russia !
    Adesso sono cazzi vostri cari Occidentali !
    La Chiesa ortodossa perseguitata perfino nei suoi territori storici dagli USA & C adesso si ribella e fomenterà odio è violenza contro USA-UK-UE-Chiesa Cattolica !
    Anche i Mussulmani mi sa tanto che si uniranno in questa Crociata contro USA e chiesa Cattolica !

Inserisci un Commento