"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Artisti e autori USA: “Liberate Ahed Tamimi”

Tra i firmatari dell’appello per la liberazione della 17enne palestinese, arrestata a dicembre per aver “picchiato” due soldati israeliani, Rosario Dawson, Angela Davis, Danny Glover, Alice Walker. Oggi, salvo rinvii, inizia il processo contro la ragazza.

Roma, 13 febbraio 2018, Nena News – Diversi noti attori, atleti, musicisti, studiosi e politici statunitensi hanno firmato ieri una petizione della ong statunitense Dream Defenders che chiede il rilascio della 17enne palestinese Ahed Tamimi. Tamimi è stata arrestata lo scorso dicembre a causa di un video in cui schiaffeggia e dà un un calcio a due soldati israeliani fuori casa sua nel villaggio cisgiordano di Nabi Saleh.

Tra i firmatari della lettera, intitolata “Dream Defenders e Allies stand with Ahed Tamimi and the Palestinian Freedom Struggle”, ci sono Angela Davis, Jesse Williams, Danny Glover, Alice Walker, Rosario Dawson, Cornel West, Talib Kweli, Marc Lamont Hill, Michelle Alezander, Robin D. G Kelley e Michael Bennett.

“Negli Stati Uniti – scrivono gli autori del comunicato – conosciamo tutti molto bene cosa significhi essere oppressi semplicemente perché esisti o perché rifiuti di rinunciare alla tua lotta per la libertà. L’anno scorso una delegazione di artisti di Dream Defenders è andata in Palestina per testimoniare come si vive sotto l’occupazione militare israeliana e ha incontrato la famiglia Tamimi nel villaggio di Nabi Saleh”. “La delegazione – continua l’appello – ha appreso che ogni anno centinaia di bambini palestinesi in Cisgiordania sono arrestati dai soldati e dalla polizia israeliani da cui ricevono calci e pugni. La tortura è usata regolarmente per ottenere confessioni firmate dai bambini, soprattutto quando l’accusa è l’aver lanciato pietre”.

Ahed Tamimi attivista palestinese, 16 anni

La petizione sottolinea poi gli elementi in comune tra la lotta palestinese e quella degli afro-americani negli Stati Uniti: “ICE [U.S Immigration and Customs Enforcement, ndr), la polizia di confine e l’Fbi addestrano soldati israeliani, la polizia e gli agenti di confine utilizzando le stesse tattiche repressive che colpiscono le nostre comunità. Troppi nostri bambini apprendono presto che possono essere imprigionati o uccisi semplicemente per chi sono. Da Trayvon Martin a Mohammd abu Khder, da Khalif Browder a Ahed Tamimi – il razzismo, la violenza di stato e l’incarcerazione di massa hanno rubato al nostro popolo l’infanzia e il futuro”.

“Noi firmatari – recita ancora la petizione – chiediamo ai rappresentanti statunitensi di firmare questo appello e proteggere la vita e l’infanzia dei bambini palestinesi. La famiglia Tamimi resiste alla brutalità d’Israele perché crede che i palestinesi, come tutti i popoli, debbano essere liberi. Dream Defenders è con loro e con tutti i palestinesi nella loro legittima lotta. Ora e sempre, ci impegniamo a costruire un mondo più giusto e amorevole per tutti noi”.

Salvo rinvii dell’ultima ora, oggi inizierà il processo contro l’adolescente palestinese. Tamimi deve rispondere di 12 capi d’accusa tra cui “aggressione” e “istigazione alla violenza”. Reati che, se confermati dai giudici militari, potrebbero costarle diversi anni di carcere. Dal suo arresto, Ahed Tamimi è detenuta in prigione.

Fonte: Nena News

*

code

  1. pierovalleregia 3 mesi fa

    … non nutro alcuna speranza per questa ragazzina che potrebbe essere mia figlia …
    e responsabili di questo siamo anche noi italiani dato ( e accertato) che, tramite i Renzi e Gentiloni vari, siamo alleati e proni a Israele …
    Aspetto una severa condanna di ciò dalla iperfemminista e laica, boldrina, condanna che ancora manca per l’assassinio, brutale e rituale della ragazzina di Macerata.
    un saluto
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lister 3 mesi fa

      “… aspetto una severa condanna…”
      See, aspetta e spera.

      E la poveraccia che ha postato un “non mi piace” è sempre la stessa che giustifica la violenza dell’esercito sionista perché “i Palestinesi tirano le pietre”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pierovalleregia 3 mesi fa

        … era, volutamente, ironico
        Però conservo sempre un briciolo di speranza che boldrina, e altri, rinsaviscano …
        un saluto
        Piero e famiglia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. lister 3 mesi fa

        Eccola! Ha colpito ancora… Poveraccia 😀 😀

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. animaligebbia 3 mesi fa

      Mah,non ci credo tanto,la gallina non ha parlato di “femminicidio” per i fatti di Macerata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 3 mesi fa

    …se poi sappiamo che la stragrande maggioranza dei palestinesi ha sangue semita ed e’originaria degli ebrei convertiti vissuti da duemila anni e dagli arabi immigrati e che in Israele la quantita’ di stirpe semita e’ del 5 % allora ci rendiamo conto che qualcosa di grosso NON QUADRA proprio !
    Antisemitismo ? Ah,ah,ah ! Da quali bocche ebraiche esce questa parola !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 3 mesi fa

      fino a un certo punto. Gli Arabi sono originari da Abramo e Hajar, quindi Ismaele. Gli ebrei da Abramo e Sarah, quindi Isacco. Sono cugini Semiti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lister 3 mesi fa

        Sempre Semiti, sono.
        Gli altri ebrei sono cazari e, quindi, Giapetiti.
        Ecco perché gli attuali giudei non vogliono sentir nominare la parola “razza” pur essendo, loro per primi, razzisti.
        Infatti ci tengono affinché siano ebrei i figli di madre ebrea.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. XD 3 mesi fa

          Eh già…io questa cosa della parte di madre non l’ho capita! Mah comunque dei fuori di testa!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. HERZOG 3 mesi fa

    Digitate:”Dima e’tornata a casa” I Perfidi Ebrei anche bambine di 12 anni mettono in Galera ,da questa genia di subumani ci si puo aspettare di tutto , il sito e’ Nena News

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. max tuanton 3 mesi fa

    Se digitate:” LETTERA 43 video ragazza palesinese” c’e’lei che provoca I 2 soldati ,e’stata coraggiosa !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. lister 3 mesi fa

    Ma, alla fine, quanto contano quei, pur coraggiosi, 4-5 attori firmatari della petizione al confronto con l’ammucchiata giudea di HollyJud(en)?
    Quelli firmeranno una controdichiarazione in cui ti diranno che è giusto mettere in galera chi tira le pietre o, peggio (!), dà due schiaffi alla soldataglia occupante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. atlas 3 mesi fa

    i giudei sono il peggio dell’umanità. Però, per esperienza personale, consiglio a non fidarsi mai degli arabi. Chi sono i wahhabiti salafiti che fanno la guerra alla Siria per conto dei giudei ? Maggior parte arabi. La figlia di Nemer Hammadi, il rappresentante per l’Olp a Roma, ha studiato in america; e mi fece cancellare su fb da un suo amico per un commento Nazional Socialista

    Rispondi Mi piace Non mi piace