Arrivano “Le Sardine” a Roma: per dare una svolta alla politica o per distrarre il pubblico?

di Luciano Lago

Nel contesto di una grande operazione mediatica arrivano a Roma le “sardine”, un movimento creato dal nulla per distrarre dai drammatici problemi del sistema Italia e dirottare il consenso crescente verso la destra populista in una forma di contestazione vaga e senza proposte.
Non è un caso che tutte le tv, i media e le grandi catene di comunicazione stiano corteggiando le “sardine”, persino in prof. Monti, l’uomo dei poteri finanziari, le ha apertamente sponsorizzate, lo stesso ha fatto la “Repubblica” di Scalfari e del gruppo De Benedetti, senza contare la benedizione dei referenti dell’Unione Europa.
Nessuna bandiera è ammessa all’interno delle loro manifestazioni, tranne quelle dell’Unione Europea, loro “le sardine” vogliono dare l’impressione di essere apartitiche ma hanno manifestato contro la destra sovranista e populista ed a favore delle oligarchie europee sempre e comunque. Uno strano caso di “apartitismo”.
Inoltre non si contano i tanti e le tante “Vip” che hanno già annunciato la loro presenza, da Alba Parietti, alla cantante Paola Turci, al politologo Cecchi Paone, persino la Pascale, la “fidanzata di Berlusconi” sembra voglia essere presente. Romano Prodi, l’ex premier e grande privatizzatore, ex Golman Sachs, ha voluto dare il suo messaggio personale di appoggio al movimento. D’altra parte uno o più fondatori del movimento, risulta che collaborano con la rivista fondata da Prodi, “Energia”.
Lui, Mattia Santori, cerca di negare e parla di “fake news” ma gli indizi sono piuttosto evidenti e non è un caso che gli sponsor del movimento sono tutti appartenenti a quell’area della sinistra globalista e filo finanziaria a cui appartengono Prodi e il prof. Monti.
Dalle “sardine” nessuna parola sull’annientamento dei diritti sociali che si sta verificando in Italia, da loro che sono in maggioranza giovani, ti aspetteresti una voce contro il precariato che obbliga tanti giovani italiani ad emigrare all’estero in cerca di un futuro che viene negato in Italia, invece niente, solo frasi generiche e slogan contro Salvini e i sovranisti. Tanto meno ti puoi aspettare dalle “sardine” una denuncia sulla spoliazione delle imprese nazionali ad opera delle multinazionali di rapina che si giovano delle privatizzazioni per poi delocalizzare fuori dall’Italia lasciando per strada migliaia di lavoratori.

Sardine a Bologna Promotori


Guarda la coincidenza, il movimento delle “sardine” è venuto fuori mentre in Italia si discuteva del MES e del meccanismo di regolamento europeo che, in realtà è un fondo privato di diritto lussemburghese che, in concreto, servirà a salvare le banche tedesche in crisi, attingendo al denaro pubblico di stati come l’Italia, saccheggiando il risparmio italiano e facendo aumentare le tasse e il debito del nostro paese.
Di questi problemi, di dominio finanziario delle oligarchie europee, le “sardine” non si sognano di parlare preferendo trincerarsi dietro una generica “lotta contro l’odio” e contro “i populismi”.
Il fondatore e presunto capo delle sardine, Mattia Santori, quando compare in TV, corteggiato come una star politica, sempre composto e con il suo sorriso scolpito in volto, ripete i consueti slogans ed evita qualsiasi domanda scomoda, trincerandosi dietro il “siamo contro il populismo e vogliamo contrastare la deriva leghista che l’Italia sta prendendo”, oppure affermando che “il nostro movimento è il segnale che c’è voglia di tornare a dire qualcosa”, dice con la sua aria da bravo ragazzo sempre sopra le righe.
Il qualcosa che vogliono dire è un messaggio simile a quello della Bonino e della Boldrini: più Europa e più mercati aperti.
A questo punto, dopo essere stati invitati da tutte le reti TV e dai grandi giornali, ci si può aspettare un invito anche da Papa Bergoglio , il quale, sempre sensibile ai problemi del cambio climatico, come della lotta ai sovranismi, non mancherà di dare la sua benedizione al Movimento delle “Sardine”.
In sostanza la manifestazione a Roma delle “sardine”, come ci si può aspettare, sarà una manifestazione in favore degli attuali centri di potere, promossa dall’establishment e voluta dalle stesse centrali che controllano il governo e il sistema dei grandi media. Niente di nuovo: dopo “i girotondi”, “il popolo viola” e i “5 stelle”, arriva l’ennesima operazione mediatica della sinistra globalista.

25 Commenti

  • pietro
    14 Dicembre 2019

    sono stravolto dallo sguardo intelligente che promana dai visi dei leader che vedo in fotografia, e va beh come ministri siamo passati dagli statisti ai contadini e ai cazzari, ci stanno bene pure questi al circo. pietro

  • Eugenio Orso
    14 Dicembre 2019

    Sardine = distrazione di massa.
    Vero.
    Le usano per distrarre dal famigerato mes, ultima trovata dei grandi usurai ebreo-globalisti, ma. come sappiamo “ce lo chiede l’Eiropa” …
    Questi piccoli figli di troia fanno dichiarazioni del seguente tenore:: “Siamo i partigiani del 2020, dobbiamo resistere. Non possiamo farci portare via la nostra Costituzione e la nostra Europa, che deve mettere al centro l’uomo”.[eurodeputato piddiota Pietro Bartolo dal palco delle Sardine in piazza San Giovanni a Roma]
    L’unione europoide che mette al centro l’uomo è come il piddì, in Italia, che “mette al centro il lavoro” … sì, ma per massacrare i lavoratori!
    Fin troppo chiaro di chi sono servi.
    Altrettanto chiaro che sono nostri nemici.

    Cari saluti

    Cari saluti

    • atlas
      16 Dicembre 2019

      in realtà questi sono una forza di reazione già preparata da tempo. Hai notato come si sono costituiti e mobilitati subito ? Una macchina militare efficiente. A forte braschi sono nemici, ma non sono cretini, hanno degli ottimi analisti (ottima intelligenza non certo nell’anima). Il tutto mi ricorda un pò Genova e il Governo Tambroni nel 1960. Noi pochi che siamo quì a commentare lo facciamo, a parte sed, solo per la Bandiera, ma sappiamo che viviamo in mezzo a un mare di merda umana

      https://it.sputniknews.com/italia/201912158414870-bomba-brindisi-foto-e-video-delle-fasi-di-disinnesco-in-54mila-rientrano-a-casa/?fbclid=IwAR13Fr5Opl-MGyUkeKUphH5LbA0RuIkyDK8pA62PPVUqDlqQhWgBkwepjEk

      non credo a nulla. Sono anni, solo gli ultimi 20, che si assiste a queste sceneggiate. Difficilmente si ha nota di come siano state scoperte queste ‘bombe’, da chi e perchè e in ogni parte delle regioni poi. Perchè prima non c’erano o non si ‘trovavano’ ? Sarò giudicato paranoico, ma per me si tratta solo di esercitazioni militari su sfollamenti di massa e non, per valutare tutte le casistiche e le complicazioni che possono sorgere da tali operazioni. Nulla di buono in vista per il popolino, nemmeno l’eurogendfor

      in tutte le grandi città ormai ci hanno gradatamente abituato a soldati in giro fra civili con pistola e manganello. E polizia, che a volte li dirige e a volte no, senza manganello…osservare bene

      • Eugenio Orso
        16 Dicembre 2019

        Credo anch’io che c’è pianificazione e organizzazione dietro le sardine (con dovizia di mezzi, visto chi le sostiene e le usa).
        Forse alcuni che manifestano sono anche pagati …
        La mia domanda è: le sardine sono di appoggio al piddì e al mes, oppure saranno un sostituto, in future lezioni pilotate, del piddì stesso?

        Cari saluti

  • Ava Adore
    15 Dicembre 2019

    Non bisogna farsi abbattere e avvilire da questi ragazzi invece di criticarli bisogna capirli ,sono Giovani magari pure precari e senza lavoro ma cosa volete pretendere da ragazzi simili , fanno bene vanno dove gli e’ garantita LA zuppa piu prelibata vanno dal padrone e lo cambiano a seconda Della zuppa piu o meno abbondante che gli viene garantita , De benedetti l’ebreo tira tutti I fili Della politica e dell’economia e’ LA prima tessera del PD PD che adesso governa , fanno bene ste sardine a stare attaccati alle braghe del padrone. Farebbero male invece a stare attacxati a quel rivenditore di aria fritta di Salvini un cialtrone mononeurone che a ferragosto vi ha mollati nella Cacca con un colpo di prestigio di una gravita’ unica ,ve l’ha piantato nell’anima quando eravate tutti in vacanza ,io piuttosto di votarlo faccio domanda di asilo in Congo belga da vedere almeno da quale orango imlestato discende LA Kyenge tra lei e Fiano l’ebreo non si sa chi sia peggio

    • Eugenio Orso
      15 Dicembre 2019

      Sei un troll di rete, pagato dal piddì e dai suoi padroni per disturbare malamente e provocare nei pochi dibattiti di controinformazione?
      Se così è, hai lo stesso padrone del piddì e delle sardine e noi sappiamo chi è ….
      Lasciando perdere il penoso salvini, assunto come pretesto dalle sardine global-finanziario-giudaiche e anche da te!

    • atlas
      15 Dicembre 2019

      sed, prenditela con me, ma non fare arrabbiare Eugenio che da quando commenta non l’ho mai letto maleducato o aggressivo con nessuno. Non oltrepassare i limiti della minima decenza, fammi un favore personale

      • Eugenio Orso
        15 Dicembre 2019

        Come dico sempre, siamo già in pochi,sempre di meno per ragioni anagrafiche, abbiamo spazi di discussione sempre più limitati e anche i pochi dibattiti veramente linberi sono disturbati ….
        La fine è vicina.

        Cari saluti

  • Niko Propolus
    15 Dicembre 2019

    Anche Salfino e ‘un altra faccia della stessa medaglia, per capirci della della stessa congrega ,,,,,solo ch dino ad adesso no si e’ palesato ma avverra’ piu avanti quando sara costretto a sostituire le 5 Merde al governo e cosi,’ faremo un altro giro e un altra orsa ad illuderci fino alla completa instaurazione del NWO.

  • atlas
    15 Dicembre 2019

    se scrive sed scrivo anch’io: MA DA DOVE NASCONO sempre questi cazzo di movimenti ? Di certo non da Napoli. O da Palermo. Che poi da noi vi sia chi li scimmiotta è ovvio, seguono ‘la moda’. Ai padani auguro, a quelli buoni (e ce ne sono), FATE PIAZZA PULITA al vostro interno di questa gentaglia ! NON INFETTATECI ! Liberatevi di tutti questi sinistri, stranieri illegali, giudei, zingari, negri…ritrovate i valori cristiani. Ma siete pochi, pochissimi

    per quanto mi riguarda fra qualche ora sarò quì https://www.facebook.com/events/737698076730495/

    nelle Due Sicilie il Fascismo ce l’abbiamo nel sangue ! La Famiglia patriarcale, i valori religiosi, la moralità, il pudore, la rettitudine. BASTA con quest’unione italiana che, come quella europea ci sta portando sempre più allo sfacelo, che non fa emergere la nostra civiltà e cultura positiva Mediterranea. Se oggi noi siamo senza orientamento è per colpa di quei massoni che da sempre instillano idee sovversive alla nostra gente. Macroregione subito ! Per iniziare

  • Santini
    15 Dicembre 2019

    Non ci credo ! Lei atlas e’ un giuda ! Una matahari digitale! Si mostri mostro ! Lei non CE la racconta giusta dice di essere un ex poliziotto finito poi in galera adesso fattosi apostata musulmano col nome Emanuele Reho Nome ebreo e Poi scrive di essere stato Guardia in Tunisia e che’ James bond le fa una Pippa , si mostri mostro ci faccia vedere la sua faccia da terzo mondo , scommetto che le spunta un becco da tucano tra gli occhi vade retro fariseo spia mandata del Ghetto ,monk aveva ragione ! Spia ! Se he torni in sinagoga rifiuto d’oriente che non e’ altro ! Si vergogni ( adoro dirlo ) ah ah ah !

    • Eugenio Orso
      15 Dicembre 2019

      Ricordo che il “tema” proposto sono le sardine, non Atlas!

      • atlas
        15 Dicembre 2019

        non gli dare importanza Eugenio. Una persona del tuo livello non si deve abbassare così. Solo io che sono abituato a frugare nella merda sin da quando ero in servizio mi ci posso sporcare le mani. Sono anni ormai che gli ho scritto di tutto, lo conosciamo tutti, io me ne ero accorto subito di che razza di personaggio sia. Però alla fine, tutto sommato a volte è anche simpatico e con la sua vena pittoresca vivacizza i commenti anche se alle volte è vero, può risultare di disturbo

        è uno che può scrivere così perchè non mi conosce, (e non può conoscermi), avesse passato lo 0,1% di quello che ho passato io si sarebbe suicidato

        non c’è nulla di veramente sostanzioso per la quale valga la pena impegnarsi e confrontarsi in lui Eugenio, credimi. Il buon Luciano non lo legge neppure. Oppure lo valuta come caso umanitario

        non ti adirare per cose inutili, buona Domenica e buone feste

  • amadeus
    15 Dicembre 2019

    Sardine= distrazione di massa dai reali problemi dell’Italia, segue la manovra del nuovo partito di renzi, quendo vedono che non funziona, ne tirano fuori un altro, se vedono che le sardine non distarggono come loro desiderano, già ne hanno un altro in archivio. Gente che opera in questo modo deve sparire dalla scena politica !

  • Glu
    15 Dicembre 2019

    Ada una cripto sardina ci mancava, il movimento degli Inutili e l’unica cosa che trasmettono è una profonda e totale tristezza.

    • atlas
      15 Dicembre 2019

      ci penso io

      sono rientrato in servizio apposta per lui. E visto che gli piace tanto l’america mi chiamo webcop

  • Santini
    15 Dicembre 2019

    Ostia Orso ! ma cosa le salta in mente ! Io Del PD ma lei orso mi perde dei colpi ma non capisce l’ironia ? Ah Beh allora glielo dico forte e chiaro Cosa vuole star li a disquisire e spendere parole sulle sardine gia’ si qualificano da sole col Nome da rincoglioniti che si son dati ,mi sembra pure di aver visto il loro leader , e’ un ragazzo giovane con un leggero strabismo di venere da Donna che dalle mie parti senza tanti eufemismi chiamerebbero ” facia da cojon” mi sembrerebbe di sparare sulla crocerossa a parlare male di sti ragazzi manipolati da chissa’ chi , a proposito orso venga da freeanimals sta facendo faville il suo blog e’ successo qualcosa di incomprensibile in un giorno ha 20 volte moltiplicato le utenze , cosa dice Orso lei che e’ un vecchio del Web e’ possibile

  • Ava Adore
    15 Dicembre 2019

    Lei atlas appena mi assento un attimo subito a darmi addosso carogna ! ero andato a fare un bagnetto detox nelle mangrovie di “bussolengo” neanche il tempo di fare un bagnetto e subito me lo vuole infilare , lei atlas non perde l’occasione se ne approfitta giuda! ,lei si che e’ un vero troll io perlomeno cerca di dare a sti ragazzi che capitano per control formations dei video e dei libri intelligenti lei ci da gli squalor gli skiantos bombolo ,,si vergogni atlas alias Emanuele reho giudeo ! Vorrei ricordare a Orso che Fino a poco tempo fa mai e poi mai Le si sentiva dire qualcosa sugli ebrei ,solo dopo le mie estenuanti improvvisate per cercarvi di mettere al corrente allora si e’ convinto anche lei sull’infamita del potere giudaico digitate a tal proposito ” ida magli il potere ebraico ” LA mitica Ida che Dio l’abbia in Gloria

  • MDA
    15 Dicembre 2019

    interviste alle sardine: insegnanti, professionisti, ingegneri.
    Insomma gente col culo al caldo, w l’europa, w l’immigrazione, w il mercato, w la globalizzazione.
    Non sposteranno un voto uno

  • Sandro
    16 Dicembre 2019

    Sardine, agglomerati “spontanei” di bipedi? Mah!

    A parte le “sardine”, ci sono uomini dello spettacolo, intellettuali, personaggi popolari ed altri, presenti quasi giornalmente in alcune trasmissioni televisive, che pur non essendo omosessuali si dichiarano come tali. Il motivo di questa selezione studiata a tavolino, può essere sintetizzato esaurientemente, ma solo in parte, digitando: “Eric Zemmour: la femminizzazione della società e la rivoluzione in arrivo.”

    E’ da notare anche che, curiosamente, nella società europea composta quasi essenzialmente da persone di carnagione bianca (mai dire razza bianca! Le razze esistono solo nella nostra Costituzione) non di rado alcune problematiche del momento vengono presentate e argomentate da soggetti di colore o da omosessuali evidenti e, se non, dichiarati. Così anche capi di Stato vengono scelti tra persone di colore. Ministri della repubblica italiana sono stati scelti in persone di colore. Niente di male, naturalmente, ma permettetemi di dire che se si lancia un dado con 5 lati uguali ed uno solo diverso, viene spontaneo dubitare sulla genuinità dell’azione se al primo lancio esce ciò che statisticamente non ci si aspettava. Dunque ………

    Questa lunga premessa, per dire che se nelle “sardine” in qualche occasione si sono “casualmente” avvicendati come esponenti del movimento (?!) un omosessuale non evidente ma che ha fatto del tutto perché lo si possa identificare senza dichiararsi -”…..ero in compagnia de mio ragazzo”; una persona di colore, per di più donna – rende meglio, vista l’attuale tendenza – ed un comune giovane che pur tenendo “banco” rappresentava una minoranza rispetto ai primi due, beh, penso che ce ne voglia prima che si possa credere che le sardine si siano agglomerate spontaneamente, come dicono.

  • Kaius
    16 Dicembre 2019

    In parole povere siamo rappresentati da feccia malata di mente,depravata oltre il diabolico,senza dignità,onore e rispetto per se stessa e per chi l ha messa al mondo che si spaccia per recchione,quando l l’omofilia é una vergognosa malattia,un immonda perversione e un un’abominevole e degenerato crimine contro natura al pari della pedofilia e della necrofilia.
    Se qualcuno dice che è un omofilo merita la pena di morte perché si rispecchia in quella mostruosità perversa e malata che tanto nuoce all umanità.
    Non vedo l ora che vengono quelli che si spacciano per pedofili,zoofili o incestuosi ,tutto in nome del “progresso”(ma quale poi?pure le bestie sanno che il maschio va con la femmina)satanico anti umanista

  • Kaius
    16 Dicembre 2019

    Se io fossi nato negro e qualcuno mi paragonasse a un omofilo o a qualsiasi mostro malato di mente contro natura,solo per il colore della mia pelle come minimo gli pianterei 3 kg di piombo nel cervello.

    • Ava Adore
      16 Dicembre 2019

      Ma kaius lei parte da una condizione che con Adolfo non si presenterebbe e cioe’ che il negro con Adolfo LA germania LA vedrebbe solo in cartolina cosi come col Duce I’ll Negro l’italia LA vedrebbe solo sui depliant, ormai LA diga e’ venuta giu’ e non ci so puo ‘ piu far niente

  • Giovan
    16 Dicembre 2019

    Ho 40 anni e un giorno mi accorsi di una cosa: che sparare merda sugli altri non fa altro che tornarti indietro.
    Ma non a caso, bensi la tua stessa merda. Beffardo il destino pensai!..
    Poi il ragionamento si estese e capì che andava considerata una ulteriore spiegazione: e se già da prima ero quella merda?
    La mente si ribella, dice col cazzo! Ma qualcosa è cambiato.. Sei cresciuto, hai tolto un velo. Non torni più indietro.
    Quando provo schifo per comportamenti umani che vedo non perdo più di tanto tempo nel giudicare loro ma penso a me, che voglio essere sempre meglio e voglio usare le mie forze per la mia causa!

  • Kaius
    16 Dicembre 2019

    Ava le dighe della natura,della ragione,del buon senso e quindi anche della buona costumanza non cadranno mai perché non possono cadere.
    E poi non parliamo di dighe ma di limiti,confini che non si possono superare altrimenti si ricade del perverso abominio contro natura e si diventa dei mostri malati come queste maledettissima feccia.

Inserisci un Commento

*

code