Arriva la resa dei conti in Siria ? Qualche cosa sta per accadere…..


Veicoli blindati delle forze armate russe, sotto la copertura di elicotteri, stanno monitorando la situazione nella zona di contatto con le forze americane nel nord-est della Siria.

A tal proposito, nel nuovo reportage di “Russian Spring” della SAR.
Il percorso di movimento del convoglio di truppe russe è passato lungo una zona di dieci chilometri in direzione di Ain-Jiser e ritorno.

Durante la pattuglia, i militari russi hanno ispezionato dieci insediamenti e hanno anche verificato due punti della presenza illegale delle forze della Coalizione internazionale “antiterrorismo” guidata dagli Stati Uniti nella regione

Video ello spiegamento militare russo nel nord della Siria

La Russia ha schierato 15 navi e sottomarini tra la Siria e Cipro


La Russia ha inviato un gran numero di navi da guerra sulle coste della Siria e di Cipro per esercitazioni militari nel Mar Mediterraneo.

Come riportato sabato dal portale web russo Avia.Pro , sulla base dei dati dei servizi di monitoraggio, la Marina russa ha dispiegato circa 15 navi da guerra e sottomarini militari nella parte orientale del Mediterraneo, la maggior parte dei quali nelle vicinanze di Siria.

” Questa è la prima volta che una formazione militare così ampia è stata vista in questa regione, il che solleva sospetti sull’eventuale partecipazione della Russia a un’operazione militare speciale contro gruppi estremisti in Siria ” , hanno detto i media.

Dislocazione della flotta russa davanti alle coste siriane

La pubblicazione condivideva anche una foto di 15 navi e sottomarini russi posizionati tra Cipro e Siria, insieme ad alcune navi nel nord dell’Egitto e un’altra nella parte centrale del Mediterraneo.

I media russi, allo stesso modo, hanno fatto eco a un rapporto del canale Telegram ‘ Hunter’s Notes ‘ – che monitora l’aviazione e la marina russa -, che riportava l’avvicinamento della petroliera Akademik Pashin della flotta russa del nord, oltre ad altre cinque navi militari e tre sottomarini verso le coste del suddetto paese arabo.
In questi giorni l’esercito siriano e le sue forze alleate hanno intensificato i loro attacchi nella provincia di Idlib, l’ultima roccaforte dei terroristi nel nord-ovest del Paese.

i russe in Siria


Il potenziamento navale russo avviene anche in periodi di forte tensione tra Turchia, da un lato, e Grecia e Cipro, dall’altro, che si battono per i diritti marittimi e le risorse energetiche nel Mediterraneo orientale.

Fonti: Rusvesma – Hispan Tv

Traduzione e sintesi : L.Lago – S.Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM