Armi biologiche del Pentagono che sono state create dagli Stati Uniti d’America

Mentre monta la campagna USA di accuse contro la Cina per la diffusione del Covid-19, senza prove che il virus sia stato originato a Whuan piuttosto che in altro luogo, Washington mantiene lo stretto riserbo e segretezza sulle attività che i suoi laboratori biologici militari, sotto la direzione del Pentagono, svolgono nei vari paesi dove sono stati installati (23 paesi in totale), in particolare in Georgia, in Ucraina e in vari altri paesi del mondo. Tutti i programmi che si svolgono in questi laboratori sono classificati come Top Secret e sono al di fuori di qualsiasi controllo internazionale.
Da notare che gli USA accusano la Cina di “scarsa trasparenza”.
Riportiamo di seguito la prima parte di un rapporto pubblicato dalla rivista USA Veterans Today dove viene esaminata e documentata l’attività di questi laboratori.

Introduzione
Questo devastante articolo del 2018 che ha provocato un giro di vite dell’FBI e fornisce il backgound di come la ricerca del 2017 finanziata da USAID / CIA presso l’Università della Carolina del Nord, usando il virus del pipistrello a ferro di cavallo di Wuhan, potrebbe essere finita con il centrarsi sugli Stati Uniti in un orribile “ritorno di fiamma” “O una trama intenzionale del Deep State contro gli Stati Uniti.
Tutto è iniziato con Project Clear Vision, che è delineato di seguito. Gli studi legati a questo sono stati ripuliti e pubblicati da accademici e scienziati “on the make” che anche i soldi della CIA hanno spento il loro senso comune e l’etica professionale, se tali valori esistono ancora.
Dilyana Gaytandzhieva è una giornalista investigativa bulgara e corrispondente del Medio Oriente. Negli ultimi due anni ha pubblicato una serie di rapporti rivelati sul traffico di armi .
L’anno scorso è stata messa sotto pressione dall’agenzia di sicurezza nazionale bulgara ed è stata licenziata dal suo lavoro nel quotidiano bulgaro Trud Daily senza spiegazioni. Nonostante ciò, Dilyana continua le sue indagini. Il suo rapporto attuale fornisce una panoramica delle intense attività del Pentagono nello sviluppo di armi biologiche.
Twitter / @ dgaytandzhieva
L’esercito americano produce regolarmente virus, batteri e tossine mortali in diretta violazione della Convenzione delle Nazioni Unite sul divieto delle armi biologiche. Centinaia di migliaia di persone inconsapevoli sono sistematicamente esposte ad agenti patogeni pericolosi e altre malattie incurabili.
Gli scienziati della guerra biologica che usano la copertura diplomatica testano i virus artificiali nei bio-laboratori del Pentagono in 25 paesi in tutto il mondo. Questi bio-laboratori statunitensi sono finanziati dalla Defense Threat Reduction Agency (DTRA) nell’ambito di un programma militare da 2,1 miliardi di dollari – Cooperative Biological Engagement Program (CBEP), e si trovano in paesi dell’ex Unione Sovietica come Georgia e Ucraina, Medio Oriente, Sud-est asiatico e Africa.
The Lugar Center, Repubblica della Georgia

Mappa dei laboratori bio-militari USA

Clicca per vedere l’immagine a grandezza naturale
L’esercito americano è stato inviato alla base aerea militare di Vaziani, a 17 km dal bio-laboratorio del Pentagono presso il Centro Lugar.

Distanza Laboratorio Bio da base militare USA


La Georgia è un banco di prova per le armi biologiche
Il Lugar Center è il laboratorio biologico del Pentagono in Georgia. Si trova a soli 17 km dalla base aerea militare statunitense Vaziani nella capitale Tbilisi. Compiti del programma militare sono quelli della sezione biologica dell’US Army Medical Research Unit-Georgia (USAMRU-G) insieme ad appaltatori privati. Il laboratorio di livello 3 di bio-sicurezza è accessibile solo ai cittadini statunitensi con autorizzazione di sicurezza . A loro è concessa l’immunità diplomatica ai sensi dell’Accordo USA-Georgia del 2002 sulla cooperazione nella difesa.
L’accordo USA-Georgia attribuisce lo status diplomatico al personale militare e civile statunitense (compresi i veicoli diplomatici), che lavorano al programma del Pentagono in Georgia.

Le informazioni ottenute dal registro dei contratti federali degli Stati Uniti chiariscono alcune delle attività militari presso il Centro Lugar – tra cui la ricerca sui bioagenti (antrace, tularemia) e le malattie virali (ad esempio la febbre emorragica della Crimea-Congo) e la raccolta di campioni biologici per esperimenti futuri.

Laboratorio biologico militare USA in Georgia

Gli appaltatori del Pentagono producono agenti biologici sotto copertura diplomatica

La Defence Threat Reduction Agency (DTRA) ha esternalizzato gran parte del lavoro nell’ambito del programma militare a società private, che non sono ritenute responsabili nei confronti del Congresso e che possono operare più liberamente e muoversi nello stato di diritto.

Anche il personale civile americano che svolge lavori presso il Centro Lugar ha ricevuto l’immunità diplomatica, sebbene non siano diplomatici. Pertanto, le società private possono svolgere lavoro, sotto copertura diplomatica, per il governo degli Stati Uniti senza essere sotto il diretto controllo dello stato ospitante – in questo caso la Repubblica di Georgia. Questa pratica viene spesso utilizzata dalla CIA per fornire copertura ai suoi agenti.
Tre aziende private americane lavorano nel bio-laboratorio americano di Tbilisi – CH2M Hill, Battelle e Metabiota. Oltre al Pentagono, questi appaltatori privati ​​svolgono ricerche biologiche per la CIA e varie altre agenzie governative.

CH2M Hill ha ottenuto $ 341,5 milioni di contratti DTRA nell’ambito del programma del Pentagono per i bio-laboratori in Georgia, Uganda, Tanzania, Iraq, Afghanistan, Sud-est asiatico. La metà di questa somma ($ 161,1 milioni ), assegnata al Centro Lugar, con il contratto georgiano.

Secondo CH2M Hill, la compagnia americana ha messo in sicurezza agenti biologici e ha assunto ex scienziati della biosfera presso il Lugar Center. Questi sono scienziati che stanno lavorando per un’altra società americana coinvolta nel programma militare in Georgia – Battelle Memorial Institute.

Battelle come subappaltatore da 59 milioni di dollari presso il Lugar Center ha una vasta esperienza nella ricerca sui bio-agenti, poiché la società ha già lavorato al programma statunitense sulle bio-armi sotto 11 precedenti contratti con l’esercito americano (1952-1966).
Fonte: attività dell’esercito americano negli Stati Uniti, programmi di guerra biologica, vol. II, 1977, pag. 82

La compagnia privata svolge lavori per i bio-laboratori DTRA del Pentagono in Afghanistan , Armenia, Georgia, Uganda, Tanzania, Iraq, Afghanistan e Vietnam . Battelle conduce ricerca, sviluppo, test e valutazione utilizzando sia sostanze chimiche altamente tossiche che agenti biologici altamente patogeni per una vasta gamma di agenzie governative statunitensi . Ha ricevuto circa 2 miliardi di dollari di contratti federali in totale e si colloca al 23 ° posto nella classifica dei primi 100 appaltatori del governo americano.

Il progetto CIA-Battelle Clear Vision

Project Clear Vision (1997 e 2000), un’indagine congiunta della CIA e del Battelle Memorial Institute, nell’ambito di un contratto assegnato dall’Agenzia, ha ricostruito e testato un proiettile di antrace dell’era sovietica per testarne le caratteristiche di diffusione.

L’obiettivo dichiarato del progetto era di valutare le caratteristiche di disseminazione dei bombardieri da parte dei bio-agenti.
L’operazione clandestina della CIA-Battelle è stata omessa dalle dichiarazioni della Convenzione sulle armi biologiche degli Stati Uniti presentate alle Nazioni Unite.
Esperimenti top secret

Battelle ha gestito un laboratorio bio top secret (National Biodefense Analysis and Countermeasures Center – NBACC) a Fort Detrick, nel Maryland, con un contratto del Dipartimento della Sicurezza Nazionale (DHS ) degli Stati Uniti per l’ultimo decennio. La società ha ottenuto un contratto federale da $ 344,4 milioni ( 2006-2016 ) e un altro contratto da $ 17,3 milioni (2015-2026) da DHS.
Tra gli esperimenti segreti, eseguiti da Battelle presso NBACC, vi sono: Valutazione della tecnologia di diffusione delle polveri ; Valutazione del pericolo rappresentato dalle tossine aerosol e valutazione della virulenza di B. Pseudomallei (meliodosi) in funzione della particella aerosol nei primati non umani. La melioidosi ha il potenziale per essere sviluppata come un’arma biologica, quindi è classificata come categoria B. Agente di bioterrorismo . B. Pseudomallei è stato studiato dagli Stati Uniti come potenziale arma biologica in passato.
Oltre agli esperimenti militari presso il Lugar Center in Georgia, Battelle ha già prodotto agenti di bioterrorismo presso il laboratorio top secret NBACC di livello 4 di biosicurezza a Fort Detrick negli Stati Uniti. Una presentazione NBACC elenca 16 priorità di ricerca per il laboratorio .

Tra questi, caratterizzare i patogeni classici, emergenti e geneticamente modificati per il loro potenziale di BTA (agente di minaccia biologica); valutare la natura dell’induzione non tradizionale, nuova e non endemica della malattia da potenziale BTA e ampliare la capacità di test di aerosol-sfida per i primati non umani.
Biolab del Pentagono nell’epicentro della crisi dell’Ebola

La società americana Metabiota Inc. ha ottenuto $ 18,4 milioni di contratti federali nell’ambito del programma DTRA del Pentagono in Georgia e Ucraina per servizi di consulenza scientifica e tecnica.
I servizi di Metabiota includono ricerca globale sulle minacce biologiche sul campo, scoperta di agenti patogeni, risposta alle epidemie e studi clinici.

Metabiota Inc. era stata incaricata dal Pentagono di eseguire lavori per DTRA prima e durante la crisi dell’Ebola in Africa occidentale e gli erano stati assegnati 3,1 milioni di dollari (2012-2015) per lavori in Sierra Leone – uno dei paesi dell’epicentro dell’epidemia di Ebola .
Metabiota ha lavorato a un progetto del Pentagono nell’epicentro della crisi dell’Ebola, dove sono situati tre biolab statunitensi.
Le bio-armi del Pentagono

Un rapporto del 17 luglio 2014, redatto dal Consorzio della febbre emorragica virale, ha accusato Metabiota Inc. di non aver rispettato un accordo esistente su come riportare i risultati dei test e di bypassare gli scienziati della Sierra Leone che vi lavorano.

Funzionari USA inaugurano il laboratorio biologico militare

Il rapporto ha anche sollevato la possibilità che Metabiota stesse coltivando le cellule del sangue in laboratorio, qualcosa che il rapporto ha detto essere pericoloso, oltre a diagnosticare erroneamente pazienti sani. Tutte queste accuse furono respinte da Metabiota.

In alto nella foto: 2011, The Lugar Center,  Andrew C. Weber  (a destra) – Vice Segretario alla Difesa USA (2009-2014), Vice Coordinatore DoD USA per Ebola Response (2014-2015), è attualmente un dipendente Metabiota (l’appaltatore statunitense) .

Altri esperimenti sono stati compiuti nei laboratori in Georgia utilizzando insetti che possono trasmettere agenti patogeni alle persone.
Tutto questo è documentato nell’articolo sottostante.
https://www.veteranstoday.com/2020/04/18/the-pentagon-bio-weapons/

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 Commenti

  • Teoclimeno
    19 Aprile 2020

    Per maggiore completezza dell’informazione segnalo che, nella mappa dei laboratori bio-militari USA, non è riportato quello di Sigonella, di cui ne accennavo brevemente in un commento di qualche giorno fa. Per il resto, solo quelli che hanno le fette di salame sugli occhi non vedono quello che sta accadendo sotto i loro occhi.

  • MDA
    19 Aprile 2020

    La cina non ha riportato danni da covid19.
    il pil cinese è atteso a +2,5% a fine 2020.
    Contro il -4,5% atteso in usa, -7,5% germania, -8% francia, -10,5% spagna, -12% italia., -2,1% russia, -17% iran
    Questi i fatti.

  • Sandro
    19 Aprile 2020

    Giocano con i virus a “schicchera” o “battimuro”. Li fanno nascere con 2, 3, o 4 zampe, manca solo che gli facciano suonare il violino, e poi dicono che è in studio, ancora, ANCORA!, la cura per il cancro. Non solo, ma danno addosso a chi umilmente ha salvato e sta salvando la vita a persone, da questo “inafferrabile” flagello. Cura non concessa, per non dire impedita, dallo Stato. Un nostro “luminare” sostenne, un paio di anni fa, dopo aver dedicato una intera vita alla soluzione del problema, che occorrono, per la cura al cancro, ancora da 10 a 30 anni; poi sparì. 30 anni fa, invece, un altro “luminare”, Luc Montagnier , “scopritore” in società dell’HIV, sostenne che per la preparazione del relativo vaccino sarebbero occorsi da 5 a 10 anni. Poi anche lui sparì, e fece bene. Il tutto mi fa ricordare quella scenetta da scompisciarsi del grande Totò in cui diceva: “Ma mi faccino il piacere!!”
    Ah dimenticavo, raccomando quelli che sono soliti pensar cose strane, che comunque il “corona” è naturale……………..che sia tale.

  • MDA
    19 Aprile 2020

    russia sale al 10°posto nei contagiati.
    Turchia 8° a un soffio dal 7°posto cinese.
    9°iran
    LA CINA HA DICHIARATO GUERRA AL MONDO INTERO.

  • MDA
    19 Aprile 2020

    germania 1° con 88mila ricoverati.
    spagna 3° con 77mila
    usa 4i con 67 mila
    iran 5° con 47mila
    italia6à con 44mila

  • eusebio
    19 Aprile 2020

    Quando i russi hanno liberato la Crimea per impedire alla NATO di piazzare la sua flotta a Sebastopoli hanno ritrovato interi container di materiale biologico di varia natura raccolto da uno dei laboratori USA attivi in Ucraina, e le opposizioni anti-Maydan hanno chiesto informazioni al governo sulla natura di questi laboratori del Pentagono su suolo ucraino, sottintendendo che potrebbero avere diffuso il coronavirus oltre ad altre malattie, per indebolire la Russia attraverso i trasferimenti di persone attraverso il confine..
    Gli anglosionisti hanno attaccato la Cina in vari modi, prima con l’insurrezione degli islamisti uiguri nello Xinjiang, i quali sono stati pure usati in Siria contro il governo di Assad alleato a Russia e Cina, poi hanno suscitato un’altra rivolta islamista in Birmania per preparare l’invasione islamica di massa di questo paese buddista affine alla Cina sul piano linguistico e culturale da dove passano i terminal petroliferi che dalla costa birmana portano in Cina, poi hanno provocato una ridicola rivoluzione colorata ad Hong Kong, e visto che nemmeno questo ha abbattuto il regime cinese probabilmente hanno rilasciato il virus a Wuhan, ma gli ha detto male, il virus è stato contenuto mentre è scappato in occidente dove i sistemi sanitari privatizzati hanno fatto cilecca provocando un’ecatombe.
    E ora l’occidente liberista potrà tornare verso il controllo pubblico dell’economia, mentre la Cina si prenderà l’Indopacifico, la Russia l’Ucraina e l’Asse sciita potrà regolare i conti con l’entità sionista.

    • atlas
      19 Aprile 2020

      quelli che definisci ‘islamisti’ in realtà sono giudeizzati, salafiti e wahhabiti, quindi nemici dell’Islam

    • Mardunolbo
      20 Aprile 2020

      ottima sintesi, Eusebio, che raccoglie una speranza che auspico grandemente !

Inserisci un Commento

*

code