Arcivescovo Atallah Hanna: Musulmani, cristiani difendano insieme Gerusalemme


Il capo della Chiesa greco-ortodossa a Gerusalemme, l’arcivescovo Atallah Hanna, ha salutato martedì la vittoria dei palestinesi nella battaglia per difendere Gerusalemme e i luoghi santi, ha riferito Rai al Youm .

“Durante un tour intorno e all’interno della moschea di Al Aqsa abbiamo incontrato campioni che non accettano di arrendersi allo status quo”, ha detto.

Ha aggiunto: “Questi eroi insistono nell’affrontare il progetto sionista e le oscure politiche di occupazione che li prendono di mira: musulmani e cristiani”.
L’arcivescovo ha sottolineato che questi “eroi stanno difendendo l’intera comunità mentre si oppongono all’occupazione israeliana, al colonialismo, all’oppressione e alla dittatura”.

Vescovo di Gerusalemme

Hanna, che ha subito molte molestie e pressioni israeliane a causa del suo nazionalismo, ha detto che i gerosolimitani hanno un messaggio al mondo che stanno difendendo l’eredità e la storia della città santa.

Nota: Pochi giorni prima Atallah Hanna aveva dichiarato: “Gerusalemme è presa di mira in tutto, e nulla è escluso da questo. Così come vengono prese di mira le santità e le dotazioni islamiche, così sono sotto attacco anche le nostre dotazioni cristiane e santità” ed aveva aggiunto: “Gerusalemme è il nostro orizzonte più sacro. Noi cristiani non siamo neutrali riguardo alla questione palestinese, siamo con i perseguitati ed i martiri della Palestina”.

Fonte: Middle East Monitor

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 15:00h, 14 Maggio Rispondi

    I cristiani oggi, in tutta la Palestina, compresa la parte occupata stabilmente dagli ebrei, sono poco più di duecentomila e hanno un peso demografico ridotto, oltre che un peso politico molto relativo.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 03:05h, 15 Maggio Rispondi

      il papa da Roma che dice ?

  • antonio
    Inserito alle 17:39h, 14 Maggio Rispondi

    bravo gli israeliani sono lì come ospiti, se si comportan bene, se vogliono fare i padroni meglio che tralochino in Australia

    • Eugenio Orso
      Inserito alle 22:13h, 14 Maggio Rispondi

      Una volta c’era l’idea di mandare gli ebrei in Africa,siccome si pensava che andassero daccordo con i neri …

      Cari saluti

  • silvia
    Inserito alle 09:59h, 16 Maggio Rispondi

    Veramente i cristiani sono perseguitati soprattutto dai musulmani

    • Giorgio
      Inserito alle 10:47h, 16 Maggio Rispondi

      Più che dai musulmani …. dalle bande salafite create e dirette dagli anglo sionisti …..

  • antonio
    Inserito alle 10:42h, 16 Maggio Rispondi

    ma l’ argentino videlista nulla dice e benedice il dollaro

  • Niko
    Inserito alle 07:55h, 18 Maggio Rispondi

    Il problema non e’ di tipo religioso, ma si usa la religione per “fare gruppo” e sterminare gli altri, Cosi’ come e’ toccato in passato farne le spese agli indiani d’America che non si volevano convertire al cristianesimo , ecc. ecc. ecc…. e via di seguito.

Inserisci un Commento