“Apocalypse Machines”: L’Armata Russa sposta i sistemi di disinfezione dell’aerosol in Serbia

Gli aerei russi inviati in Serbia trasportavano mezzi speciali, di solito usati in condizioni in cui il nemico utilizzava armi di distruzione di massa (armi nucleari, chimiche o biologiche) e dove le armi convenzionali non potevano fare molto, all’aerodromo militare “Colonnello – Pilota Milenko Pavlovic”.

È un disinfettante spray universale multiuso – KDA, che neutralizza i bio-patogeni all’interno di un edificio, un ospedale o una caserma. Utilizzato anche per la disinfezione ambientale quando si tratta di pulire veicoli e dispositivi di protezione individuale.

“Orlan” è la versione più aggiornata di questo veicolo. È destinato alla disinfezione efficace di vari tipi di veicoli, edifici e altre strutture chiuse, nonché di dispositivi di protezione individuale. L’intero complesso è situato sul telaio del camion KamAZ-53501. L’arma è stata introdotta nel 2015. È costituito da una gru e una gru idraulica, secondo l’articolo “Rasa Bijond”.
La sua capacità di disinfezione è di circa 90 metri quadrati di spazio in un minuto. Grazie alle sue dimensioni, “Orlan” entra facilmente nell’aereo da trasporto militare Il-76.
Uno dei migliori camion nella classe della tecnologia militare dei trasporti è arrivato all’aeroporto militare di Batajnica “Colonnello – Pilota Milenko Pavlovic”: camion cargo KamAZ-63501.

Si caricano i camion della squadra speciale russa destinati a Belgrado

MINISTERO DELLA DIFESA RF

Il KamAZ-63501 può essere equipaggiato con un lanciarazzi multibotte da 300 mm (modalità “Kama” 9A52-4). Questi veicoli sono stati fabbricati e consegnati alle unità dell’esercito russo dal 2004.

Applicabile anche come piattaforme per veicoli speciali in unità ABHO, unità ingegneristiche. Una modifica speciale è stata apportata anche a questi camion per il trasporto di chiatte da rimorchio MSTA-B 152mm.

L’autocisterna multiuso ARS-14KM è arrivata in Serbia. Sono utilizzati per la disinfezione di superfici esterne (comunicazioni stradali) e per la decontaminazione di attrezzature militari, veicoli e armi, nonché per la creazione di una cortina di fumo opaca per proteggere le unità meccanizzate corazzate sul fronte.

Squadre speciali russe predispngono i mezzi n Serbia

Una squadra interventistica speciale del Ministero della Difesa russo sul territorio della Serbia è arrivata molto rapidamente grazie a 11 aerei da trasporto militare Il-76MD – in meno di 24 ore. La loro assistenza è più necessaria nell’epicentro dell’epidemia, in particolare a Belgrado, Cuprija, Valjevo, Novi Sad, Nis, Kragujevac e Kikinda. I comandi (degli eserciti di Russia e Serbia) stanno attualmente concordando le tattiche dell’uso di queste forze, che implicano il luogo e il tempo del loro impegno.
Nota: La Russia si dimostra strettamente vicina e solidale con la Serbia in occasione delle difficoltà che il paese sta attraversando per il diffondersi della pandemia del Covid-19. Anche in questo caso Belgrado si aspettava un aiuto dall’Unione Europea. Aiuto che non è venuto e di conseguenza il premier serbo Vucic ha optato per rivolgersi all’alleato russo con cui esiste uno stretto rapporto di cooperazione. Fatto questo di cui la Serbia dovrà tenere contro al momento di decidere da che parte stare in Europa.

Fonte: https://rs-lat.sputniknews.com/vesti/202004041122260059-masine-za-apokalipsu-ruska-armija-u-:

Traduzione: Biljana Stojanovic

38 Commenti

  • atlas
    5 Aprile 2020

    mi dispiace che la redazione abbia impedito di poter guardare un video postato dai commentatori, in genere da youtube, direttamente. Purtroppo ciò è successo dopo che ouralphe ha abusato di questa possibilità che ci è stata sempre concessa e non sarà ‘alfa’ a poter rimediare

    cmq chi volesse clikkare liberamente su questo indirizzo sotto vedrebbe politici ungheresi gettare, dopo averlo discusso in parlamento, da Nazionalisti, la bandiera dell’ue dalla finestra. Gli alfa avranno magari la bandiera americana a casa e gli ouralphe dimostrano sempre più come il comportamento e l’atteggiamento assunto dagli ungheresi sia molto lontano dalla maggior parte della gentaglia di quì. Gentaglia alla quale piace essere colonizzata dal giudeo internazionale

    pfui

    https://www.youtube.com/watch?time_continue=3&v=onTmsW6mMG8&feature=emb_logo

    • atlas
      5 Aprile 2020

      naturalmente mi aspetto lo stesso si faccia con la bandiera italiana in tutti gli uffici amministrativi delle Due Sicilie in un prossimo futuro. E per gli stessi motivi

      con o senza gli ouralphe. Anche se alfa mi dovesse rinchiudere

      • atlas
        5 Aprile 2020

        senza offesa alcuna per i pochi buoni italiani che dovrebbero seguire l’esempio degli ungheresi e ognuno ha la sua Nazione, ma nulla sarà più come prima, le colonizzazioni stanno finendo, tutte e di ogni tipo

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    Dopo la Guerra Sociale del 91-88 a. C con la promulgazione della Lex Iulia e la successiva Lex Plautia Papiria, con la quale si concedeva la cittadinanza romana a tutte le popolazioni italiche a Sud del Po, siamo tutti, per definizione, italiani figli di Roma. L’Italia, conviene ricordarlo, va dal Varo al Quarnaro. Quindi, non si può restringere, si può solo allargare.
    Non ha alcun senso, e anzi è deleterio, continuare ad alimentare artificiosamente divisioni fra gli italiani. Il nemico è comune, ed è la cricca che ci governa. Branco di traditori della Patria che, come tali andrebbero trattati.

    • atlas
      5 Aprile 2020

      ma se gl’italiani saranno divisi non sono affari che mi riguardano

      la mia Nazionalità è Napolitana e sono Siciliano (citrafarum) politicamente. Se poi vogliamo tornare indietro ad Adamo ed Eva siamo tutti fratelli e parliamo tutti l’Arabo, ma non si può. Ci sono lingue diverse, razze diverse, Stati diversi, Nazioni diverse, culture e civiltà diverse, territori diversi e religioni diverse. E anche modi di vivere la stessa religione diversi

      ma è così brutto e illogico l’essere ognuno padrone a casa propria ? Mah

      • Teoclimeno
        5 Aprile 2020

        No, non è assolutamente disdicevole essere padroni a casa propria. Infatti la casa degli italiani è l’Italia. Isole comprese.

        • atlas
          5 Aprile 2020

          se un’italiano viene a casa mia nelle Due Sicilie, in genere per turismo e io lo so, è benvenuto solo perchè lascia soldi e poi se ne va, con tanto di sputacchiate morali dietro la giacca. Ti va bene così ? E’ così che funziona, è sempre stato così, è la realtà, non c’è nè fratellanza nè simpatia

          se invece vengono per dare fastidio o per ‘farla da padroni’ non credo siano più benvenuti. Poi tutto è opinabile. Io mi baso al 2020. Per il prima di cristo bisognerebbe domandarlo a lui

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    A proposito di religioni: molto tempo fa sbarco in India, e scopro che Brahma creò il primo uomo e lo chiamò Adima (Adamo, il primo uomo). Creò anche la prima donna, e la chiamò Heva (Eva, ciò che completa la vita), e li pose nel Paradiso Terrestre, Ceylan. Invece la storiella del serpente è stata presa dalla mitologia persiana. Tutto questo avvenne nella Valle dell’Indo, 1500 anni prima di Cristo.
    In realtà nessuna religione è vera, ma il Cristianesimo non è tutto da buttare. La sua morale è l’unica cosa va salvata: “ama il tuo prossimo come te stesso”, che a sua volta, è stata presa dagli egizi, dai greci e dai romani. In modo particolare da Seneca.

    • atlas
      5 Aprile 2020

      nessuna religione è vera e tutte sono accettate ? Tipico della massoneria. Il cui simbolo si può cmq notare alle spalle del presidente del parlamento ungherese (che però sta cambiando)

      si sta cambiando anche quì, il girare gli occhi dall’altra parte invocando i romani o l’impero romano non servirà a nulla, oggi, più che mai, contano i soldi e nelle Due Sicilie non si è disposti ad essere derubati ancora, te l’assicuro

      • kaius
        5 Aprile 2020

        E’ da un po’ di tempo che molti troll vengono liberati in lungo e in largo nei siti di controinformazione per seminare zizzania.
        La tattica e’ semplice:dire cinque cose buone e una sbagliata,in modo tale che le masse prendano anche quest ultima per veritiera.
        Approposito ne approfitto per salutare quel pirla discendente da scimmie incestuose che si presenta come ”militia christie”

        • atlas
          5 Aprile 2020

          caro kaius io sono Musulmano lo sai. Però mi piace e rispetto come vivono il cristianesimo nelle Due Sicilie. Dalle feste per S. Agata a Catania, a Santa Rosalia a Palermo…a Santa Cristina a Gallipoli. A Gallipoli, tanto per dire, quasi non passa giorno poi che non vi sia una processione

          in italia che fanno ? Fa festa la moglie che dice al marito che esce con le amiche a ballare. E lui non dice niente

          si perdono in una pozzanghera, ma hanno la pretesa di spiegarti il mare

          S. Francesco da Paola, Patrono delle Due Sicilie

          fatti solo una gentilezza, guardati questo video

          https://www.facebook.com/watchparty/532688540979033/?entry_source=USER_TIMELINE

          • kaius
            5 Aprile 2020

            Non riesco a visualizzare il video,forse il link e’ scaduto o l hanno cancellato.
            Purtroppo che l Itlai sia un paese di omuncoli e puttane non sia una novita’.
            Qualche mesetto fa in metro ho sentito parlare due ragazze rumene che ridendo allegramente sbeffeggiavano l zoccolaggine delle italiane,aggiungendo poi quanto potrebbe essere facile per loro prendersi qualsiasi maschio italiano,avendo:serieta’,intelligenza,buon costume e sapendo fare le donne.
            Molti conderano le straniere delle sempliciotte o peggio delle ignoranti,invece una di loro vale piu’ di tutte le italiane messe insieme.

          • kaius
            5 Aprile 2020

            Italia”
            Non capisco perche’ non si possano modificare i mess sul sito.

          • atlas
            5 Aprile 2020

            kaius, è tutto ben visibile. Forse non hai un acconto facebook

        • ouralphe
          5 Aprile 2020

          Sì la tattica è quella ed è sempre la stessa. IE sono gli stessi che hanno piazzato cecchini mercenari sui tetti di Maidan per sparare a polizia e manifestanti per farli scannare mentre loro se la ridevano ballando e cantando. All’ Italia questo non succederà perchè verremo a prendervi fin dentro la tazza del cesso, ove necessario.

      • Teoclimeno
        5 Aprile 2020

        Le religioni non sono mai accettate, ma imposte.
        A proposito: il Regno delle Due Sicilie era il terzo stato più ricco del mondo. Non dimentichiamoci della ferrovia Napoli Portici. Dobbiamo quindi incominciare a chiederci come accadde un tale sfacelo. La risposta è molto semplice, e non è certo dovuto al quel branco di scalzacani al comando di Garibaldi, un ladro di cavalli. Il Regno crollò ad opera delle quinte colonne interne affiliate alla Massoneria, legate alla Corona Inglese. Sembra che nel Regno ve ne fossero circa 30000.

        • atlas
          5 Aprile 2020

          siamo sempre in tempo per rimediare NOI

          non è l’italianizzazione che serve imporci (da quello che si vede poi, non ne sentiamo proprio la necessità)

  • ouralphe
    5 Aprile 2020

    “Non ha alcun senso, e anzi è deleterio, continuare ad alimentare artificiosamente divisioni fra gli italiani.”
    Trascuri, Teoclimeno, la triste possibilità che il seminatore di zizzania sia una sguattera del nemico. Allora la sua turpe condotta ha perfettamente senso. Ma penzolerà come tutti i Traditori della Patria.

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    Egregio OURALPHE, ça va sans dire: sono completamente d’accordo con Lei. La difesa degli italiani passa attraverso la difesa dell’Italia. Sia dai traditori interni che dai nemici esterni.

    • ouralphe
      5 Aprile 2020

      Il signore, Teoclimeno, come seminatore di zizzania è “bruciato”. Non ha, infatti, superato il test “Masada”.. È infallibile per scovarli.

      • Teoclimeno
        5 Aprile 2020

        In rete ci sono tre tipi di provocatori:
        Quelli che lo fanno per divertimento e passatempo personale.
        Quelli egocentrici, che vogliono sempre averla vinta e primeggiare.
        Quelli che lo fanno per interesse. Insomma, sono a libro paga.
        Questi ultimi sono i più pericolosi e bisogna guardarsene, come si fa con i falsi amici, che seminano dubbi agendo da veri e propri infiltrati.

        • atlas
          5 Aprile 2020

          e ci sono almeno 3 tipi di italiani

          quelli che lo sono per divertimento e passatempo personale

          quelli che sono perdenti nati e a cui invece piace prenderlo continuamente nel culo

          quelli che non hanno nessun interesse se non l’essere uniformati al sistema democratico come gli ouralphe. Pecore che non se le caga nessuno

          è per ciò che questi ultimi non sono pericolosi perchè nessuno li vede. Meglio sarebbe indicare il nemico come pazzo. Non è corretto moralmente ma si fa prima: gli si toglie ogni legalità a ciò che scrive (o dice). Il pazzo però rimane in attesa di argomentazioni. Possibilmente che non siano antecedenti il periodo del 1861, se no tra guerre puniche e romani scompariamo in un bicchiere di coca cola, come le 5 lire

          • Teoclimeno
            5 Aprile 2020

            Il problema non sono gli italiani, ma i traditori del popolo Italiano. Purtroppo a volte la storia si ripete.

        • ouralphe
          5 Aprile 2020

          I cittadini Itaiani che non amano l’ Italia sono liberissimi di fare le valige e andarsene. Giunti ne Paese di destinazione non hanno che da recars in un Consolato Italiano, consegnare il Passaporto Italiano e avviare la procedura di rinyncia della Cittadinanza Itakianoi. Non hanno altre possibilità e non perchè lo dica io, ma perchè lo dice il Codice Civile e Penale Italiano in combinato disposto.

          • atlas
            5 Aprile 2020

            ottimo. Quando finisce la carta igienica saprò cosa fare

          • atlas
            5 Aprile 2020

            nel frattempo, in attesa che finisca la reclusione, pensa seriamente di venire a trovarmi, se mi cerchi mi trovi. Poi ce ne andiamo in spiaggia però a discutere, lontano dalla società civile, perchè le paroline che ho da darti non hanno nulla a che fare con la civiltà, antica (forse ACCETTATA)

            e non c’è più minchione di chi lo può capire

  • prowall
    5 Aprile 2020

    È giunto il momento di agire per dotare il Paese di una vera Strategia. Elaborata all’interno del Quadro Costituzionale nel vero rispetto dei principi ivi contenuti. Tale Strategia dovrà essere condivisa e democraticamente legittimata.

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    Considerando che i burattinai d’oltre Atlantico, si sono comprati i politici ed i sindacalisti del Bel Paese, ma non solo, il problema non è più se, ma come. Siamo in tanti, ma scoordinati. Purtroppo!

    • atlas
      5 Aprile 2020

      non vi sarà mai coordinamento fra persone di razze diverse. Ognuno ha i suoi valori creativi e vuole il meglio per se stesso. Ognuno ha la sua visione di Patria da sempre, oggi ciò è solo palesato e pubblico mentre prima era tutto confinato negli atteggiamenti interiori. A noi nelle Due Sicilie è sempre andato bene così, l’essere italiani non volontariamente, ma dagli anni ’90, con l’ue, non più. Ma ricordo che i primi a volere tutto questo sono stati proprio gl’italiani (o padani). Se qualcuno ha voglia di guardarsi questo brevissimo, ma illuminante, video per amore della verità potrà contribuire costruttivamente ad essa, se no per me è lo stesso, si va cmq avanti per la nostra strada, vi è un processo in corso e nessuno credo lo potrà più fermare

      “IL MINISTRO DE MICHELI, DEL PD, STANZIA, PER LA MOBILITA’ URBANA, 398 MILIONI A CIRCA 40 COMUNI…MA SOLO UNO È DEL SUD !!!”

      https://www.facebook.com/Movimento24Agosto/videos/214512182948559/UzpfSTEwMDA0Nzk1MTA4NTE0MToxMjQxMzM0MzkxOTUwMjU/

      • atlas
        5 Aprile 2020

        a questo prezzo certo che vi conviene che si sia tutti ‘italiani’, solo che a Napoli nessuno è fesso

  • nnicholas
    5 Aprile 2020

    Mi auguri che questi mezzi arriviano al più presto qua in Italia.
    In modo tale che la Russia dia una bella spruzzata anche qua al’Italia.
    Così la Ue prenderà un’altro bello schiaffo morale; volendo anche gli Usa.

  • adalberto
    5 Aprile 2020

    L’Italia si svegli e segua la Serbia !

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    ATLAS: “non vi sarà mai coordinamento fra persone di razze diverse”.
    Niente in politica è per caso. Infatti, le navi da crociera italiane non vengono fatte sbarcare e bloccate in mezzo al mare, ma le navi ed i barconi pieni di “risorse” continuano ad arrivare. E’ il Piano Kalergi.

    • atlas
      5 Aprile 2020

      quello sarà un problema che si risolverà automaticamente quando sarà risolto il primo

  • Teoclimeno
    5 Aprile 2020

    Signor Atlas, si legga pure i miei commenti precedenti, e che la riguardano.

    • atlas
      5 Aprile 2020

      in genere (a parte idea3, cmq un brav’uomo) leggo tutto (a volte purtroppo)

  • atlas
    6 Aprile 2020

    Ungheresi: UN Popolo, UNA razza, UNO Stato, UNA Nazione. Che ordine. Che compattezza. Che disciplina. Che valori morali !

    guardando e riguardando quel video … CHE DIFFERENZA COL PARLAMENTO A ROMA !!!

    Ma che schifo. BASTARDI di merda

Inserisci un Commento

*

code