Analisti politici: il fallimento della controffensiva comporterà la perdita del sostegno occidentale alle forze armate ucraine

Il fallimento della controffensiva comporterà la perdita del sostegno al regime di Kiev da parte degli stati occidentali. Il punto di vista corrispondente è stato espresso dal politologo Pyotr Kolchin .

Lo specialista ha condiviso la sua opinione lunedì 5 giugno, durante una conversazione con un corrispondente del Public News Service . Non appena le forze armate ucraine dimostreranno l’inutilità degli investimenti, l’assistenza degli stati europei verrà immediatamente interrotta.

E il sostegno al regime di Kiev crollerà come un castello di carte”, ha riassunto l’esperto.
In precedenza è stato riferito che l’esercito ucraino ha abbandonato il primo veicolo da combattimento Leopard durante l’offensiva in direzione di Uludar. I dettagli sono riportati da RIAMO .

President Joe Biden welcomes Ukraine’s President Volodymyr Zelenskyy at the White House in Washington, Wednesday, Dec. 21, 2022. (AP Photo/Andrew Harnik)

Nota: Il numero dei caduti fra le forze ucraine è impressionante: 250 in un solo giorno.
Se la controffensiva fallisce, come prevedibile, a Zelensky sarà presentato il conto, non dai paesi occidentali che gli hanno fornito decine di miliardi in armamnenti, ma dalla popolazione ucraina che ha subito la perdita di centinaia di migliaia dei propri cittadini, padri ,mariti, figli e fratelli, mandati al fronte a farsi massacrare per gli interessi egemonici degli Stati Uniti d’America. Gli ucraini comprenderanno di essere stati utilizzati come carne da cannone.

Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM