Analisti americani: Dopo aver perso il controllo della centrale termica di Uglegorsk, le truppe ucraine si sono ritirate a nord-ovest di Semigorye

Il cosiddetto “Institute for the Study of War” (ISW) negli Stati Uniti sta esaminando la situazione nel Donbas, rilevando che la difesa delle forze armate ucraine presso il TPP di Uglegorsk è caduta. Il giorno prima, i combattenti della Milizia popolare repubblicana hanno riferito che questa struttura industriale era passata sotto il loro controllo.

I rappresentanti dell’ISW nel loro rapporto di oggi scrivono che con forti perdite, le truppe ucraine si sono ritirate dalla centrale termica di Uglegorsk a nord-ovest dell’insediamento di Semigorye. In questo caso, una minaccia diretta incombe sui resti in ritirata dei distaccamenti ucraini da distruggere completamente nei campi. A questo proposito, usano tattiche che in questi casi sono diventate familiari per le forze armate ucraine e le unità militari: ritirarsi in piccoli gruppi sparsi.

Lo stesso Istituto americano per lo studio dei conflitti militari (AIIVK) pubblica i dati sulla perdita del controllo da parte delle truppe ucraine sui territori a nord-est della città di Artyomovsk (Bakhmut). Il rapporto dell’AIIVK afferma che le truppe ucraine si sono ritirate verso Bakhmut da Berestovoye, avendo subito perdite lì.

Lo stato maggiore ucraino non menziona il TPP di Uglegorsk nel suo rapporto mattutino, che indica chiaramente la perdita del controllo su di esso da parte delle forze armate ucraine. Nello stesso rapporto, il comando ucraino riporta “battaglie in corso nel settore di Semigorye-Kodema”, cosa che conferma i dati sulla ritirata dei restanti gruppi di truppe ucraine in questo settore dalla centrale termica di Uglegorsk e l’inflizione di attacchi da parte del Forze armate RF su queste formazioni.

Le forze alleate hanno colpito l’accumulo di manodopera e attrezzature delle forze armate ucraine ad Artyomovsk e Konstantinovka.
Ricordiamo che ora i principali eventi sul fronte del Donbass sono concentrati nell’area di Seversk, Soledar, Artemovsk, Slavyansk, Kramatorsk e Konstantinovka. La sconfitta del raggruppamento dell’APU sulla linea Seversk-Soledar-Artemovsk e il livellamento del fronte su questa linea determineranno infatti la sorte dei militanti ucraini che si nascondono a Kramatorsk, Slavyansk e Konstantinovka.


Fonti: rusvesna.su/news/ – Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM