Analista militare russo: l’Iran potrebbe rendere inabitabile Israele


Un esperto di scienza militare russa afferma che i missili iraniani saranno in grado di rendere inabitabili tutti i territori occupati dal regime israeliano.

In un’intervista con la stazione televisiva russa in lingua araba RT ( Russia Today ), il vicepresidente dell’Accademia russa di scienze dei missili e dell’artiglieria, il capitano di primo grado dell’esercito russo Konstantin Sivkov, ha evidenziato giovedì le capacità missilistiche dell’Iran e ha affermato che il Paese persiano è una delle potenze avanzate al mondo in campo militare ed è tra i quattro principali produttori di sistemi missilistici, insieme a Russia, Cina e Stati Uniti.

Interrogato sulla possibilità di una guerra tra l’Iran e il regime sionista, Sivkov ha affermato che è improbabile che Israele, nonostante abbia immagazzinato da 200 a 400 testate nucleari, inizi una guerra contro l’Iran.
Dopo aver evidenziato l’elevata capacità dei missili iraniani che è stata resa pubblica da diversi rapporti, secondo l’esperto, oltre a quando sono stati sparati missili contro le basi statunitensi in Iraq nel 2020 , ha ricordato che l’Iran dispone di missili e armi convenzionali a medio raggio altamente precise da prendere di mira gli obiettivi nemici con certezza di colpirli.

Ha aggiunto che “Israele non è in grado di contrastare questi missili”, poiché non ha sistemi di difesa aerea o sistemi di difesa antimissile in grado di intercettare questi missili. “Di conseguenza, l’attacco missilistico iraniano ai reattori e ai siti nucleari israeliani renderà inabitabile il piccolo territorio [occupato] da Israele”, ha sottolineato.

Analista russo K. Sivkov

Nel frattempo, l’ Iran ha le sue strutture sotterranee che “non possono essere penetrate nemmeno con bombe nucleari”, quindi l’operazione militare israeliana non avrà risultati positivi, anche con il sostegno dell’aviazione americana , ha sottolineato. L’analista risulta esperto nelle scienze dei missili e dell’artiglieria.

Nonostante abbia subito pesanti sanzioni da parte degli Stati Uniti e di altri paesi occidentali negli ultimi 40 anni, l’Iran ha ottenuto grandi risultati in diversi campi, compreso quello militare, ma chiarisce che la sua capacità militare non rappresenta una minaccia per altri paesi, poiché la sua dottrina di difesa è basata sulla deterrenza.

Avverte inoltre le autorità israeliane che l’inizio di una guerra contro la Repubblica islamica potrebbe far precipitare la fine del regime di occupazione, la principale fonte di insicurezza e instabilità nella regione dell’Asia occidentale.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Nessun commento

Inserisci un Commento