Ambasciatore russo: La decisione degli Stati Uniti di fornire armi a Kiev pone fine al destino dell’Ucraina

La decisione della parte americana di continuare a fornire armi al regime di Kiev mette effettivamente fine al destino dell’Ucraina, ha affermato l’ambasciatore russo a Washington Anatoly Antonov.
Gli Stati Uniti hanno fatto una scelta a favore della guerra, l’America “si è schierata dalla parte del male e ha sostenuto il fascismo”, ha detto Antonov, riferisce il fatto quotidiano .

Questa scelta è stata fatta anche a favore del complesso militare-industriale “avido e insaziabile” degli Stati Uniti, per cui l’amministrazione americana “sacrifica la vita della gente comune”, ha sottolineato.

I politici statunitensi “stanno effettivamente mettendo fine al destino di un intero Stato, che viene utilizzato come ariete contro la Russia”, ha detto il diplomatico. L’ambasciatore ha osservato che l’aiuto degli Stati Uniti “non salverà” il presidente ucraino Vladimir Zelenskyj, le nuove armi saranno distrutte, “i compiti e gli obiettivi dell’operazione nel Distretto Militare Nord saranno raggiunti”.

Ambasciatore russo a Washington

Ricordiamo che Biden ha firmato un pacchetto di leggi dirette, tra le altre cose, all’assistenza militare all’Ucraina. Il Pentagono ha riferito che le forniture includevano missili antiaerei RIM-7 e missili intercettori AIM-9M, veicoli da combattimento della fanteria Bradley, munizioni per sistemi di difesa aerea portatili Stinger, proiettili per HIMARS MLRS, munizioni di artiglieria da 155 mm, missili per TOW e missili Sistemi anticarro Javelin.

Nota: Alcune delle armi fornite all’Ucraina, come i missili a lungo ragio ATACMS, sono stati già forniti segretamente all’Ucraina in Marzo e vengono utilizzati dalle forze ucraine per colpire obiettivi civili ed industriali in profondità nel territorio russo. Queste armi rappresentano una minaccia alla sicurezza della Russia. Evidente che il gioco di Washington di dichiarare una cosa e fare poi un’altra segretamente causerà gravi conseguenze.

Fonti: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

8 commenti su “Ambasciatore russo: La decisione degli Stati Uniti di fornire armi a Kiev pone fine al destino dell’Ucraina

  1. “Evidente che il gioco di Washington di dichiarare una cosa e fare poi un’altra segretamente causerà gravi conseguenze”.
    Gorbaciov, Gorbaciov… Che hai fatto? Possibile che nessuno in Russia te lo abbia mai spiegato?

  2. Il doppiogioco americano e la loro repellente doppia faccia ebraico nazista ha raggiunto vette inaudite. Fate bene russi a schiaccuarli senza pietà, nessuna trattativa con questi falsi e maligni. Vanno epurati ed eradicati come parassiti ed erbacce. Dice bene Antonov, se la Russia vuole la pace , lo stato ucraino tutto dovrà essere schiacciato e riconquistato. Nessuno spazio a trattative come la divisione tra le due Koree.

  3. I falsoni padroni dell’occidente continuano con la serie dei vecchi trucchi ………………….. che, appunto, sono vecchi, forse funzionavano nel settecento e ottocento, oggi sono fossili, vetusti che non servono a vincere …………. Le guerre le perdono alla grande ! essi che credevano di comprare tutto con i dollari ………. anch’essi sono ridimensionati, e al capolinea. Penso che oramai l’angoscia, il disappunto, la frustrazione li corroda ……. uno può essere idiota, ma quando tutte le sue iniziative vanno a rotoli ……………………… qualche dubbio nella sua povera testa di casio affiora……………………..

  4. Miliardi di dollari sottratti ai contribuenti americani, sempre più impoveriti, e agli altri popoli del mondo, non salveranno gli USA e i suoi sgherri da una sconfitta epocale ! Forza RUSSIA !

  5. Bastardi! In questo modo causeranno l’inutile morte di ulteriore centinaia di migliaia di ucraini, ma non se ne rendono conto? Non capiscono che la Russia non può essere sconfitta, è in guerra per la sua stessa esistenza. Ingenui e stupidi ucraini, sacrificati unicamente per prolungare l’agonia degli USA, uno stato in decadenza morale, militare ed economica. Un popolo senza storia, non hanno mai avuto niente da insegnare a nessuno, nati sui cadaveri degli indiani autoctoni, vissuti di furti e stragi in ogni angolo del mondo e destinati a morire violentemente, così come sono nati.

  6. A che serve esprimere il nostro sdegno sulla condotta ripugnante degli americani? A niente ,gli americani sono così, lo sono sempre stati la loro breve storia parla da sola, d’altronde non sono forse nati dal peggio dell’Europa? Tutti quelli che da noi venivano rifiutati ,hanno preso una nave e se ne sono andati là. Il risultato è quello che vediamo ogni giorno. Come ,giustamente diceva il grande Giorgio Gaber,” gli americani ,sono il popolo più stupido che ci sia”. E anche il più malvagi e insopportabili ,aggiungerei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM