All’improvviso, l’Occidente non può più i “rovesciare i regimi “

di Andre Vltchek .

In precedenza, questo veniva fatto regolarmente e funzionava: l’Occidente identificava un paese come nemico, scatenava la sua propaganda professionale contro tale regime, quindi somministrava una serie di sanzioni, affamando e uccidendo bambini, anziani e altri gruppi vulnerabili. Se il paese non crollava in pochi mesi o anni, sarebbero iniziati i bombardamenti. E la nazione, totalmente scossa, nel dolore e nell’impotenza, finicva per crollare come un castello di carte, una volta sbarcati i primi stivali della NATO.

Tali scenari sono stati ripetuti più volte dalla ex Jugoslavia all’Iraq.

Ma all’improvviso è successo qualcosa di importante. Questa terrificante anarchia, questo caos si è fermato; il meccanismo viene ostacolato.

L’Occidente continua a usare la stessa tattica, cerca di terrorizzare paesi indipendenti, spaventare la gente, rovesciare quelli che definisce “regimi”, ma il suo potere mostruosamente distruttivo è diventato improvvisamente inefficace.

L’Occidente colpisce e la nazione attaccata trema, grida, versa sangue, ma si rialza in piedi, orgogliosamente eretta.

*
Quello che stiamo vivendo è un grande momento nella storia umana. L’imperialismo non è stato ancora sconfitto, ma perde la sua presa globale di potere sul mondo.

Ora dobbiamo capire chiaramente “perché” per poter continuare la nostra lotta, con ancora più determinazione, con ancora più efficienza.

Prima di tutto, ora sappiamo che l’Occidente (gli USA in testa) non può combattere. Può spendere miliardi di dollari in “difesa”, può costruire bombe nucleari, “missili intelligenti” e aerei da guerra strategici. Ma è troppo codardo, troppo viziato per rischiare la vita dei suoi soldati. Uccide da comando remoto (droni) o usando mercenari regionali. Ogni volta che diventa evidente la necessità della presenza delle sue truppe (stivali sul terreno), entra in blocco psicologico..

In secondo luogo, l’Occidente è totalmente inorridito dal fatto che ora ci sono due paesi superpotenti – Cina e Russia – che non vogliono abbandonare i loro alleati. Washington e Londra stanno facendo del loro meglio per diffamare la Russia e intimidire la Cina. La Russia è continuamente provocata dalla nuova e bizzarra propaganda, basi militari ai suoi confini, sanzioni e invenzioni dei mass media che la ritraggono come il cattivo in tutte le circostanze immaginabili. La Cina è stata provocata in modo pratico e folle, “su tutti i fronti” – da Taiwan, Hong Kong, Tibet e dalla famosa ” questione uigura ” per il commercio.

Viene applicata qualsiasi strategia che possa indebolire questi due paesi. Tuttavia Russia e Cina non collassano. Non si arrendono. E non rinunciano ad aiutare i loro amici. Invece, costruiscono grandi ferrovie in Africa e in Asia, educano le persone di quasi tutti i paesi poveri e disperati e supportano quei paesi che sono terrorizzati dal Nord America e dall’Europa.

In terzo luogo, tutti i paesi del mondo sono ora chiaramente consapevoli di cosa accadrebbe loro se si arrendessero e venissero “liberati” dall’impero occidentale. Iraq, Honduras, Indonesia, Libia e Afghanistan sono gli esempi “migliori”. Sottomettendosi in Occidente, i paesi possono solo aspettarsi miseria, collasso assoluto ed estrazione spietata delle proprie risorse. Il paese più povero dell’Asia – Afghanistan – è completamente crollato sotto l’occupazione della NATO.

I cittadini iraniani e venezuelani conoscono molto bene la sofferenza e il dolore delle popolazioni afghane e irachene. Non si arrendono, perché non importa quanto sia dura la loro vita sotto le sanzioni e il terrore amministrati dall’Occidente, sanno bene che le cose potrebbero andare peggio, molto peggio, se i loro paesi fossero occupati e governato dai pazzi infiltrati nelle elite di potere a Washington e Londra.

E tutti conoscono il destino delle persone che vivono in Palestina o sulle alture del Golan, luoghi che sono stati invasi dal più stretto alleato dell’Occidente in Medio Oriente, Israele.
Naturalmente, ci sono altri motivi per cui l’Occidente non può mettere in ginocchio i suoi avversari.

Uno di questi è che rimane il più difficile. Russia, Cuba, Cina, Corea del Nord (RPDC), Iran, Siria e Venezuela non fuggiranno dal campo di battaglia. Sono le nazioni più determinate al mondo. Sono questi paesi che hanno già perso migliaia, milioni e persino decine di milioni di abitanti nella lotta contro l’imperialismo e il colonialismo occidentali.

Russia Cina esercitazioni militari

Se seguiamo da vicino gli ultimi attacchi dall’Occidente, lo scenario è patetico, quasi grottesco: anche Washington e spesso l’UE fanno grandi sforzi; colpiscono, spendono miliardi di dollari usando mercenari locali (o li chiamano “opposizione locale”), poi si ritirano rapidamente dopo una miserabile ma attesa sconfitta. Finora il Venezuela è sopravvissuto. La Siria è sopravvissuta. L’Iran è sopravvissuto. La Cina combatte contro orribili sovversioni sponsorizzate dall’Occidente, ma sopravvive con orgoglio. La Russia si sta alzando.

Questo è un momento straordinario nella storia dell’umanità. Per la prima volta, l’imperialismo occidentale non è solo sconfitto, ma è anche completamente smascherato e umiliato. Molti lo deridono adesso, apertamente.

Ma non dovremmo ancora rallegrarci. Dovremmo capire cosa sta succedendo e perché, e quindi continuare a combattere. Ci sono molte battaglie che ci aspettano. Ma siamo sulla buona strada.

Ci provano. Sappiamo come combattere. Sappiamo come vincere. Abbiamo di aver già combattuto il totalitarismo occidentale in molte delle sue forme. Sappiamo cos’è la libertà. La loro “libertà” non è la nostra libertà. Ciò che chiamano “democrazia” non è il modo in cui vogliamo che il nostro popolo regni e sia governato. Lasciali andare; noi, il nostro popolo, non la vogliamo la vostra democrazia!

Non possono invertire i nostri sistemi, perché sono proprio quelli che sentiamo come nostri sistemi! Ordinamenti che vogliamo, che la nostra gente vuole; sistemi per i quali siamo pronti a combattere e morire!

Andre Vltchek

Fonte: Reseau International.net

Traduzione: Luciano Lago

Fonte: Improvvisamente l’Occidente non riesce a rovesciare i “regimi”

Traduzione di reti internazionali

6 Commenti

  • atlas
    25 Agosto 2019

    uno dei pochi articoli in cui condivido parola per parola

  • Eugenio Orso
    25 Agosto 2019

    Articolo entusiastico, con un fondo di verità, ma troppo ottimistico.
    Naturalmente io vorrei la sconfitta dell’asse del male finanz-globalista-giudaica in tutto il mondo e, in particolare, in Europa, ma mi rendo conto della forza del nemico, che se anche perde colpi, rispetto alla Russia, quandto a sistemi d’arma avanzati e tecnologie militari, ha ancora una forza immensa e riesce, se più a provocare a colpo sicuro “cambi di governo”, nei paesi ribelli, a devastarli e a fare danni immensi.
    Pensiamo al Venezuela assediato, dove il recente tentativo di colpo di stato del traditore Juan Guaidó è fallito …
    Il Venezuela è un paese colpito dall’arma usa delle “sanzioni economiche”, impoverito e costantemente sotto minaccia, nonostante l’appoggio russo e cinese.
    Pensimo alla Siria, dove il legittimo governo appoggiato dai russi sta vincendo contro i terroristi e mercenari dell’asse del male che lo hanno invaso.
    La Siria è anocor oggi, dal lontano 2011, un paese in guerra che ha avuto immani distruzioni, mezzo milione di morti, milioni di feriti e masse enormi di profughi interni ed esterni, in cui ci sono ancora territori dove scorazzano terroristi e basi dell’asse del male, usa e turcoidi in particolare.
    Pensiamo all’Ucraina, in Europa, eccetera, eccetera …
    La strada per la liberazione definitiva temo che sarà ancora lunga e costellata di enormi lutti, se non porterà a un confronto nucleare.
    Inoltre, è chiaro che a meno di miracoli, come una improvvisa vittoria politica dei russi sull’asse del male, un paese come l’Italia, occupato e saldamente in mano ai finanz-globalisti-giudaici è ormai finito, dominato dai collaborazionisti e pricvo di opposizione interna …

    Cari saluti

  • Sandro
    25 Agosto 2019

    Se si osservano gli andamenti naturali della maggior parte delle epidemie che hanno devastato l’umanità, possiamo costatare, in queste, il quasi medesimo incedere: Un inizio più o meno rapido, un picco e, a seguire, un lento ma inesorabile decadimento (importante; con o senza l’utilizzo dei vaccini.) La pandemia che ha avuto origine nei paesi d’oltre oceano chiamata “democrazia” (quella D.O.C.) i cui nativi risultano “portatori sani” (espressione del grande Giorgio Gaber) , imposta in altre culture*, ha procurato devastazioni nonché milioni di morti e indigenti tutt’ora vaganti, nelle genti di altre terre.

    Così dicasi come il banale raffreddore, innocuo agli invasori delle Americhe, ha procurato gravi sofferenze e decessi agli indigeni delle terre occupate. Per quanto detto, è pur vero che l’articolo in questione anche a me sembra un po’ troppo ottimistico, ma vero è, non di meno, e questo mi rende meno preoccupato, che la storia, anche quella delle epidemie, ineluttabilmente si ripete.

    A convalida di quanto detto, aggiungo un aneddoto storico riguardante
    un grande Uomo: “Mentre usciva dal tempio, uno degli apostoli gli disse: “Maestro, guarda che pietre e che costruzioni!” Gesù gli rispose: “Vedi queste grandi costruzioni? (democrazia D.O.C. n.d.r.) Non sarà lasciata pietra su pietra che non verrà distrutta”

    *attraverso anche vaccini sperimentati in Hiroshima e Nagasaki.

  • Max Dewa
    25 Agosto 2019

    Auguri ragazzi spero di non tornare piu altrimenti c’e’ da and are in galera e’ veramente uno Strazio vedervi messi cosi digitate” Florence worst scam video” I polizziotti che se Ne stanno a ravanarsi I coglioni a questa maniera e’ LA pietra tombale LA fine di tutto ,ora si comprende come sia potuta avvenire un invasions biblica simile , dare stipendi a dei mangiapane a tradimento scansafatiche in Divisa e’ una vergogna, allora meglio I Fascisti almeno con loro si farebbe pulizia davvero , vedere le vostre piu belle citta’ rovinate da sti marocchini tunisini algerini e altre canaglie di esseri provenienti dalle civilta’piu pulciose del pianeta ,ahi ahi ahi ! Come siete finiti in basso !!!!!

  • michele
    25 Agosto 2019

    max dewa
    che ci fai qua????ci sono milioni di siti internet allineati……come giornali e tivvù……
    resta lettore e spettatore di questi e vivi inconsapevolmente ignorante e avvelenato dai nemici fabbricati dal sistema allineato che tu segui come atto di fede!

    • atlas
      26 Agosto 2019

      scrive sempre così, che se ne va, ma sta sempre quà. E’ evidente che non è sposato

      il miglior disprezzo è la noncuranza, rispondergli sarebbe perdere il tempo per abbronzarsi in spiaggia o dell’ascoltare buona musica. Anche la visione di produzioni cinematografiche con donne nude concorrono a un sincero benessere dello spirito più che interloquire con lui

Inserisci un Commento

*

code