Allarmismo climatico: una corsa verso la fame e il disastro programmato  per favorire gli interessi delle élite

placeholder

I propagandisti dell’allarme climatico minacciano di interrompere le filiere che assicurano le scorte di cibo per causa del suo “collegamento al riscaldamento globale” – Il fondatore di Greenpeace Patrick Moore ha condannato gli attivisti per la più grande atrocità nella storia della civiltà umana. Beh, chi l’avrebbe mai detto…
Il Global Warming è una bufala e una frode assoluta”. Sono le parole di Patrick Moore: non un “negazionista” qualsiasi, bensì il co-fondatore di Greenpeace, ed ex-presidente di Greenpeace Canada. È una intervista di fuoco, quella rilasciata da Moore a Breitbart. Di cui ovviamente non sentirete parlare sui (tele)giornaloni italiani, ma che si inserisce in un dibattito altrettanto infuocato che va avanti da mesi oltreoceano.
Paura e Senso di Colpa

“La paura è sempre stata usata nella storia per controllare la mente della gente, e i portafogli. E quella della catastrofe climatica è una pura e semplice campagna di paura: paura e senso di colpa. Ti spaventi per il fatto che stai uccidendo i tuoi bambini perché li porti in giro in un SUV che emette anidride carbonica, e ti senti in colpa per questo. Non ci sono altre motivazioni per questa campagna, se non queste due”.
Scienziati cooptati e corrotti

Gli scienziati sono cooptati e corrotti da politici e burocrati impegnati nel portare avanti la narrativa del clima che cambia, in modo da centralizzare a livello politico potere e controllo”.

“Le società ‘verdi’ fanno parassitismo dei soldi dei contribuenti attraverso regolamentazioni a loro favorevoli, e sussidi giustificati esclusivamente alla luce delle minacce collegate alla narrativa sul Climate Change. Lo fanno servendosi della protezione offerta dalla propaganda dei mezzi di comunicazione”.
“Allineati a questi ci sono poi  i business ‘verdi’, gli speculatori e i ‘capitalisti di connivenza’ che si avvantaggiano di sussidi giganteschi, tagli fiscali e stanziamenti governativi per usufruire dei loro servizi, e si arricchiscono grazie a tutto questo. Non mancano , ovviamente, gli scienziati che volontariamente si attaccano alla lenza dei contributi statali”. Sono solo una parte degli scienziati, gli altri, quelli seri e non corrotti, smentiscono questa narrativa.
La dichiarazione del Dr. Patrick Moore sul suo canale Telegram personale ha fatto scalpore ma  stata ripresa soltanto da pochi. Il fondatore di Greenpeace si è espresso pubblicamente contro gli attivisti per il clima che minacciano di interrompere le forniture di cibo a causa del suo potenziale collegamento con il riscaldamento globale. Secondo Moore, tali azioni potrebbero portare alla povertà e alla fame per tutti tranne che per i miliardari, che potranno acquistare cibo, quanto ne vogliano.

Questa è la prospettiva  dove andremo se continuiamo ad ascoltare queste persone. Stanno per commettere una delle azioni più malvagie nella storia della civiltà umana, che porterà alla povertà e alla fame, spiega Moore.

Lo stesso Moore ha anche rifiutato l’idea che l’uccisione di tutti gli animali, compresi gli esseri umani (riduzione della popolazione nei programmi della elite di Davos), sia necessaria per combattere le emissioni di CO2. Moore ha affermato che la “campagna verde” contro i fertilizzanti a base di azoto e la CO2 è falsa e può solo portare alla rovina e alla fame di massa del pianeta.

Siamo già più di 8 miliardi, e 4 miliardi di noi dipendono dai fertilizzanti a base di azoto, che ora chiamano dannosi perché è un gas serra o qualcosa del genere, ha concluso Patrick Moore, ricordando che gli allarmisti climatici hanno inventato una storia che presumibilmente l’azoto sotto forma di protossido di azoto riscalderà il pianeta a livelli catastrofici.

Peggio di una truffa mondiale…
Moore, a proposito, non è l’unico che ha osato dire la verità. Quindi, anche il professor Ian Plimer ha parlato del falso riscaldamento globale. Apparentemente, si è rivelata una grandiosa truffa con un attentato alla vita di tutta l’umanità.

Il professore ha ricordato che il nostro pianeta ha attraversato sei grandi ere glaciali. “Durante l’era glaciale, il ghiaccio si espande – questa è una glaciazione, o si restringe – questa è una fase interglaciale”, ha spiegato il geologo.

“Nel nostro ultimo periodo interglaciale, il livello del mare era di circa 7 metri più alto, le temperature erano di circa 5 gradi più calde. Quindi, se qualcuno dice che oggi è il giorno più caldo della storia, bisogna chiedersi: da quando? – pone una domanda logica il prof. – Se guardiamo al picco dell’interglaciale, che è stato circa 4000 anni fa, la temperatura era di circa 5 gradi più calda.

E se ci rivolgiamo al “Medioevo”, all ‘”Età vichinga”, da allora il clima si è davvero riscaldato, osserva Plimer. E poi è iniziata l’oscillazione climatica: fa più freddo, poi più caldo.

“Allora, da che ora conti?” il professore ripeté la sua domanda. “E so che questo potrà sorprendere, ma siamo appena usciti dalla piccola era glaciale. Cosa pensi che farà la temperatura? Diminuire o aumentare “Cresce. Queste sei grandi ere glaciali sono iniziate quando nell’atmosfera c’era più anidride carbonica di quanta ce ne sia ora. L’atmosfera è ora lo 0,4% di questo gas e sentiamo parole come “emissioni” Non significa niente per me perché il contenuto di anidride carbonica nell’atmosfera è cambiato di oltre il 20% fino ad oggi, che è molto piccolo per il tempo geologico. Se dimezziamo il suo contenuto, tutta la vita vegetale morirebbe. E gli animali morirebbero”.

Ora immagina quanti soldi sono già stati spesi per la mitica lotta contro il riscaldamento globale? Quindi… solo affari, niente di personale.
L’allarmismo climatico è una cortina fumogena che cela i veri scopi delle elite di potere che utilizzano questo per indirizzare il loro business a proprio arricchimento e a pregiudizio dell’intera umanità.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

16 commenti su “Allarmismo climatico: una corsa verso la fame e il disastro programmato  per favorire gli interessi delle élite

  1. Gli USA hanno ordinato alla UE di finanziare con nuove esose TASSE le guerre USA-NATO sia quelle in corso sia quelle future !
    La UE ordina a tutti i gli Stati della UE di tassare i propri cittadini POVERI di migliaia di euro al”anno con Tasse “ECOLOGICHE” !
    Nessun STATO UE si oppone agli ordini della UE perché tutti fanno lo stesso giochetto di fregare il loro popolo dicendo che in fondo si andrebbe in bancarotta dicendo di NO ed uscendo dalla UE !
    Dalla foto si capisce bene chi sono i nuovi “ecologisti” Europeisti Filo-USA !
    Quattro vecchi privilegiati ricchi rimbambiti Fascisti-Nazisti Parassiti !
    Questi vecchi rimbambiti di ecologisti ladri è privilegiati sono andati in pensione molto giovani con ricche pensioni fiabesche dopo aver fatto finta di lavorare !
    Oppure sono giovani “ecologisti ” niente facenti cioè dei parassiti figli di papà che fanno casini

  2. Pataccari all’opera. Bufale sfornate H24 attraverso il mainstream per per indurre, col noto e sperimentatissimo sistema Overton, all’accettazione della famigerata , brutale e satanica agenda 2030. Solita tecnica del terrore, anch’essa usatissima dal potere nel passato per piegare gli animi al proprio volere. Siamo ai preliminari, le cose andranno di male in peggio. E’ possibile una ” bella ” guerra in Europa con magari tanti altri Stati extra Europei che scendono in campo in due diverse coalizioni o magari allargarla almeno all’Asia, sovrapopolata per le elite. Utilissima per raggiungere gli obiettivi agenda citata che mira, tra le altre cose, a ridurre l’umanita’ in maniera consistente considerandola, in larghissima parte, composta da mangiatori inutili. Per informazioni particolareggiate chiedere all’Onu o al Wef ( tanto e’ la stessa cosa ).

  3. Le automobili hanno gia’ fatto in parte, il loro sporco lavoro. Hanno fatto arricchire le Elith, sicuramente principali azionisti delle case automobilistiche e provocato una diminuizione della popolazione di milioni di individui, per lo piu’ giovani(che poi non si sono piu’ riprodotti)… Mentre per i feriti hanno fatto arricchire, sempre le stesse Elith con le case farmaceutiche(vedi protesi, sedie a rotelle e medicinali vari). Ma il problema e’ un altro. Se gli USA navigassero sopra mari di petrolio e oceani gassosi, come la Russia…Non ci sarebbe stato nessun riscaldamento globale e con le macchinine elettriche ci avrebbero giocato solo i nostri nipotini.-

  4. ora che sono vecchietto continuo a ribadire che dopo una certa età bisogna ritirarsi e pensare ad altro. Il cervello si invecchia e le idee pregresse facilmente diventano fissazioni.
    Vi garantisco che le fissazioni sono cose morte, non viventi e quindi pericolose.
    purtroppo mancano i giovani con la mente libera dai condizionamenti ed i pochi sani vengono facilmente marginalizzati anche dagli stessi parenti.
    Se questo è il contesto meglio una bella guerra nucleare che funga da antibiotico planetario.
    chiedo scusa

    1. non sono un esperto e mi faccio guidare dall’esperienza/intuito. Penso ci siano eccessi in ambo le parti, sia quelle che annunciano la catastrofe dovuta al clima, ma anche quelle che non gli danno alcuna considerazione. l’essere umano spesso si innamora della propria idea e la spinge/alimenta fino a farla diventare un feticcio.

      1. ti dichiari non esperto ma dimostri di essere un buon osservatore.
        aggiungo una cosa, se le menti fossero sane, quanti alberi si potrebbero piantare con tutti i soldi che spendono per le guerre??
        e quanta co2 verrebbe organicizzata con la fotosintesi??

    2. Beata folle ignoranza egoistica italiota !
      Perché sei vecchio e non ti funziona più il tuo vecchio missile V 2 che hai tra le gambe speri che scoppi la terza guerra mondiale !

  5. Articolo come si suol dire d’uopo , necessario che mi salvo . Concordo con esso e con tutti i commenti , aggiungo che quando si apre il web come per la guerra le piattaforme telematiche propinano la istessa propaganda : chiaro si tratta come dice il titolo dell’articolo di startegie di alto livello di marketing , di business , di impresa allarmistica – securitaria . Poi il web con la triade google-social-news online è una macchian di propaganda inespugnabile. Saluti

  6. Le èlite contano sulla propaganda e la scarsa memoria dei popoli.
    Eppure in tutte le scuole del mondo viene insegnato che la fotosintesi è alla base della vita sulla terra.
    Cioè, per farla breve, tutte le specie vegetali e arboree esistenti, per crescere e svilupparsi assorbono anidride carbonica (Co2) e la trasformano in ossigeno, cioè nell’aria che respiriamo.
    Eliminare la Co2 equivale a desertificare il pianeta facendo morire ogni specie arborea e vegetale e, quindi, impedire la produzione dell’aria che respiriamo.
    Viceversa l’aumento di Co2 permette nascita e crescita di piante e alberi, combatte la deforestazione e aumenta la produzione di ossigeno.
    Conclusione: chi vuole ridurre o eliminare la Co2 vuole semplicemente uccidere noi e la natura stessa.

    1. Bravissimo, Giorgio hai detto bene.Insomma, il carbonio perfare la benzina da dove viene? Milioni di anni fa era nell aria nel terreno e acqua. Le piante e gli animali lo hanno elaborato e troviamo petrolio carbone gas metano ecc. ecc. Se lo bruci ritonra dove era.Dove sta il problema? Da anzianotto è probabile che abbia scritto stupidagini, in ogni caso fatemelo sapere.

  7. da anni avvelenano gli alimenti gli animali e bruciano sistematicamente i boschi — guardate tutti i roghi programmati ogni estate — viva Zoroz W la Trilaterale dei Fuochi — per non parlare dei sospetti su HAARP e sulle irrorazioni aeree — i virus in aerosol — ci fanno una gran bella figura ultimamente i Nasonidi della Regina e di Lady Liberty

  8. Questa notte ho scoperto che pure i giovani 20 enne figli di ex immigrati clandestini stranieri hanno capito che con la scusa d voler combattere inquinamento la UE e l” Italia vogliono sommergerci di nuove TASSE e che i soldi ricavati verranno usati per acquistare inquinanti armamenti Made in USA per poter fare una guerra a Russia e Cina !

  9. del clima ci importa una beata….
    io non faccio manco più la differenziata da quando i media parlano di apocalisse clima ed altre balle! le loro palle ormai ottengono solo l’effetto contrario, come i vaccini che nessuno fa più manco per l’influenza. ELITES……andatevela appià…..

  10. Per quanto ne so, Stalin, ma controllate, tentò la stessa strada con espropri, convinto che la popolazione che avrebbe ricevuto la sua razione di cibo quotidiana o settimanale, sarebbe stata molto più devota e compiacente. Da ciò, deriverebbe, purtroppo l’immagine degli abitanti dell’est Europa che gradivano farsi offrire una cena al ristorante da un turista occidentale.

    1. Le tue sono fantasie da persona illusa !
      Tutti i regimi fascisti filo-USA occidentali vietavano ai propri cittadini di recarsi nei paesi comunisti ad EST per turismo !
      Sarebbero morti tutti di fame nei paesi comunisti del EST se aspettavano i turisti occidentali per poter mangiare al ristorante !
      P.S.
      Molti “ricchi” turisti Occidentali vanno a fare i turisti solo nei paesi da terzo mondo dove la gente muore di fame veramente e dove ci sono solo dittature Capitaliste (democratiche-fasciste ) !
      Andando a fare i turisti occidentali in paesi poveri Capitalisti dove si muore di fame con i soldi contati si illudono di essere ricchi !

  11. Vedo con piacere che è una rticolo ben commentato e felicemente espresso , questo perchè la gente ha notato lo schema “piramidale” / “securitario” preso paro paro dal C-19 gestione , emergenze , allarmismi , discussioni aggressive , battage pubblicitario , marketing visivo e televisivo : tutto il calderone insomma di un super macro business economico finanziario progettato e supervisionato dal WEF / oMs e tutte le altre sigle sovranazionali…
    giustamente alcuni fanno notare le irrorarazioni chimiche della geoingegneria e forse l’innominabile haarp…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus