"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Allarme OMS: nello Yemen sotto bombardamenti sauditi-USA, 2 milioni di bambini a rischio morte per denutrizione e bombe

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) lancia l’allarme: nello Yemen sottoposto a blocco aereonavale  ci sono 4,5 milioni di persone a rischio fame e denutrizione di cui 2 milioni di bambini che aspettano la morte, lenta e dolorosa, per mancanza di generi essenziali di sostentamento, medicinali ed assistenza medica.

Questo il risultato della campagna di bombardamenti condotta incessantemente dalle forze dell’aviazione saudita e statunitense e del blocco aeronavale imposto dalle navi della marina USA e Saudita che impediscono l’arrivo di aiuti umanitari per la popolazione.

Dove sono le ONG come Amnesty International, come Human Rights Watch e le altre che lanciavano appelli alla mobilitazione internazionale, quando si attuavano i bombardamenti russi e siriani su Aleppo Est? Sono ammutolite e scomparse dalla scena tutte queste organizzazioni “caritatevoli” che si dedicano a denunciare la violazione dei “diritti umani” soltanto  quando sono coinvolti governi  ostili agli interessi degli USA e dell’Occidente.

Forse la popolazione yemenita non ha diritto alla tutela dei propri diritti umani (di sopravvivenza) in quanto si oppone al grande alleato dell’Occidente, l’Arabia Saudita, che con i suoi miliardi di petroldollari si è comprata il silenzio dell’Occidente sui propri crimini e si è guadagnata la complicità degli Stati Uniti e della Gran Bretagna nella operazione genocidio che sta conducendo ai dannio della popolazione yemenita.

Attenzione, nel paese arabo è in corso una sfacciata aggressione di potenze straniere (Arabia Saudita, USA e GB) e non una “guerra civile”, come qualche agenzia di informazioni occidentale vorrebbe far credere. L’Arabia Saudita ha trasferito  nello Yemen  anche alcune migliaia di jiadisti dell’ISIS che combattevano in Siria e sono stati spostati nel paese arabo per utilizzarli come trupe mercenarie. Vedi: L’Arabia Saudita invia reparti mercenari dalla Siria allo Yamen

La OMS ha denunciato che almeno 274 strutture sanitarie che erano presenti nel paese, sono state distrutte durante il conflitto che dura da due anni. Di queste strutture alcuni ospedali, come quello di San’a (la capitale) sono stati bombardati dall’aviazione saudita, buona parte del  personale medico specializzato (medici ed infermiere, quasi tutti stranieri) sono fuggiti dal paese. Milioni di persone non hanno possibilità di accesso alle cure mediche e nel paese non si trovano medicinali di base ed attrezzature mediche. Manca l’acqua potabile e si diffondono infezioni, soprattutto fra i bambini e le persone più deboli, si sono verificati anche alcuni casi di colera. Vedi: Yemen bombardato ospedale Medici senza Frontiere.

Anche le Nazioni Unite, per voce del nuovo segretario Antonio Guterres, ha lanciato l’allarme ed ha esortato a permettere l’arrivo degli aiuti umanitari nel paese per evitare altre milgliaia di vittime. Lo stesso portavoce del segretario generale dell’ONU, Farhan Haq, aveva sottolineato l’urgenza di risolvere la situazione dello Yemen con urgenza senza ulteriori ritardi, visto che in quel paese è in corso una emergenza umanitaria.

Effetto dei bobardamenti nello Yemen

Nonostante questi appelli, l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti continuano incessantemente la loro campagna di bombardamenti per imporre allo Yemen, paese a maggioranza sciita,  un regime favorevole a Rijad ed evitare che il paese sia governato dai comitati popolari del movimento Hansarollah, considerato troppo vicino all’Iran.

La tragedia dello Yemen, il paese più povero del mondo arabo ma che ha la disgrazia di trovarsi in posizione strategica, affacciato sul Golfo di Aden, si sta compiendo nell’indifferenza dell’Europa e  che fra breve vedrà altre decine di migliaia di profughi sbarcare sulle sue coste per sfuggire alla morte per fame e bombardamenti.

La grande macchina dei media occidentali, gli stessi che sono sempre pronti a denunciare tutte le nefandezze dell’Iran, della Sira di Assad  e della Corea del Nord, ha volutamente oscurato quanto accade in questo paese per non disturbare i monarchi sauditi ed i lucrosi traffici che gli USA ed i paesi europei svolgono con le monarchie petrolifere, tanto care anche agli esponenti delle ONG umanitarie che, im questo caso,  non lanciano appelli e non raccolgono sottoscrizioni. Silenzio anche dal Papa Bergoglio.

Fonti: Telesur

Al Manar

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

*

code

  1. Tania 10 mesi fa

    L’Arabia Saudita, quella che si è fatta la bomba atomica attraverso manini con il Pakistan, quella Arabia Saudita? Nel suo caso i “buoni” della Terra, ovvero i satanisti USA come mai non hanno niente da dire, che hanno fatto un preciso elenco di chi può averla….
    La disumanità, la crudeltà degli USA è devastante. sono il MALE PURO.
    Chi è nero pece dentro, il peggio che noi esseri umani possiamo essere, ha la parte in cui militare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tania 10 mesi fa

    Il MALE è furbo, si presenta come ONG.

    Benissimo, ogni ONG nessuna esclusa sappiamo che è strumento in campo del MALE.

    PUNTO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giorgio 10 mesi fa

    Quel cattivone di Putin non si vergogna di una simile strage?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PieroValleregia 10 mesi fa

      salve
      Putin, persona intelligente nonchè poco avezzo alle telecamere mediatiche, probabilmente (mia semplice sensazione) starà lavorando affinchè
      la situazione possa, in qualche modo, migliorare per gli yemeniti.
      Sul silenzio di Bergoglio, da cattolico ante CV II°, non mi meraviglio più; “el papa” è troppo impegnato a twittare con Scalfari e la Bonino…
      saluti e buona domenica
      Piero e famiglia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 10 mesi fa

        Post CV II° che cos è?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. PieroValleregia 10 mesi fa

          salve
          ..il Concilio Vaticano II°(1965, “Papa” Roncalli) quello che ha sancito l’ingresso della massoneria e dell’allora PCI nella Chiesa, devastandola.
          Bergoglio, secondo le scritture, potrebbe essere l’anticristo
          saluti
          Piero e famiglia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giorgio 10 mesi fa

            Il che “cos è” è riferito a lei non al CV II°, infatti ho scritto post, perché se prima di questo lei era cattolico, dopo non lo è più?
            La chiesa romana è sempre rimasta rimasta cattolica prima e dopo il concilio in questione, provi a pensare quanti cattolici, come lei, nella storia, hanno cambiato opinione circa la chiesa romana, perché questo?

            Mi piace Non mi piace
  4. Tania 10 mesi fa

    USA= MORTE=CITTA’ DISTRUTTE=ROVINE=DISTRUZIONE

    Secondo voi gli USA sono davvero i “buoni” che dicono di essere? Onesti, eh!

    Un padre ricchissimo con figli in miseria, abbandonati a se stessi, come si permette di insegnare agli altri padri come si sta al mondo? Stò cretino.

    Gli USA sono la casa padronale di SATANA. 2+2=4

    L’Arabia Saudita frequenta la casa satanista da anni, è “del giro”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 10 mesi fa

      L’ IRAN è da 40 anni che va predicando che gli USA sono Satana sulla terra ed i loro sodali sauditi, come ciliegina sulla torta, sono nemici dei primi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tania 10 mesi fa

    Parlo in modo religioso perché lo trovo più incisivo, che tutti, atei o credenti, sono coinvolti nella disperata ricerca di un senso…
    Usando un altro linguaggio direi che sul pianeta un gruppo ristretto di individui vuole il dominio totale dell’intero pianeta, che si potrebbe dire, se sto bene… Tanto sotto qualcuno mi tocca stare, che mica le masse povere hanno mai contato, no? Tra un ricco e 9 poveri, chi detta le leggi?
    Quindi ho ben chiaro che il paese di proprietà di questo gruppo, gli Usa, sono il paese che lotta per il possesso totale del pianeta, e lo fa usando la tecnologia, Hollywood, la rete quale mezzo di controllo, etc
    Di fronte questa casta ha chi non ci pensa nemmeno a far passare questa prepotenza, questa pretesa imperiale.
    Noi siamo costretti a scegliere tra i 2 fronti, io preferirei altro, ma devo scegliere, e allora scelgo quello che ha ampiamente dimostrato più umanità, quello che ha anche avuto la capacità di fare un passo indietro, lo ha fatto più e più volte, lo ha fatto a Cuba, lo ha fatto in Afghanistan, lo ha fatto A CASA SUA, sulla sua pelle, io scelgo la Russia, più vicina alla natura umana media, gli altri sono dei FANATICI…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tania 10 mesi fa

      Se esiste tutto quello di cui parlano le religioni, un Dio giusto e una controparte maligna, gli USA sono stati presi dalla controparte maligna, che da quel luogo escono solo nefandezze senza freni, e un tremendo olezzo di zolfo che arriva sino al Vaticano, ma pare che l’attuale papa non sia infastidito dal fetido odore…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 10 mesi fa

        Dio interpreta ambo i ruoli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tania 10 mesi fa

          Eh già.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. PieroValleregia 10 mesi fa

      … sono d’accordo con lei Tania e con la Russia attuale pure; parlo anche per esperienza diretta, personale.
      Ho visto la Russia di Eltsin (altamente etilico e molto gradito a USA e Soros) e poi quella di Putin e, scelgo la seconda: molto più
      vicina a noi occidentali di quanto vogliano farci credere.
      Non certo gli occidentali attuali, tutti ong, el papa, boldrini, gender e gay pride ma quelli a cavallo tra gli anni 30 e 50 del secolo scorso.
      saluti e buona domenica
      Piero e famiglia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Giorgio 10 mesi fa

      ” Tra un ricco e 9 poveri, chi detta le leggi?” Nessuno dei due.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tania 10 mesi fa

    La foto sopra mi ha fatto ricordare Gad Lerner, i media, e la foto del bambino sulla spiaggia, quello che sembrava un bambino morto annegato… Una fotografia che mi sconvolse, una fotografia hollywoodiana… perfetta… un bambino perfetto… tutto vestitino bene… i calzini… ero che dovevo vomitare di fronte a tanta volgarità, perfino il poliziotto che stava al gioco…
    E guardo questa foto, di questo bambino, eccola la verità, mi dico… questa foto mi turba quanto l’altra, ma per ragioni diametralmente opposte, qui c’è la brutalità, la cattiveria, ciò che arriviamo ad essere, umani? Ma dove?
    Perché devo stare con chi ha fatto tutto questo a questo bambino? Per soldi. Ah, ecco. Sono una capitalista. Vero, a volte me lo dimentico, io sono una capitalista, ho accettato il sistema, ma avevo capito che il capitalismo era capacità personali, imprenditorialità, vinca il più bravo del settore, che poi un angolino anche gli altri se lo ritagliano, che mica tutti si possono permettere le cose esclusive dei migliori… no?
    Con il mio tacito consenso visto che non vado mai in piazza a dire che con questi io non c’entro proprio per nulla, la classe dominante fa cose raccapriccianti! E dando il mio nome!!!! Vanno in giro a dire che noi siamo d’accordo! Dobbiamo essere d’accordo davanti a questa foto? Noi distruggiamo intere città, noi siamo altro che un terremoto della scala Richter 6.2! Noi siamo fetide figure nemmeno senza dignità, siamo proprio cattivi. Io mi tiro fuori da tutto questo, io chiedo perdono a questo bambino per quello che i miei capi gli hanno fatto, ho le mie belle responsabilità anch’io…
    Se un demente ci guida, che società avremo?
    Se un pazzo ci guida, che società avremo?
    Se un egoista ci guida, che società avremo?
    Se un generoso ci guida, che società avremo?
    Se un saggio ci guida, che società avremo?
    Possibile che noi si sia chi ci guida e non noi?

    Siamo colpevoli marci, siamo senza dignità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro 10 mesi fa

      Ciao Tania, grazie pe la tua sensibilità
      Ma io sono certo che esiste una legge le cui azioni si ripercuoteranno in chi le ha fatte: anche i nostri bambini, presto, saranno in condizioni simili, anzi peggiori, perché la guerra sta per arrivare, anche qui. E sarà mondiale.
      Povere pazze le madri che partoriscono in questi anni e mesi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Riki 10 mesi fa

        Alessandro, noi siamo in guerra da anni: non è una guerra tradizionale, ma miete vittime a migliaia, e molte molte di più nel prox futuro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Giorgio 10 mesi fa

        Sottoscrivo ogni singola parola, tranne i complimenti a Tania.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giorgio 10 mesi fa

      Per forza non va in piazza! E’ sempre al bar.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tania 10 mesi fa

        Spione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 10 mesi fa

          Ah ah ah!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. nessuno 10 mesi fa

    Scusate, ma: i famosi Rolex li hanno poi trovati?

    Rispondi Mi piace Non mi piace