Alla Nave da Crociera Italiana MSC Meraviglia bloccati i porti per lo sbarco. ONG con altri 194 migranti sbarca a Messina

La nave da crociera italiana MSC Meraviglia,on circa 4000 croceristi a bordo, ha vagato da un porto all’altro nel mar dei Caraibi senza ottenere l’autorizzazione allo sbarco per la paura del Corona virus.

Alla nave è stata negata l’autorizzazione allo sbarco dalle autorità della Giamaica, in due porti, per la paura del contagio. Ugualmente è accaduto quando la nave da crocera, dopo diverse ore di attesa, si è traferita in prossimità delle isole Cayman. Anche in questa località le autorità portuali, senza neppure consultare il registro medico di bordo. hanno optato per negare lo sbarco alla nave per la paura che gli italiani a bordo potessero portare il contagio nelle isole. noto paradiso turistico.

Il fatto che a un membro dell’equipaggio era stata diagnosticata una comune influenza, aveva messo in allarme le autorità della Giamaica prima e delle Cayaman dopo. Lunghe ore di attesa per i passeggeri. Per fortuna alla fine la nave ha potuto attraccare in un porto del Messico, nell’isola di Cozumel, dove oggi potranno sbarcare i croceristi dopo la lunga traversata. La nave era partita dal porto di Miami nei giorni scorsi per una crocera fra i vari porti del Mar dei Caraibi.

Nessun problema di sbarco nei porti italiani per la nave della ONG Sea Watch con 194 migranti africani

È arrivata al porto di Messina la nave Sea Watch 3 con a bordo 194 migranti soccorsi nei giorni scorsi dalla ong tedesca. La nave ha attraccato nonostante l’appello lanciato dal presidente della Regione Nello Musumeci al premier Giuseppe Conte in cui chiedeva di cambiare porto e comunicava che la caserma non avesse i criteri per ospitare i migranti in quarantena.MSC Meraviglia, È arrivata al porto di Messina la nave Sea Watch 3 con a bordo 194 migranti soccorsi nei giorni scorsi dalla ong tedesca.

La nave ha attraccato nonostante l’appello lanciato dal presidente della Regione Nello Musumeci al premier Giuseppe Conte in cui chiedeva di cambiare porto e comunicava che la caserma non avesse i criteri per ospitare i migranti in quarantena. (ADN Kronos).

Nota: Il Governo Conte ha comunicato di recente che, nonostante l’allarme epidemia e le restrizioni alla libertà di movimento per i cittadini, in molte regioni italiane, le navi delle ONG vengono comunque accolte in Italia con il loro carico di migranti. Questo nonostante che sia Malta che Tunisi, destinazioni più vicine alla Libia, si rifiutino di aprire i porti alle navi dei migranti. Le ONG esigono che i migranti siano trasbordati in Italia secondo gli accordi.

Il Governo Conte Di Maio e Speranza si distingue per la sua generosità nei confronti delle masse di migranti africani che desiderano arrivare in Italia. D’altra parte le disposizioni da Bruxelles e dall’ONU e dal Vaticano sono precise: accogliere sempre e comunque. Conte si adegua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus