ALEKSANDER ROGERS. GLI STATI UNITI MINACCIANO ANCORA TUTTI


Mentre tutti i paesi slavi celebravano il Giorno della Vittoria, il Presidente Trump ha fatto piani di vendetta in un bunker sotterraneo della Casa Bianca.
A Washington , non riescono ancora a fare i conti con il fatto che gli Stati Uniti hanno perso l’egemonia mondiale. Inoltre, hanno perso esattamente in quel momento in cui i principali ideologi americani proclamavano il “secolo americano”. Eh guarda, è stato molto breve, è durato solo un paio di anni.

Pertanto, tutto sembra a loro che questa posizione dominante possa essere restituita.

Secondo i neocon della Casa Bianca , sarebbe stato indicativo piegare Kim Jong-un per spaventare tutti. Ma non ha funzionato. Kim Jong peraltro non si è piegato e continua a sparare i suoi missili.

Si doveva soltanto rovesciare Maduro e mettere il loro burattino al suo posto per riconquistare una sensazione di potere (parliamo direttamente – questo permetterà ai singoli gruppi di élite negli Stati Uniti di incassare, ma strategicamente non cambierà nulla). Ma anche questo non ha funzionato.

Pertanto, vengono fatti passi sempre più privi di significato per cercare di mostrare che “noi siamo i principali, il paese eccezionale”.

Ora il Tesoro degli Stati Uniti ha creato una lista di venti paesi che “manipolano la loro valuta per fare profitti”. Cosa?

https://i3.ytimg.com/vi/kxHkvnPc47I/hqdefault.jpg

Lo dicono come se fosse qualcosa di brutto. Ed è come se gli USA non fossero stati impegnati con la stessa cosa nel corso della loro storia, compresi gli ultimi dieci anni di ogni sorta di “quantitative easing” e manipolazione dei tassi chiave. Cioè, il Tesoro degli Stati Uniti ci dice: ” Quelli fanno la stessa cosa che facciamo noi. Ma lo fanno meglio di noi. “

In effetti, la creazione di una tale lista equivale ad ammettere la sconfitta. Non possono più vincere secondo le loro stesse regole. Davvero, Trump potrebbe uscire sul prato davanti alla Casa Bianca e dire: “Abbiamo esaurito le possibilità di manovre valutarie. Non possiamo più stampare un dollaro impunemente. I nostri meccanismi finanziari sono troppo ingombranti e pervasivi, quindi perdiamo in tutti questi paesi “- e mostriamo questo elenco (la Russia, ovviamente, è presente anche lì). Il significato di questo non sarebbe cambiato affatto.

Protesta contro le sanzioni USA

Ma con questo il Dipartimento di Stato non si è calmato. Inoltre, con un ritardo di oltre due mesi (avrebebro dovuto, a seconda delle condizioni dell’ultimatum, entrare in vigore dal 1 ° marzo), nuovi dazi e tariffe sono stati introdotti (o aumentate dal 10% al 25%) per le merci cinesi negli Stati Uniti per circa 200 miliardi di dollari.

Sembra che non sia già rimasto nessuno a capire l’economia. E dove sono gli Stiglitz e i Krugman (premi nobel) ? Potrebbero dire agli idioti che, se non ci sono alternative interne (e non ce ne sono), il dover stampare dollari non porta a nulla – i debiti saranno comunque pagati dal consumatore finale americano.

Il fatto che le sanzioni colpiscano le stesse compagnie americane è già stato dichiarato dalla Ford, dalla General Motors, dalla Boeing, dalla Caterpillar e da molti altre compagnie con stabilimenti in Cina. Avviso: tutte le aziende industriali di base, “country-forming” e high-tech.

E questo, attenzione, sarà l’impatto delle sanzioni americane sulla propria economia.

Premier cinese con premier russo

La Cina annuncerà le sue sanzioni di risposta solo lunedì 13 maggio. Come affermato nel comunicato stampa relativo “con profondo rammarico”. Con un molto profondo …

Un tempo il capo della tua rete era un personaggio così divertente – “mamkin punisher”. Povero e miserabile, che ha minacciato tutti con una punizione terribile.

Gli Stati Uniti rimangono certamente un giocatore pericoloso (una scimmia con un’arma nucleare), ma assomigliano sempre più a questo personaggio.

Alexander Rogers, specialmente per News Front

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

1 commento

  • namelda
    11 Maggio 2019

    Aleks o alex?
    comunque il Golem (USA) di sionne ,seguendo i diktat dei sionisti di casa e fuori
    può fare veramente sparire il mondo
    come previsto nell’Armageddon.
    guai lasciar inciuciare CIA e Mossad ,i sionisti di quà e di l
    quai a lasciare iniziative a Zio (Sam) e Zionne…
    pagherebbe l’umanità.

Inserisci un Commento

*

code