Aggiornamento News: Rivolta carcere di Palermo. Austria chiude i confini

A Palermo 400 detenuti hanno preso possesso del carcere e sembra ci siano alcune guardie carcerarie in ostaggio. Richiesto l’intervento dell’Esercito.

PALERMO – Un grosso gruppo di detenuti dell’Ucciardone si è asserragliato sui tetti e sui cornicioni dei padiglioni del carcere. Scoppiata altissima la tensione nell’altro carcere di Palermo, il Pagliarelli, dove nella notte le fiamme hanno avvolto diverse celle con i reclusi che hanno dato fuoco a cuscini e materassi. Nel frattempo parenti dei reclusi hanno bloccato il traffico sulla circonvallazione gridando ora «indulto, indulto», ora «amnistia, amnistia, tutti fuori». Circondato il carcere dalle forze di polizia. Continuano altre rivolte nelle carceri. Detenuti fuggiti dal carcere di Foggia e non ancora riacciuffati. Tensione a Foggia visto che alcuni degli evasi sono pericolosi.

Polizia fronteggia le rivolte

Richiesto l’intervento dell’Esercito per fronteggiare le rivolte e per necessità di presidio nelle città. Tuttavia buona parte dei militari italiani sono impegnati in Afghanistan, in Iraq in Kosovo e in Libano. La Folgore dalla Toscana si appresta a partire per la Lituania per le esercitazioni NATO. Manca il personale militare da impiegare per queste mansioni.

L’Austria ha chiuso i confini con l’Italia per timore del contagio.

La decisione non è stata concordata con l’Italia, l’anno presa e basta. Il governo austriaco ha invitato tutti i suoi concittadini a rientrare con urgenza dall’Italia anche coloro che si trovano in vacanza.

La British Airwais nel frattempo ha sospeso tutti i voli per l’Italia come già avevano fatto altre compagnie aeree. L’Italia sempre più isolata e in stato di assedio.

Aggiornamenti notizie in corso…..

4 Commenti

    • MDA
      10 Marzo 2020

      ttps://www.ilsole24ore.com/art/kurz-nuova-beffa-sovranisti-universita-soros-si-trasferisce-vienna-AE2RYVjG

      • nnicholas
        10 Marzo 2020

        Se ciò è vero, significa che la maggior parte di politici ed economisti sono d’accordo tra di loro. Non ci si può fidare di nessuno, ormai

  • UGO
    11 Marzo 2020

    USINO LE MITRAGLIATRICI. NE AMMAZZANO UN PO’ E POI COME TUTTI DIVENTANO PECORE.

Inserisci un Commento

*

code