Agenti Israeliani nati in Unione Sovietica si sono infiltrati fra le forze russe in Siria e rubano segreti del missile tattico russo Iskander M

La quinta colonna sionista all’opera fra le forze russe in Siria

Agenti israeliani di origine sovietica si sono inflitrati con successo fra le forze armate russe schierate in Siria per rubare componenti essenziali del missile tattico di superficie russo Iskander- M e deviarli verso Israele attraverso il mercato nero di un armamento fittizio gestito dal Mossad.


La variante avanzata dell’Iskander-M si utilizza esclusivamente per le forze russe e non è mai stata fornita ad un paese terzo. Pertanto gli agenti israeliani di lingua russa si sono infiltrati nella base militare russa di Basilea Al-Assad / Hmeimim e si ritiene che siano soldati professionali nell’Esercito russo.


Quindi i segreti dell’Iskander M sarebbero già nelle mani del Pentagono e della NATO.
Il grande gioco continua.

Fonte: Strategika 51

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus