Aereo russo con 14 a bordo scompare dai radar durante i raid aerei israeliani in Siria

Lunedì notte un aereo militare russo Il-20 che trasportava 14 membri dell’equipaggio di servizio è scomparso dai radar mentre quattro aerei da caccia israeliani stavano attaccando le istallazioni governative nella zona di Latakia in Siria.

Secondo il ministero della Difesa russo, i controllori del traffico aereo presso la base aerea di Hmeimim “hanno perso il contatto ” con l’aereo, durante l’attacco dei missili israeliani dell’F-16 su Latakia.

L’aereo si trovava a 35 chilometri dalla costa della Siria quando è scomparso dai radar, secondo la RT News che ha citato il ministero della Difesa russo.

È in corso una missione di ricerca e soccorso per trovare le quattordici persone a bordo del velivolo Il-20.

Il velivolo a turboelica di sorveglianza Ilyushin 20 è una piattaforma ELINT (Electronic Intelligence), dotata di una vasta gamma di antenne, sensori a infrarossi e ottici. Lo SLAR (Side-Looking Airborne Radar) dell’aereo e il suo collegamento satellitare consentono all’esercito russo di monitorare i cieli siriani in tempo reale.

La notizia della scomparsa dell’aereo è emersa poco dopo che la Siria ha annunciato che il suo sistema di difesa aerea aveva abbattuto diversi missili sparati dal mare, prendendo di mira le istallazioni della zona industriale di Latakia.

Nel frattempo, un ufficiale degli Stati Uniti con conoscenza dell’incidente ha affermato che l’aereo russo era stato inavvertitamente abbattuto dall’artiglieria antiaerea siriana dopo che i siriani erano stati attaccati dai missili israeliani.

La CNN ha citato il funzionario americano dicendo che l’esercito siriano stava effettivamente cercando di fermare una raffica di missili israeliani, e un secondo ufficiale ha confermato che Israele era responsabile degli attacchi missilistici sulle posizioni siriane.

La Siria afferma che la sua difesa aerea ha intercettato e abbattuto diversi missili sparati dal mare, che prendendo di mira le istallazioni dell’industria statale di Latakia.
I funzionari siriani non potevano inizialmente confermare le voci secondo cui Israele era dietro l’attacco, ma in seguito le fonti russe hanno annunciato che i missili erano stati lanciati sia dai jet-F-16 israeliani che da una fregata francese nel Mediterraneo.

Secondo il ministero della Difesa russo, gli attacchi sono iniziati intorno alle 22:00 ora locale e sono durati un’ora, prendendo di mira una centrale elettrica e due impianti appartenenti all’esercito siriano.

Mentre l’esercito russo ha dichiarato di aver registrato quattro jet israeliani F-16 sulla Siria al momento dell’attacco a Latakia, l’esercito israeliano ha rifiutato di commentare il rapporto.

Fonti:  Press Tv   AL Masdar News

7 Commenti

Inserisci un Commento

*

code