Aereo di linea ucraino si schianta dopo aver lasciato l’aeroporto di Teheran

Un aereo passeggeri dell’Ucrainan International Airlines si è schiantato in Iran due minuti dopo aver lasciato l’aeroporto di Teheran. L’aereo di linea si stava dirigendo a Kiev, tutte le persone a bordo sono decedute.
La catastrofe aerea è avvenuta alle 5:44 orario di Mosca. Inizialmente, si è parlato di “cause tecniche”, in seguito un rappresentante ufficiale dell’aeroporto di Teheran ha dichiarato che l’incidente è stato causato da un motore che ha preso fuoco. L’ambasciata ucraina in Iran ha escluso l’attacco terroristico.
Al momento della sciagura, le informazioni dei dipartimenti sul numero di persone a bordo erano discordanti. Secondo un rappresentante dell’aeroporto di Teheran, sull’aereo c’erano 167 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio. Le stesse cifre sono state riportate anche dal primo ministro ucraino Alexey Goncharuk. Il Consiglio di Sicurezza Nazionale e di Difesa dell’Ucraina ha dichiarato che 168 passeggeri, registrati sul volo, e nove membri dell’equipaggio hanno perso la vita nello schianto.
Allo stesso tempo, secondo i dati del Ministero degli Interni ucraino, le vittime sarebbero state 180. L’ambasciata ucraina ha riferito di 168 biglietti aerei venduti.

Boeing Ucraino


Secondo il capo del Dipartimento delle Emergenze iraniano, la maggior parte dei passeggeri sull’aereo diretto a Kiev erano cittadini iraniani. Questa informazione è stata successivamente confermata dal rappresentante ufficiale dell’Amministrazione Iraniana per l’Aviazione Jaafar Zadeh.
Inizialmente secondo i media locali, a bordo c’erano 147 iraniani e 32 cittadini di altri paesi. Il Ministero degli Interni ucraino ha confermato che propri cittadini si trovavano sull’aereo.
Il rappresentante dell’ambasciata russa a Teheran, Andrey Ganenko, ha dichiarato che a bordo dell’aereo di linea precipitato non c’erano né costruttori della centrale nucleare iraniana di Bushehr né impiegati dell’ambasciata russa. Ha sottolineato che i rappresentanti della missione diplomatica continueranno a verificare la presenza o meno di cittadini russi a bordo.

In un successivo aggiornamento, qualche ora dopo, il ministro degli Esteri ucraino Vadim Pristayko ha pubblicato su Twitter l’elenco dei paesi che computano propri cittadini tra i deceduti dello schianto aereo: la maggior parte delle vittime sono cittadini dell’Iran con 82 persone, seguono 63 dal Canada, ucraini due passeggeri e 9 membri nell’equipaggio, 10 dalla Svezia, 4 dall’Afghanistan, 3 dalla Germania, 3 dalla Gran Bretagna.
“Le autorità ucraine stanno continuando le indagini”, ha aggiunto il ministro.

Fonte:

https://iz.ru/962044/2020-01-08/krushenie-ukrainskogo-lainera-v-irane-chto-izvestno

Traduzione: Eliseo Bertolasi

1 commento

  • atlas
    8 Gennaio 2020

    molti giudei a bordo ? Cmq credo poco alle coincidenze

Inserisci un Commento

*

code